Piano Giovani, scandalo e domande | La politica risponderà? - Live Sicilia

Piano Giovani, scandalo e domande | La politica risponderà?

LiveSicilia sta raccontando le vicende del Piano Giovani e del suo fallimento. Ci sono domande che meritano risposte chiare. E i ragazzi siciliani le pretendono.

56 Commenti Condividi

Il colossale fallimento del Piano Giovani è molto più di un semplice pasticcio che ha inflitto l’ennesima ferita alla speranza dei giovani siciliani, in fideistica attesa di tutto ciò che somigli a un lavoro. Si va oltre: è un episodio di pessima gestione che interroga alla radice il significato stesso del governo Crocetta. Il presidente della Regione ha puntato tutto sulla trasparenza, sull’affidabilità, sul rispetto delle regole. In nome di tali sacrosanti principi ha rivendicato un cambiamento di rotta rispetto a un passato opaco, se non oscuro. Il know-how di Rosario Crocetta si basa sulla leggibilità di un’amministrazione che sia un palazzo di vetro nel giudizio e nella prassi che indirizzano le sue scelte. Allora, questa politica che si pretende nuova non può tacere, né limitarsi all’abusato stratagemma del gioco del cerino, aspettando di conoscere l’identità del malcapitato destinato a scottarsi le dita. Questa politica deve dare tutte le risposte del caso. Le domande non mancano.

La prima domanda ha a che fare con un numero. L’ormai famoso provvedimento 2706 del 4 giugno scorso. E’ la sigla burocratica dell’affidamento diretto, firmato dal dirigente generale del Dipartimento Lavoro della Regione Sicilia, Anna Rosa Corsello, con cui si stabilisce che saranno i privati di EttSpa a gestire il click-day del Piano Giovani, per la cifra di 244 mila euro. Basterebbe mettere le mani sul documento per leggerne le clausole e vederci un po’ più chiaro. Disporne vorrebbe dire (forse) aggiungere un tassello alla cronologia di uno strumento pensato per favorire l’incrocio di domanda e offerta di lavoro che si è risolto in una imbarazzante Waterloo di tilt, impossibilità di iscriversi e accese proteste. Al momento, del contratto non si sa nulla. Nulla si conosce della sua fisionomia. Non è rintracciabile sul sito della Regione e nemmeno su quello dell’assessorato. Perché?

Un altro quesito riguarda l’esclusione a priori di Sicilia -e Servizi, partner della Regione per le faccende informatiche. Antonio Ingroia, l’ex pm al vertice della partecipata, in una intervista a LiveSicilia, cade letteralmente dalle nuvole. “Perché non siamo stati scelti per ospitare il portale del Piano Giovani? – si chiede -. Sinceramente, mi sono fatto la stessa domanda anche io. Abbiamo un ruolo di servizio rispetto alla Regione Siciliana. Mi sarei aspettato di essere interpellato, ma non siamo stati investiti della questione. Dalla Finanziaria in poi noi siamo diventati una società strategica per la Regione e ci è stato affidato proprio l’ambito dell’informatica. Stiamo lavorando a pieno ritmo, quando veniamo interpellati dall’amministrazione”.

Alla domanda: voi sareste in grado di gestire un servizio di questo genere?, la risposta dell’ex pm non lascia adito a dubbi: “Certamente. Eravamo in grado di assicurare il servizio. Aggiungerei: ovviamente”. Dunque, la Regione ha un interlocutore “strategico” a cui sarebbe stato “ovvio” (dice Ingroia) rivolgersi, per vigilare che tutto andasse per il verso giusto. Ma a nessuno è venuto in mente di alzare la cornetta del telefono. Perché?

Altre questioni agitano sullo sfondo il palcoscenico del flop. Si registra la presenza di un sito ‘satellite’. Accanto a www.pianogiovanisicilia.com, c’è – come ricostruito dalle inchieste di LiveSicilia – il ‘gemello’ www.pianogiovanisicilia.it, intestato all’agrigentino Giovanni Nocera, con un passato nel gabinetto dell’assessore Ester Bonafede e da assessore in quota Udc per la Provincia di Agrigento. Nocera ha messo su il sito che adesso rimanda a quello ufficiale. A LiveSicilia ha spiegato le sue ragioni: “All’inizio era un blog che raccoglieva le notizie sul progetto. Poi, per evitare confusioni, ho creato un rimando”. Sui social gli hanno fatto compagnia Rosario Genchi e Vito Rizzo, con la pagina “Piano Giovani”, all’esordio nel dicembre 2013. Specificando che siamo nel campo delle cose legittime, la sostanza riguarda, appunto, il contesto.
Se Giovanni Nocera si dichiara “politicamente in fase di riflessione”, Vito Rizzo afferma candidamente: “Siamo vicini all’onorevole Ferrandelli”. Insomma, pare che in ogni cosa siciliana – specialmente nelle cose che hanno a che fare col lavoro e perciò col consenso – risulti necessariamente collaterale l’occhio vigile dei politici.

Di domande da porre ce ne sarebbero altre. Tantissime. Come quella relativa agli altri affidamenti diretti firmati dalla dirigente Corsello alla stessa Ett per un ammontare di oltre 800.000 mila euro: non si sarebbe potuto scegliere una procedura di evidenza pubblica che coinvolgesse altre imprese del settore? Oppure ci piacerebbe sapere che fine ha fatto la famosa short list di esperti che avrebbe dovuto supportare l’avvio del piano giovani. Se ne annunciò con squillo di trombe e rullo di tamburi la selezione, ma di quei nomi sino ad oggi non se ne è saputo più nulla. E poi c’è il ruolo di Italia Lavoro, scelta quale braccio operativo dell’assessorato, cassa di un Piano Giovani che vale 160 milioni di euro e il cui ruolo ad oggi non è sembrato incidere più di tanto in termini operativi. Di più, forse, come possibile ulteriore contenitore occupazionale, viste le voci che si rincorrono di possibili e imminenti assunzioni.

Qui abbiamo tirato in ballo gli argomenti in primo piano, i particolari su cui LiveSicilia si sta concentrando per raccontare un’altra storia paradigmatica. Una vicenda del genere, ai tempi deprecabili di Cuffaro & Lombardo, sarebbe stata subito derubricata alle voci ‘clientelismo’ e ‘malaffare’, senza nemmeno passare dal via di un’analisi più approfondita. Non ci piacciono le forche, specialmente quelle preventive, però pensiamo che i giovani siciliani, a danno consumato, abbiano almeno il diritto di sapere perché si è verificato un pastrocchio di tale portata. E la politica – questa politica – ha il dovere di fornire risposte nette, a qualunque costo. Altrimenti non resterà nulla, neanche un residuo di fiducia, in coloro che ancora credono che si possa cambiare davvero tutto. E non smettono di sperarlo. Nonostante tutto.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

56 Commenti Condividi

Commenti

    Un’altra domanda che il Presidente Crocetta, prima o poi, si dovrà fare e’: “perché con tutto il personale regionale, si stanno assumendo 48 persone, attraverso Italia Lavoro, da impiegare per il controllo amministrativo dei documenti relativi a questi tirocini? Forse i dipendenti regionali non sanno fare una cosa così banale?”. Il vero fatto, e’ che con il piano giovani ci stanno guadagnando solo ed esclusivamente gli ESTERNI alla Regione!!!
    Meditate…,,

    Solo con le dimissioni del Presidente potremmo essere ripagati dell’ennesiama presa per i fondelli, o forse penzano che siamo burattini al loro comando solo quando siamo nel periodo preelettorale.

    Di fronte ad un DISASTRO di tale portata la prima cosa che ci si aspetterebbe, in un paese normale, sarebbero le dimissioni della diplomata Nella Scilabra e della pluri-incaricata Corsello…

    All’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale con le deportazioni del personale nel gennaio 2013 hanno tolto di mezzo i dipendenti scomodi che potevano intralciare i loro piani, dipendenti di elevata capacità, esperienza e bravura amministrativa. Al posto loro, il Dipartimento si avvale di società esterne, con il silenzio più o meno complice dei sindacati.Al servizio Gestione in materia di formazione opera la società Formez, al servizio Rendicontazione in materia di formazione opera la società Deloitte, al servizio accreditamento opera la società Solco, al servizio Affari Generali opera il Gruppo Moccia, la ETT, e varie assistenze tecniche come la PricewaterhouseCoopers.Insomma interi Servizi appaltati a società esterne. Il costo??? si parla di circa 20/25 milioni di euro l’anno. Se poi i risultati sono questi…… beh….!!!Vedi cosa scrive nel settembre 2013 linksicilia:http://www.linksicilia.it/2013/09/formazione-servizi-ceduti-agli-esterni-a-suon-di-milioni-di-euro-alla-faccia-della-spending-review/C'è una precisa regia tra parte del mondo politico e sindacale per screditare gli impiegati regionali, questo ancora molti non l’anno capito. Mi chiedo e chiedo, chi sono gli impiegati delle società sopra menzionate?? A chi appartengono??? Hanno svolto un concorso, oppure il mantra del concorso appartiene solo agli impiegati degli Enti di Formazione.

    Livesicilia vorrà condurre una inchiesta giornalistica su questo tema di sprechi ?? È mai possibile che con 17.000 dipendenti l’ordinaria amministrazione debba essere appaltata a società esterne???

    Basterebbe utilizzare 48 dei 5000 istruttori regionali e collaboratori amministrativi (già assunti a tempo indeterminato alla Regione) per far svolgere loro questo lavoro. Si risparmierebbero soldi del piano giovani che potrebbero essere utilizzati per incrementare 300 tirocini (un esperto costa mediamente 3000 euro…!). Se il piano e’ dei giovani, caro Crocetta, fai lavorare giovani e non esperti!!!

    questo articolo dimostra come certa stampa non fa altro che remare contro, vi spiego perchè:

    1. sulle vicende del “piano giovani”, sta indagando il “Commissario Basettoni” utilizzando il valido supporto esterno garantito dall’esperto americano Mickey Mouse.

    2. anche dalle indagini già condotte dall’esperto esterno James Bond, pare e dico pare, che il responsabile sia la “new spectre” che da anni opera nascosta in sicilia presso il vulcano Stromboli, che come dimostrazione è infatti ora in eruzione;

    3. Gli atti sono stati tutti pubblicati, siete voi che non sapete trovarli;

    4. L’assessore non rassegnerà le dimissioni per il bene della Sicilia;

    PS. La prossima volta informatevi meglio prima di scrivere per una settimana intera notizie che potrebbero fare abbassare il nostro PIL!!

    Mi pare che oltre alle responsabilità tecniche ci siano delle evidenti responsabilità politiche,mi sembra assolutamente evidente ,non c’è l’ho con l’Assessore Scilabra ma penso che anche lei abbia commesso degli errori e dopo 2 anni in cui si è aspettato prevalentemente questo progetto alla fine si è registrato un flop di dimensioni grandissime.Un altro danno di immagine x un governo che in questa fase(secondo me x carità) e fortemente minoritario tra i Siciliani.Crocetta ora dovrebbe avere la forza ed il coraggio di azzerare il suo esecutivo e ripartire (senza farsi ingessare dai partiti ma cercando di vincolarli ad un programma di riforme)altrimenti sempre secondo me non ci sono grosse alternative al VOTO ANTICIPATO.Aggiungo(avendo votato Crocetta)che sono molto dispiaciuta xchè ero tra quei Siciliani che sperava in un cambiamento VERO e RADICALE,che a oggi prt non ho visto,ho visto invece uomini e donne utili in tutte le stagioni passare con disinvoltura da Cuffaro a Lombardo a Crocetta e la lista sarebbe lumhissima(sia politici che burocrati),una maggioranza litigiosa e mai coesa,flop paurosi come quello del Piano Giovani,riforme bloccate,nomine nei vari gabinetti di sostenitori dei vari Leders politici di turno(più volte anche voi avete fatto articoli in tal senso contribuendo in maniera significativa a fare un lavoro di trasparenza),insomma la solita Politica Siciliana che non riesce a innovarsi.Io credo che in Sicilia serva un Renzi,un giovane dinamico che marchi la discontinuità col passato e rinnovi profondamente la Sicilia…..

    Da quello che si legge, soprattutto su questo sito, è chiaro che questa vicenda ha almeno due facce: la prima quella del governo, assessora in testa, che si fa paladina della legalità, della trasparenza, che è giovane e lavora per i giovani, che ha scardinato malaffari della formazione, che lavora per la Sicilia e per dare un futuro a questa terra, ecc ecc. Insieme a lei, forse, il presidente, che ha sempre dichiarato che ha salvato la Sicilia, che non permetterà mai affari loschi, bla bla. Mentre questi parlano e dichiarano ai quattro venti la loro integrità, sotto sotto c’è chi lavora a cose pensate, organizzate, gestite da anni, probabilmente facendosi scudo proprio della legalità dichiarata dal governo. La domanda è: poteva il governo non sapere? perché il governo non denuncia tutto alla magistratura come ha fatto in casi meno importanti? perché il governo non interviene?

    Mi collego a Lucia, dicendo, con questi soldi, avrebbero pagato gli stipendi di un anno a tutti gli operatori della formazione. Oltre che utilizzare il personale regionale, si potrebbero utilizzare moltissimi operatori delle della formazione che, sono state aggiornate a svolgere tutto il lavoro, sia delle Società individuate per l’Avv. 20 che del Piano Giovani e altro lavoro da svolgere per la Regione Siciliana. Quindi Crocetta & Company, dovrebbe spiegare ai Siciliani perchè buttare al vento tutti questi centinaia di milioni di euro. Infine: la Scilabra, i Sindacati, i Politici, gli Enti Gestori, pensano solo come mettere in mobilità e/o licenziare il Personale e non utilizzarlo sia per il lavoro di cui sopra, come pure nelle scuole, università, collocamenti etc. Ovviamente, prevedere forme di accompagnamento alla pensione e fuoriuscita, per quel personale che avrebbe i requisiti, come si sta per fare con le scuole, quota 96 per andare in pensione.

    La pagina Facebook e il servizio offerto da sti ragazzi volontariamente è stata la cosa migliore di tutto il piano giovani.

    O glorioso San Tommaso Moro, Patrono dei governanti, politici,
    giudici e avvocati, la tua vita di preghiera e penitenza e il tuo zelo
    per la giustizia, l’integrità e i principi fermi nella vita pubblica e familiare ti hanno portato sulla via del martirio e della santità.

    Intercedi per i nostri statisti,
    politici, giudici e avvocati, affinchè possano essere coraggiosi ed efficaci
    nella difesa e promozione della sacralità della vita umana,
    fondamento di tutti gli altri diritti umani.

    Nella nostra situazione congiunturale di Siciliani vessati , vilipesi ed oppressi intercedi da nostro Signore affinche’ questa presunta classe dirigente faccia le valigie e vada via dai posti di responsabilita’ che occupa per andare a coltivare campi incolti della nostra bellissima maltrattatissima Regione.

    Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen .

    Farei una latra domanda ma alla fine della fiera ai giovani direttamente di questo piano giovani cosa vedranno? Sembra che tutte le risorse sono utilizzate per il contorno ma non dovevano servire ai giovani ?

    Tre aggettivi: libero, onesto e coraggioso!
    Chi può dirsi davvero libero, onesto e coraggioso.
    Solo le persone che non hanno mai chiesto niente a nessuno, che non devono niente a nessuno, che hanno camminato e camminano con le proprie gambe, che non conoscono la collusione ed il compromesso: se penso ad un uomo libero, onesto e coraggioso, mi viene in mente la purezza dei bambini, dei ragazzi che credono ancora in questa Terra che e’ stata violentata in malissimo modo fino a farla diventare veramente Buttanissima.
    Ragazzi pero’ resistete come voi sapete fare perche’ se voi
    saprete negare il consenso ai carnefici della vostra speranza anche l’onnipotente e misteriosa classe dirigente svanirà come un incubo e questa Terra non avra’ piu’ maghi, principesse , nani e ballerine della burocrazia , LADRI e LADRE che la affossano giornalmente .

    crocetta,scilabra,corsello livatici manu: nun siti cosa,itivinni a casa

    ma ingroia quanti inarichi ha? fa parte della specie dei fondoschiena multipli?

    Aggiungo che queste persone assunte da Italia Lavoro hanno risposto a un bando pubblico che tra i requisiti chiedeva almeno 4 anni di esperienza nelle politiche attive del lavoro. A questo bando si sono candidati moltissimi ex sportellisti. Nessuno di loro è stato selezionato. Dei 41 posti messi a bando ne sono stati attribuiti solo 30. Molti giovani. Nessun idoneo. Nessun idoneo. Nessuno, tra gli operatori degli sportelli che si occupano da anni delle politiche attive del lavoro, è risultato neanche idoneo per la collaborazione. Nessuna graduatoria. Solo la lista dei vincitori. Ioinviterei qualcuno ad approfondire anche questo aspetto

    Credo che i Giovani lo stiano facendo in class-action e che Crocetta , Monterosso, Scillabbra e Corsello , conoscendo le loro altissime stature etico-morali si costituiranno parti civili nel processo che indubbiamente dovra’ avere un suo corso!

    Se posso permettermi vorrei consigliare agli splendidi giornalisti di live sicilia, che hanno dato una lezione alle tristi veline di partito, su come si fa giornalismo di inchiesta, la lettura di un bellissimo libro di Sciascia: una storia semplice

    Ci sono estremi di reato?
    È stato trasmesso un fascicolo alla Procura?
    Per chiarezza e trasparenza dovrebbe indagare la magistratura, per rispetto di tutti i siciliani che credono in una Sicilia migliore.

    È il risultato dell’ improvvisazione, di zero esperienza, di scarsa conoscenza delle procedure e delle questioni si cui occuparsi, e del navigare a vista che caratterizza la “classe dirigente” selezionata da Crocetta: burocrati e assessori in testa!
    Buona fortuna ai giovani siciliani…

    Scusate amici di livesicilia ma non vi viene il dubbio che a proposito di responsabilità politiche, l’assessore alla formazione sia completamente inadeguata per ricoprire un ruolo cosi delicato? Il problema centrale è proprio quello ovvero l’inadeguatezza totale delle scelte politiche del governatore. Veto sui deputati?OK. Ma metti dei tecnici di alto profilo, cavolo. Invece ci si affida ad una ragazzina senza ne arte ne parte che è esclusivamente una foglia di fico di lumia e crocetta.

    Le dimissioni dell’assessore Scilabra sono un atto DOVUTO!!!!!! Si deve fare chiarezza e per fare cio’ e far comprendere che non c’entra nulla si deve fare da parte.
    Viceversa si potrebbe supporre che ci siano dei fili intorcigliati da dover riprendere…e quindi non si puo’ abbandonare il campo…..che brutto sarebbe … Sarebbe sinonimo di tutto cio’ contro cui i benpensanti e puristi della politica attuale predicano ogni giorno!!!

    Un disastro pauroso un brutta figura evidenti responsabilità politiche,vi chiedo se fosse successo a Lombardo o Cuffaro che diremmo????

    x neki, secondo me, per quello che dici, non so se vivi in Sicilia o in America. Da quando è Presidente Crocetta, la Sicilia rischia di affondare x sempre. Ha tolto il marcio vero, ma ha causato una disoccupazione giovanile non mai vista. Dai forestali, precari, sanità, formazione etc. Dimmene una, che dopo averla colpita, ha tutelato i lavoratori Siciliani. Il losco scoperto? Non so se Lui è meglio di Cuffaro o lomabardo.

    Neanche finivo di rispondere a NeKi, un articolo che vi riporto, conferma quanto ho scritto.

    “Altre ombre sul Piano Giovani: Italia Lavoro recluta 31 giovani e lascia fuori gli ex sportellisti. E scoppia la polemica
    E mentre la Sicilia affonda sotto i colpi della galoppante disoccupazione, soprattutto giovanile, il Governo regionale si distingue per inadeguatezza ed incapacità nella gestione dell’ordinario.”
    09 ago 2014 Scritto da Giuseppe Messina 0 Comment

    Una ennesima prova di incompetenza, pressappochismo e attaccamento alla poltrona ed alla conseguente indennità. Altro che lotta ai poteri forti di cui si riempie sempre la bocca la Scilabra al pari del suo presidente. Forse inizialmente le intenzioni erano davvero “rivoluzionarie”, ed io sono uno di quelli che ci ho creduto (mea culpa). Ma gli effetti che ci ritroviamo sotto gli occhi tutti i giorni sono allucinanti. E’ una strage degli innocenti: migliaia di lavoratori senza stipendi, migliaia di giovani che non hanno neanche il diritto di provare a registrarsi per una elemosina ( ricordiamoci che si parla sempre di 500 euro mensili per 6 mesi). ERA QUESTA LA RIVOLUZIONE DI CROCETTA E SCILABRA???? Ma non vi rendete conto che il “popolo” non è con voi?? Non sentite nell’aria la rabbia nei vostri confronti? Avete deluso la parte migliore della Sicilia, i giovani che certamente non possono essere accusati di mafiosità o di collusione con i poteri forti. Ve li siete messi contro da soli, con la vostra inadeguatezza ed incompetenza. Tornate alle vostre faccende private e lasciate il compito di guidare una regione a gente davvero competente.

    Ragazzi smettetela di dire che la politica e, sopratutto, la burocrazia sono inadeguati.
    Leggete bene questa storia del piano giovani e capirete che invece sono adeguatissimi. Bisogna capire a far cosa.

    Tutti questi giovani laureati segnalati della politica, spesso sono presso gli uffici con un portatile accesso, non arrivano prima della 10,30 e di quello che chiedi non sanno cosa dire.

    Per me sarebbero da annullare anche i primi incroci effettuati, l’assessore scilabra ha affermato che l’iter selettivo è stato il più trasparente possibile senza poter permettere alle aziende di conoscere anticipatamente il nome del candidato. Ebbene una Minchiata colossale ,vi posso assicurare che basta inserire nel CV del portale pianogiovani sicilia alcune attività svolte in passato magari particolari ed il gioco è fatto , praticamente una beffa bella e buona consentendo alle aziende ospitanti di pagare con soldi pubblici tirocinanti che magari già svolgono il tirocinio o addirittura lavorano presso di loro ma in nero. Tutto questo è desolante non ci resta che calarci la testa. Crocetta la Scilabra ed il suo fidato staff millantano legalità ma non moralità, Ma mi chiedo la corte dei conti la guardia di finanza fanno solo controlli ex post ? quando poi tutto è finito?

    “ai tempi deprecabili di Cuffaro & Lombardo, sarebbe stata subito derubricata alle voci ‘clientelismo’ e ‘malaffare'” anche la nomina della propria segretaria, seppur siciliana e non padana, ad assessore del governo regionale!

    Prendete appunti…..potranno servire nel prossimo corso di formazione dal titolo: come diventare manager della pubblica amministrazione. A qualcuno che invoca la procura della repubblica, rispondo: campa cavallo che l’erba cresce!!!

    Sono d’accordo! Anche questa potrebbe essere una strada per risparmiare denaro, risorse umane e….il nostro fegato!

    Bravo Luca. Hai intuito esattamente che il piano giovani tutto farà tranne che dare lavoro stabile ai giovani. Da tempo l’avevo intuito ma oggi, viste le assunzioni previste di Italia Lavoro di gente di età oltre il 50, ne ho la conferma.

    Inadeguati per trovare lavoro per i giovani ma adeguatissimi per dare, con i fondi destinati al piano giovani, prebende a società private e ad amici che già hanno doppio o triplo lavoro!!!

    ma scusate se siete responsabili di quello che affermate ,e se secondo voi sussiste un reato,perche non fate una denuncia formale ai organi competenti.visto che il nostro presidente e collaboratori,sono persone dedite anima e corpo alla legalità ,non avranno alcun problema a dare le dovute spiegazioni.IO PERSONALMENTE ,li vorrei vedere in galera ,specialmente quella megera della corsello.

    Commentare questo schifo e’assolutamente inutile tanto assessore e direttore non sanno fare altro che negare le loro responsabilità,,inoltrvorei capire come hanno fatto ad accertare se il 20% dei posti destinati alé categorie protette sia stato veramente assegnato ai giovani aventi diritto? Se non dimostreranno che hanno rispettato il bando ,una denuncia penale alla procura della repubblica
    E’ assolutamente necessaria,tanto i posti assegnati illegalmente non saranno annullati perche’ altrimenti sarebbe chiaro il fallimento delle due e insieme col complice Crocetta hanno praticamente convalidato tutto dimostrando il grado di legalità’ che vanno sbandierandoatutti. giornalmente,Crocetta,Scilabra e Corsello se avete un minimo di dignità’ dimostratelo con le dimissioni in massa tanto i siciliani onesti li accetterànno. ben volentieri,Vergogna,Vergogna,Vergogna, prendere in giro giovani disoccupati senza futuro con questa politica siciliana

    Alla fine lo avete capito perché vennero fatte le rotazioni del personale? Quando non rimane nessuno che può dire la propria con esperienza e conoscenza si può dare fuoco alle polveri!
    Ah quanta ingiustizia e cialtroneria! Quanti dispiaceri e carognate per poi vedere gli effetti disastrosi delle demolizioni fatte ad uso drlla scumazza mediatica!

    Ora vi spiego tutto il business delle società in house vedi Italia lavoro, sviluppo Italia sicilia, formez , etc etc tanto caldeggiate da crocetta e co: essendo in house vengono affidati loro appalti plurimilionari senza ricorrere a gara e quindi senza ribassi eludendo la concorrenza del mercato; i soldi che si prendono servono x pagare i vari direttori e pseudo manager amici degli amici , per fare il lavoro della commessa hanno bisogno di personale selezionato con procedure “a umma a umma” chiaramente controllato da assessori e presidente spesso incapace di leggere una carta ma tutto è legalità la efficienza diventa un dettaglio

    w Totò CUFFARO….

    Neki mettiti all’ombra, i colpi di sole fanno male

    Non preoccuparti, Paolo, non c’è bisogno di alcuna denuncia perché, con i loro atti, si sono denunciati da soli. Basta leggerli e, credimi, ci sarà chi li leggerà e, se ha un minimo di senso della legalità (e figli disoccupati) saprà cosa fare…!

    X bradipo e apolitico. Mi pare che neki stesse facendo ironia spinta all’indirizzo di Crocetta, Scilabra e Ingroia. Si è scordato la Corsello

    Non si può demandare tutto al click più veloce, ci doveva essere una infrastruttura che mettesse in relazione e certificasse le competenze degli utenti con il fabbisogno delle aziende, ciò poteva essere fatto con gli operatori degli ex sportelli multifunzionali operanti all’interno dei CPI, che potevano anche contattare le aziende interessate per dare 10 20 utenti con profili vicini a quello che chiedeva l’azienda ed addirittura organizzare in loco poi una selezione, ma si sono affrettati a fare fuori tutti gli operatori per gestire la cosa con i risultati che conosciamo.

    Inadeguata?!?!? come sei gentile…

    C’è solo una cosa da fare…annullare tutto e dimettersi. Poi pregare che il prossimo che arrivi non faccia come i suoi predecessori e cerchi solo di arricchirsi.

    aggiungo un’altra cosa: questo Piano giovani è nato per sostituirsi, a detta dell’assessore Scilabra, all’operato degli sportelli multifunzionali che in tanti anni non hanno mai svolto alcuna formazione e mai dato alcun lavoro. Ha tolto il lavoro a 1800 persone per realizzare cosa?

    A parte le vicende politiche, vorrei sottolineare quanto vergognoso sia questo meccanismo dei tirocini:

    – TRASPARENZA ZERO; nel 99,9 % dei casi, azienda e tirocinante già si conoscono e si mettono d’accordo, ed ecco spiegato perchè tu contatti decine e decine di aziende e nessuna ti risponde.

    – TIROCINI ASSURDI; Alcuni, per esempio come addetto call center, sagrestano, addetto consegne a domicilio, ecc. Senza offesa, sono mestieri che richiedono un tirocinio di 6 mesi?
    Non confondiamo il termine “TIROCINIO” con “PERIODO DI PROVA”.

    – PERSONALE QUALIFICATO; Ho letto offerte di tirocinio di aziende che richiedono comprovata esperienza lavorativa. Quando hanno pubblicizzato il piano giovani avevano detto che i tirocini dovevano servire per inserire nel mondo del lavoro i giovani, che, pur avendo un titolo di studio non avevano ancora fatto un’ esperienza lavorativa.

    – TU LAVORI E PAGANO ANCHE ME: Ancora continuo a chiedermi il perchè, il datore di lavoro deve percepire il bonus di 250 Euro mensili! Ha a disposizione manodopera gratuita ed in più riceve denaro dalla regione. Sti soldi potevano servire per aumentare il numero di posti disponibili.

    – FUTURO ZERO: In base a quanto detto sopra, deduco che le aziende offrono il tirocinio non perchè hanno effettivamente bisogno di assumere; ma dal fatto che per 6 mesi hanno un lavoratore a gratis e per di più incassano 250 Euro (quindi ci guadagnano 2 volte). Poi io parto da un principio….. Se io ho un’attività ed ho bisogno di assumere una persona, già l’avrei assunta da tempo senza aspettare ste iniziative della regione, viceversa, se non ho bisogno di personale, me li possono portare pure su un piatto d’argento, ma io non avendone bisogno non li assumerò nè ora nè mai.
    Intanto le offerte di tirocinio continuano a spuntare come i funghi! Come mai? improvvisamente le aziende stanno avendo l’esigenza di avere nuovo personale?
    ILLUSIONE! PURA ILLUSIONE!

    Siete proprio di coccio: hai votato Crocetta, hai visto che non ha fatto nulla e ancora credi alle favole di Renzi ???? Ma quando capirete che sono uno peggio dell’altro ? Se stanno distruggendo le nostre esistenze e il nostro futuro è anche colpa vostra, maledetto popolo di sognatori senza alcun appiglio alla realtà. Se dovete combinare questi guai per poi pentirvene statevene a casa: il paese è in recessione anche grazie a voi miei cari “renziani”.

    DIMISSIONI SUBITO …. Tanto SANTA SUBITO NON LO SARAI MAI!!!!!!!!!!

    Lascia perdere !

    L’articolo è scritto in maniera così chiara e completa che non occorre aggiungere altro. Chi di dovere adesso risponda allo stesso modo.

    rivogliamo gli sportelli multifunzionali, erano davvero in mezzo a tanti casini creati da questa regione, un punto di riferimento non anonimo, ma fatto da persone molto umane, comprensive, molto preparate, disposte sempre all’ascolto.
    Per carita’ crocetta ripristini gli sportelli, ci guadegneranno tutti

    SCIALABRA DIMETTITI! LA CORSELLO DOVREBBE ESSERE LICENZIATA IN TRONCO MA PRIMA RESTITUIRE I 244.000 EURO REGALATI ALLA ETTSPA. MA DOV’E’ LA TRASPARENZA NELL’AFFIDAMENTO DIRETTO? COME MAI NON VIENE RISPETTATA LA NORMATIVA SUGLI APPALTI PUBBLICI? ANDATE VIA DALLA SICILIA !

    E’ l’impostazione metodologica di questo bando che è tutta errata. Qualunque processo di selezione delle risorse umane ha l’obiettivo di ricercare il candidato migliore per competenze, senza dimenticare i tratti di personalità occupazionale.
    Invece, in questa selezione per tirocini, la procedura si concentra sul principio “chi tardi arriva, male alloggia”. VERGOGNOSO

    Politica obesa,enorme,ottusa….
    State soffocando la vita civile e la libertà d’impresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *