Primavera, perdere così fa male| Rosa ko ai rigori con la Lazio - Live Sicilia

Primavera, perdere così fa male| Rosa ko ai rigori con la Lazio

Nella sfida che portava alle final eight per lo scudetto i ragazzi di Bosi, espulso così come il collega Simone Inzaghi, chiudono sul 2-2 ai supplementari contro i biancocelesti. Decisivi nella lotteria dei rigori gli errori di Toscano e Giuliano.

playoff scudetto
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Finale amaro per la Primavera rosanero di Bosi.  Nel play-off decisivo per l’ingresso alle fasi finali dello Scudetto Primavera il Palermo si ferma agli undici metri contro la Lazio di Simone Inzaghi. Dopo 120′ pieni d’emozioni con i biancocelesti sempre a inseguire prima la rete di Ferchichi e poi di La Gumina con Oikonomidis e poi Rossi, a pochi secondi dalla fine del match, vengono beffati dal dischetto, chiusi sul 10-9 per i laziali, dagli errori di Toscano (palo per lui) e Giuliano (parata di Guerrieri).

La cronaca. Primo pericolo portato dagli ospiti con Bentivegna e La Gumina al 26′ che non sono riusciti a trovare la via della rete. I biancocelesti rispondono con Verkaj e Palombi ma su quest’ultimo è bravo Giuliano a chiudere tutto. A prevalere è la paura con le due squadre che chiudono sullo 0-0 i primi 45′.

La ripresa non regala altrettante emozioni fino agli ultimi dieci minuti. All’80’ Ferchichi trova il vantaggio per i rosanero di Bosi sul filo del fuorigioco presentandosi a tu per tu con Guerrieri.  La Lazio non ci sta e Milani, entrato dalla panchina, si guadagna un rigore all’87’ che Oikonomidis realizza superando Marson che poco dopo salva tutto su Mattia. Si va dunque ai supplementari.

Nel primo extra time sono i rosanero a riportarsi avanti con La Gumina che supera Guerrieri e richiama i laziali all’impresa della rimonta. Il nervosismo in campo è tangibile e a farne le spese sono sia il preparatore dei portieri biancoceleste Zappalà sia il tecnico del Palermo Bosi, entrambi espulsi dall’arbitro DiRuberto. La seconda frazione extra si apre con l’espulsione dell’altro tecnico, il biancoceleste Simone Inzaghi, che prima d’uscire dal terreno di gioco protesta in maniera vibrante. La carica trasmessa dal tecnico della Lazio porta all’espulsione di Borecki al 121′, poco dopo a tempo quasi scaduto arriva il 2-2 di Rossi, anche lui entrato nel secondo tempo. Si va così alla lotteria dei rigori.

Ai rigori si presentano per il Palermo Bentivegna, Monteleone, Fiordilino, Toscano e L Gumina. Per la Lazio Oikonomidis, Murgia, Milani, Prce e Palombi. La serie si chiude 4-4 in virtù della parata di Marson su Prce e del palo colpito da Toscano. Si va ad oltranza fino al 10-9, il rigore decisivo lo sbaglia Giuliano con Guerrieri che para e manda i suoi nelle final eight.
IL TABELLINO
LAZIO-PALERMO 2-2 dts (10-9 ai rigori)
Reti: 80′ Frenchichi, 87′ Oikonomidis (rig), 97′ La Gumina (rig.), Rossi 120′.

LAZIO: 1 Guerrieri, 2 Pollace (cap.), 3 Seck, 4 Pace (Borecki 83′), 5 Mattia, 6 Prce, 7 Palombi, 8 Verkaj (Milani 83′), 9 Fiore (Rossi 74′), 10 Murgia, 11 Oikonomidis. A disp: 12 De Angelis, 13 Quaglia, 14 Germoni, 15 Pasqualoni, 16 Condemi, 17 Manoni, 19 Rokavec, 21 Capuano, 24 Cotticelli. All: Simone Inzaghi.

PALERMO: 1 Marson, 2 Giuliano, 3 Pirrello, 4 Accardi (cap.), 5 Toscano, 6 Monteleone, 7 Grillo (Grodzic 83′), 8 Fiordilino, 9 Edokpolor (Ferchichi 46′), 10 Bentivegna, 11 La Gumina. A disp: 12 Guddo, 14 Crivello, 15 Patané, 16 Acquadro, 17 Di Maggio, 19 Palmisano, 20 Lo Faso, 21 Cucchiara. All: Giovanni Bosi.

ARBITRO: Carmine Di Ruberto (Nocera Inferiore).

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *