Statali, nel 2019 | le nuove assunzioni - Live Sicilia

Statali, nel 2019 | le nuove assunzioni

Il ministro Bongiorno presenta il ddl. Ecco tutte le novità.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
di
5 Commenti Condividi

Addio al cartellino, stretta sulla produttività e nuove assunzioni. Sono queste soltanto alcune delle misure previste dal ddl, redatto dal ministro alla Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno. L’avvocato palermitano, esponente della Lega, presenterà a breve il testo di quella che si preannuncia come una vera e propria rivoluzione per i dipendenti statali. Obiettivo: migliorare i servizi, inasprendo contestualmente i controlli sul personale.

Niente più cartellino, arriva l’accesso “smart”. I badge e i fogli di presenza andranno presto in pensione. I controlli di accesso al lavoro saranno realizzati tramite le impronte digitali o il riconoscimento facciale e dell’iride. “Finalmente – commenta il ministro – anche in Italia avremo un sistema biometrico. Concorderemo le strategie più adatte con il garante per la protezione dei dati personali”.

Nuove valutazioni sulla produttività. Verrà istituito il “Nucleo per la concretezza”, un organo che valuterà l’operato dei dipendenti, verificando la corretta applicazione delle nuove disposizioni, in ambito di organizzazione e amministrazione. Secondo la Bongiorno, sarà una strumento che permetterà in maniera celere di inquadrare le “falle” e attuare azioni correttive.

Assunzioni di personale specializzato. Dal 2019, alle pubbliche amministrazioni verrà data la possibilità di assumere nuovo personale, con contratti a tempo indeterminato. Per fare ciò, ai responsabili amministrativi spetterà elaborare un piano dei fabbisogni, per comprendere le necessità in termini di risorse umane, assicurare un ricambio generazionale e il reclutamento di figure professionali munite di competenze nella digitalizzazione. Le assunzioni avverranno tramite concorso ma sarà possibile selezionare ulteriori candidati, scorrendo nelle graduatorie.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Scusa ministro io l’iride l’ho perso in un incidente, che faccio?

    NON AVEVO DUBBI CHE IL MINISTRO DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONE PORTASSE DELLE INNOVAZIONI SEMPLICI ED EFFICACE. condivido I PROVVEDIMENTI DEL ddl, IN PARTICOLARE ” LA VALUTAZIONE SULLA CONCRETEZZA DELLA DIRIGENTE.
    UNA VENTATA DI NUOVE PROFESSIONALITA’ SPECIALISTICHE, DI CUI TUTTE LE AMMINISTRAZIONI, NON PUO’ CHE FAR BELLE ALLA LORO FUNZIIONALITA’ E AL BISOGNO DI LAVORO DEI GIOVANI LAUREATI E/O PROFESSIONALIZZATI.
    NULLA DA ECCEPIRE AL MINISTRO PALERMITANO AVV. BONGIORNO, ANZI I MIEI Più SINCERI COMPLIMENTI PER L’ATTIVITA’ INNOVATIVA E FUNZIONALE CONDOTTA |||

    Sarà forse una brava avvocata ma finora sembra il ministro più incapace del governo lega-5stelle

    Dietro ogni novitá ci sono nuove complicazionioni e raddoppio della burocrazia.
    Impegnatevi, per esempio lei che conosce i tribunali, a snellire la procedura penale: un decreto penale è capace di durare 10 anni tra notifiche (la pec non puoi usarla per notifiche agli imputati!), opposizioni, riassegnazioni, rigetti, trasmissioni al dibattimento, udienze, riti alternativi, condanne banali, appelli e finalmente LA PRESCRIZIONE!
    Costi TUTTI a carico dei cittadini.
    E non parliamo della “messa alla prova”…
    SEMPLIFICATE E NON CRIMINALIZZATE chi lavora male per colpa di norme stupide.
    Poi la produttivitá potrá aumentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.