Festa del gol al 'Barbera' | Manita rosa al Francavilla - Live Sicilia

Festa del gol al ‘Barbera’ | Manita rosa al Francavilla

Vittoria alla prima uscita ufficiale per gli uomini di Tedino al 'Barbera'. Tripletta di Trajkovski poi Aleesami e Murawski.

calcio - coppa Italia
di
7 Commenti Condividi

PALERMO – Riparte bene dopo la retrocessione dalla serie A il nuovo Palermo targato Bruno Tedino che nel secondo turno eliminatorio di Coppa Italia batte per 5-0 la Virtus Francavilla allenata da Gaetano D’Agostino e passa alla fase successiva dove trova il Cagliari di Rastelli nel match in programma la prossima settimana in Sardegna. Uno spettacolo che si concretizza nel secondo tempo con una tripletta di Trajkovski, due gol solo nella prima frazione, e i gol di Aleesami e Murawski. Al cospetto di un avversario non irresistibile come quello pugliese ma arcigno sopratutto nei primi 45′ i padroni di casa trovano certezze solo dopo il primo gol del macedone e col passare dei minuti divertono i circa 7mila tifosi rosanero arrivati al ‘Barbera’ nonostante il grande caldo agostano. Per 90′ minuti dunque nessuna contestazione, con parte della tifoseria rimasta fuori dall’impianto durante tutto il match intonando cori contro Zamparini e la società, con una squadra ben disposta in campo dall’ex Pordenone che si avvia a piccoli passi verso l’inizio del campionato di B.

LE SCELTE Tedino conferma il 3-4-3 della vigilia con Trajkovski e Coronado alle spalle di Nestorovski e Struna al centro della difesa con Bellucci e Cionek. Il palermitano D’Agostino risponde invece nel suo Virtus Francavilla con un 4-3-3 con Prestia e Straniti a rappresentare la pattuglia di giocatori del capoluogo che giocano praticamente un derby contro la squadra della loro città. L’avvio è subito di marca rosanero con Trajkovski e Coronado subito pericolosi con un paio di passaggi in verticale per Nestorovski che mettono in difficoltà il Francavilla.

SBLOCCA TRAJKOVSKI La gioia di festeggiare il primo gol stagionale al ‘Barbera’ se la prende il numero sette di Tedino che al 12’ partendo sul filo del fuorigioco, con Turi che tiene il macedone in posizione regolare, sfrutta un assist delizioso di Coronado con il trequartista che anticipa in spaccata Albertazzi beffandolo con la sfera che si spegne lentamente nella porta dei pugliesi. La Virtus dopo aver subito il gol dello svantaggio non si disunisce ed in almeno un paio di occasioni si rende pericolosa prima con Saraniti e poi Rossetti (Posavec costretto in entrambi i casi agli straordinari con due uscite al limite, ndr). Ma il raddoppio dei padroni di casa è nell’aria grazie alla costante spinta da parte degli esterni Morganella ed Aleesami e l’ottimo lavoro di filtro a centrocampo da parte dei ‘veterani’ Jajalo e Chochev. Il gol lo segna ancora Trajkovski stavolta di testa su cross di Morganella.

FESTA DEL GOL Nella ripresa con il risultato a favore dei rosanero Tedino pensa già al turno successivo di Coppa col Cagliari della prossima settimana e richiama in panchina Coronado, ottima la gara dell’ex Trapani, e Trajkovski che però prima di uscire dal campo per La Gumina ha il tempo di realizzare la sua personale tripletta con una pregevolissima azione personale in area di rigore a portare a spasso l’intera difesa della Virtus. Prima del gol del macedone era arrivata nel frattempo la rete anche di Aleesami che con un’incursione centrale delle sue aveva superato al 66’ il portiere ospite con un destro rasoterra. Il black out della Virtus di D’Agostino porta anche alla quinta rete del Palermo che con i neo entrati La Gumina e Murawski confezionano la cinquina dei rosanero. La conclusione a giro 

IL TABELLINO

RETI: Trajkovski 12′, 47′, 72′, Aleesami 66′, Murawski 80′. 

PALERMO: 12 Posavec; 15 Cionek, 6 Struna, 2 Bellusci (Accardi 65′); 17 Morganella, 8 Jajalo, 18 Chochev, 19 Aleesami; 7 Trajkovski (La Gumina 75′), 10 Coronado (Murawski 65′); 30 Nestorovski (cap.). A disp: 1 Alastra, 13 Gnahoré, 14 Rolando, 21 Fiordilino, 26 Ruggiero, 29 Pirrello, 33 Petermann. All: Bruno Tedino.

V. FRANCAVILLA: 1 Albertazzi; 4 Prestia, 2 De Toma (Pino 77′), 6 Gallù; 7 Ayna, 20 Folorunsho, 5 Buono, 3 Turi; 23 Rossetti, 9 Saraniti, 11 Valotti (Giampaolo 46′). A disp: 12 Colonna, 22 Battaiola, 8 Biason, 14 Diagné, 15 Delvecchio, 17 Salatino, 18 Di Nicola, 28 Mastropietro. All: Gaetano D’Agostino.

ARBITRO: Daniele Martinelli (Roma 2).

NOTE – Ammoniti: Aleesami 23′, Bellusci 40′. 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    La Ccchampions non è più un sogno.

    Ah ah ah, neanche di notte si risparmia questo. Il primo commento sul Palermo è sempre il suo. Ossessionato gravemente. Sempre di più. Oltretutto, fa i commenti sul Palermo pensando alla catanese, con chempionligghi di marca liotra. Che sventurato!! Ma vatti a fare una seduta di disintossicazione… che soggetto liotro impressionante …….. Ma che cosa fai nella vita? Pensi solo al Palermo, ma vedi che sei messo veramente male!!

    quella la lasciamo al piccolo Barcellona…

    Liotru, v’arrifriscati, ne hai urgente bisogno

    Pulvirenti forever

    P.S. Saluto il mio amico Vulcano Etna che sicuramente sta leggendo questa pagina.

    io penso che acatino sia piu tifoso del Palermo, di noi Palermitani, visto l’interesse. ahahhahahahahhahahahhahahhahahahhahahahahhahahah. Bravo acatino. aggiornaci sempre su tutte le notizie del nostro Grande Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *