Akragas, contestato Tirri | Alleanza Giavarini-Alessi - Live Sicilia

Akragas, contestato Tirri | Alleanza Giavarini-Alessi

Mentre azionista di maggioranza e patron uniscono le forze, spunta uno striscione contro il vice-presidente.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Clima tutt’altro che disteso in casa Akragas. Terminata una settimana di fuoco, quella che comincia oggi potrebbe essere decisiva per quanto riguarda il futuro della squadra agrigentina, la cui iscrizione alla prossima Serie C non è ancora stata confermata. Dopo lo scontro con i giornalisti, Giavarini dovrebbe parlare questa settimana per chiarire la propria posizione. Le 48 ore di riflessione dopo la conferenza lampo di venerdì, sono superate ed è il momento di scoprire le carte in tavola senza più tergiversare. Il socio di maggioranza nel suo lavoro ha il pieno appoggio del presidente Silvio Alessi, smentendo per adesso nuovi investitori interessati a rilevare anche una piccola parte delle quote akragantine. Proprio le presunte voci su nuovi investitori comparse sui giornali avevano portato all’ira di Giavarini, il quale ha detto di non aver ricevuto contatti da chicchessia.

Ad attendere una soluzione sono soprattutto i tifosi akragantini che dimostrano però una spaccatura al proprio interno: mentre una parte sostiene il numero uno biancazzurro e il suo braccio destro Peppino Tirri, un altro gruppo ha esposto uno striscione all’ingresso dello stadio Esseneto nel pomeriggio di domenica con su scritto “Tirri vattene”, episodio che ha concorso ad alimentare la tensione attorno alla società. Proprio il presidente Silvio Alessi, dopo lo striscione, ha voluto precisare la propria posizione, scrivendo il proprio pensiero su Facebook: “Sono amareggiato e mortificato – scrive lo storico presidente su Facebook – Mi rivolgo a chi con questi gesti continua a destabilizzare un ambiente già di suo non tranquillo. Con questo striscione si attacca la dirigenza tutta perché ricordo a tutti che Peppino Tirri è il vice presidente dell’Akragas. Sono amareggiato perché puntualmente prima dell’uscita di ogni comunicazione importante per il futuro di questa società qualcuno continua a remare contro, attaccando senza rispetto chi ha fatto e vorrebbe continuare a fare il bene dell’Akragas. Ricordo infine a tutti che, per quanto mi riguarda Peppino Tirri è e rimarrà un punto fermo e fisso per il futuro di questa squadra”.

Questa settimana si preannuncia quindi cruciale per il futuro della società, mentre un Tirri già apparso stanco dei cori contro lui potrebbe mollare tutto dopo questo gesto che riguarda solo un gruppo di tifosi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.