Catania, si cerca la risalita | Emergono i primi nomi - Live Sicilia

Catania, si cerca la risalita | Emergono i primi nomi

Lo Monaco lavora per costruire la squadra che verrà. Intanto giovedì una conferenza stampa decisiva.

calcio - lega pro
di
5 Commenti Condividi

CATANIA – Uno strillone che non smette di gridare dal domenica pomeriggio. Ore frenetiche, notizie che si rincorrono e che riportano il vintage sempre di moda. Il vintage calcistico per la piazza etnea si chiama Pietro Lo Monaco clamorosamente nuovamente con Pulvirenti un riavvicinamento che nemmeno il più ardito Nostradamus poteva davvero prevedere o immaginare. Una strategia nata da oltre due mesi, voluta fortemente da entrambi, ed un lavoro intenso per cercare di ricreare un dialogo tra le due parti. Ieri l’ennesimo incontro per mettere nero su bianco strategie e manovra certosina per riportare il Catania dove merita. Una bella patata bollente per Lo Monaco che non ritrova sicuramente l’agio dei tempi migliori, o meglio le casse lasciate proprio da lui. Deve riuscire tutto tremendamente bene, anche vincendo i paradossi della piazza entusiasta del ritorno di Lo Monaco ma ancora tremendamente arrabbiata con Pulvirenti. Il futuro potrebbe anche consegnare sfaccettature nuove ma il presente parla solo di pronta risalita.

Attesa per conoscere incarichi e facce nuove pronte a ritornare o sedersi nuovamente all’interno della società etnea. Cominciano intanto ad emergere i primi dettagli del nuovo Catania: Pietro Lo Monaco domani verrà nominato Amministratore Delegato della società rossazzurra e c’è curiosità sul ruolo che avrà lo stesso all’interno della matassa Torre del Grifo. Al polifunzionale potrebbe rimanere anche tutto inalterato, oppure non è da escludere un riassetto anche li che potrebbe toccare l’azienda Platinum con la presenza proprio di Lo Monaco all’interno o con la nuova costituzione di una società come era in passato Segea. Secondo quanto raccolto nelle ultime ore il valzer dei nomi è cominciato: il telefono di Lo Monaco in entrata e in uscita risulta caldissimo, ma un nome di primo piano che potrebbe affiancare il dirigente di Torre Annunziata alla guida della società etnea possa essere Mario Marino, da sempre vicino allo stesso Lo Monaco ed in passato anche lui nella società etnea.

Oltre a lui, attenzione a Marco Onorati già in rossoazzurro come allenatore dei portieri per ben otto anni e precedentemente, come giocatore nella stagione 1983/84. Sicura la presenza di Alessandro Failla come nuovo responsabile del settore giovanile ruolo già ricoperto dallo stesso in passato. Per il toto allenatori si scava e si tengono aperte più piste: Roberto De Zerbi nonostante le lusinghe di molte squadre tra serie A e B verrebbe di corsa, Gautieri è uno degli altri papabili senza dimenticare profili alla Montella come Panucci. Domani scopriremo tutto, conferenza stampa fissata per le ore 16 nella sala conferenze della sede sociale del Catania a Torre del Grifo. Lo Monaco is Back.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Solo chi ama Catania e i colori rossoazzurri può avventurarsi in una auspicabile risalita. Lo Monaco è sicuramente l’uomo giusto in un contesto attuale di incertezze e paure.

    mi auguro che i catanesi dimentichino le polemiche degli anni precedenti e che per la riuscita dell’accordo riescano a trovare unita’ di intenti.Forza Catania

    Il problema non e’ Lo Monaco, ma si chiama Pulvirenti. Strana citta’, Catania, dove si restringe ai domiciliari, per mesi un uomo con l’accusa di bancarotta, per la Windjet, dopo aver candidamente confessato di aver pagato, per comprare alcune partite di campionato. Eppure gli si consente di incontrare dirigenti per pianificare nuove iniziative. Bella faccia di bronzo. Mah, vedremo cosa accadra’. ma stavolta, siamo noi tifosi a chiedere garanzie e le garanzie per i tifosi, si chiamano…….. risultati. Ci vuole chiarezza, sapere quali risorse saranno impegnate, da dove provengono, quali saranno i veri interlocutori , visto che non si e’ voluta neanche trattare la cessione della societa’, da parte di Finaria. Staremo a vedere-

    L’unico che,senza false promesse, può riportare il Catania e Catania nel posto che gli compete.
    Un allenatore che sia vincente e senza remore,un portiere che continui la tradizione dei numeri uno ,una fortissima difesa e un centrocampo all’altezza di una squadra che deve primeggiare ( con l’uomo di esperienza che sappia prendere per mano la squadra nei momenti topici) ,due attaccanti degni di tale nome da 10-15 gol a testa .Poi la fortuna,senza la quale,tutto svanisce in un minuto ( un palo che devia un tiro destinato al gol-un rigore sbagliato che può determinare una stagione-gli infortuni che spesso condizionano uno schema elaborato dall’allenatore ).La disponibilità economica -che modifica in modo sostanziale una squadra-i campioni ,oggi, vogliono essere pagati.Speriamo in tutto questo e sempre FORZA CATANIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *