Catania-Livorno con vista sui playoff | Il Trapani ritorna a casa Cosmi - Live Sicilia

Catania-Livorno con vista sui playoff | Il Trapani ritorna a casa Cosmi

Quartultima giornata per le protagoniste del campionato cadetto. Gli etnei si giocano al "Massimino" le residue speranze per un clamoroso approdo ai playoff. I granata sfidano la squadra con cui il tecnico umbro ha ottenuto le maggiori soddisfazioni in carriera.

3 Commenti Condividi

PALERMO – Dopo un turno infrasettimanale che non ha causato grossi scossoni, tanto nelle zone nobili della classifica quanto in quelle più pericolose, ci si avvia verso la quartultima giornata del campionato cadetto. Il Catania attende al “Massimino” l’arrivo di un Livorno che non sembra fare della continuità il proprio credo, sia per quanto si evince dai risultati che per i continui cambi in panchina ordinati dal vulcanico patron Spinelli. Il Trapani va a fare visita al Perugia, squadra che, oltre un decennio fa, ha dato la maggiore spinta alla carriera da allenatore dell’attuale trainer granata Serse Cosmi, il quale, di fatto, torna a casa.

QUI CATANIA – La sconfitta patita a Bologna non ha fatto perdere valore allo strepitoso mese di aprile vissuto dai rossoazzurri, in cui, a parte il 2-0 del “Dall’Ara”, gli uomini di Marcolin hanno saputo solo vincere, scalando la classifica in modo da allontanare lo spettro della retrocessione e da cullare, seppur in maniera molto soft, un piccolo sogno playoff. E proprio la sfida di sabato potrebbe valere quasi come uno spareggio per candidarsi ad acciuffare l’ottava posizione che vale un posto nel treno che condurrà, chissà, alla massima serie. Il tecnico bresciano dovrà fare i conti con le assenze per squalifica di Calaiò e Ceccarelli: in particolare, il forfait del bomber palermitano indurrà Marcolin a schierare un Catania più coperto, con Castro e Rosina alle spalle dell’unica punta di ruolo, Maniero. In mezzo al campo è scontata la presenza di Rinaudo, mentre dovrebbero rivedersi sia Coppola che Sciaudone per ricomporre quella che era la cerniera di centrocampo nata dopo il mercato di riparazione. In difesa si rivedrà Schiavi, escluso a Bologna, con l’argentino Sauro al suo fianco in posizione di centrale, mentre Mazzotta è ancora intoccabile a sinistra, e Belmonte si gioca la riconferma a destra, nonostante un Del Prete che scalpita. Tra i pali, ovviamente, Gillet. Fischierà Mariani di Roma, al “Massimino” è prevista una buona affluenza di pubblico per spingere il Catania verso una salvezza sempre più vicina, e per sognare qualcosa di più.

QUI TRAPANI – Sfida amarcord con ricordi da mille e una notte di felicità. Per Serse Cosmi sarà la prima volta da avversario al “Renato Curi” di Perugia, teatro di mille imprese di una squadra capace di rinnovarsi e di stupire di anno in anno ai tempi della gestione Gaucci. Ma il presente si chiama Trapani, con una salvezza vicina ma non ancora raggiunta. Quattro gare per puntellare un percorso sin qui positivo sulla panchina granata, con dodici punti in otto gare e una media di un punto e mezzo leggermente superiore a quella tenuta da Pagliarulo e compagni nell’ottimo girone d’andata. Esservi riusciti senza l’apporto di Matteo Mancosu, ora in crisi d’astinenza da esultanza all’ombra delle Torri bolognesi, un valore aggiunto a un lavoro che ha portato risultati necessari ma non ancora sufficienti per brindare alla matematica certezza della terza partecipazione consecutiva al torneo cadetto. Pertanto la compagine falcata in Umbria cercherà di mantenere le distanze dalla zona a rischio, attualmente lontana quattro lunghezze, per chiudere la contesa magari già alla 40esima giornata, quando al “Provinciale” sarà di scena il Modena di Pavan. Diverse le defezioni con cui Cosmi dovrà fare i conti, l’undici di partenza potrebbe essere il seguente: Gomis, Lo Bue, Pagliarulo, Martinelli, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillà, Falco, Malele, Curiale. Match affidato a Filippo Merchiori della sezione arbitrale di Ferrara.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Dopo averle suonate in B ai palermitani adesso toccherà anche a voi catanesi. I tre punti saranno nostri.

    ahhahhahha povero sventurato , smemorato, probabile fasullo, a noi ci avete suonato solo il piffero nelle ultime 4 partite in a: 12 punti a 0. In A solo due vittorie del caciucco 2005-2006. In B l’ultima volta 4-1 per noi 1-1 da voi. Prima di parlare vai a studiare. Poi tua madre ti rimprovera. Siete il nulla peggio del catania, almeno voi in uefa una volta ci siete andati ma siete al loro livello: polvere di niente.
    Ahhahahhahha ridicolo, patetico, va fatti na suppa i cachì

    E’ un catanese travestito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *