Crocetta, smettila con le sceneggiate | Miccichè duro, la Regione non c'è - Live Sicilia

Crocetta, smettila con le sceneggiate | Miccichè duro, la Regione non c’è

Gianfranco Miccichè

"L'impazzimento ha superato se stesso, è diventato delirio".

Dopo gli incendi di giovedì
di
19 Commenti Condividi

Parlo solo adesso degli incendi perché prima volevo tornare a casa, a Sant’Ambrogio, e parlare con la gente, ascoltare i loro racconti, le loro paure, la loro rabbia. E poi perché non volevo salire anch’io sulla giostra impazzita delle solite dichiarazioni del dopo, anche perché questa volta l’impazzimento ha superato se stesso, è diventato delirio. E io sinceramente mi sono abbondantemente rotto delle farneticazioni antimafia di Crocetta.

Capisco che lui ci ha costruito sopra una carriera, ma questo è troppo! Crocetta dice che è colpa della mafia, anche gli incendi. Basta, non dice altro. Non dice nulla sulla disorganizzazione che ha regnato in quei momenti; non dice nulla sull’insufficienza di mezzi e uomini; non dice nulla sull’assenza sua e del suo governo, che in questi frangenti dovrebbe invece svolgere una fondamentale funzione di coordinamento degli interventi; nulla sull’inconsistenza di una protezione civile acefala, perciò allo sbando; nulla sul fatto che la Regione non ha ancora dichiarato lo stato di calamità e stanziato, così, i primi fondi; e ovviamente non dice nulla della sua sordità rispetto a una nostra proposta del mese scorso di un’azione preventiva antincendio da portare su tutto il territorio siciliano. Nulla! E non fa nulla. A lui basta inasprire le leggi che puniscono i proprietari terrieri (perciò beffati, oltreché danneggiati) e ovviamente dire che è tutta colpa della mafia.

Cefalù, Palermo, la Sicilia non meritano un governatoricchio che non sa assumersi le proprie responsabilità dinanzi a una simile sciagura … tanto, è colpa della mafia. La verità è che anche Crocetta è colpa della mafia.

Gianfranco MIccichè 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
19 Commenti Condividi

Commenti

    Al CERN di Ginevra hanno scoperto l’Antimateria !
    Credo che molti di quelli che difendano Crocetta o che lo accusano (fa lo stesso) possano agevolmente far parte delle più altolocate equipe di ricercatori !
    Di che parliamo?

    certo che per criticare crocetta scegliete sempre dei bei personaggi…..micchiche’…..evitate di prendere in giro la gente, ormai siete come libero e il giornale

    ha ragione micciche’ “la regione non c’e'” ma picchi’ iddu c’e’??????

    bee, se a giudicare e’ uno come questo personaggio siamo messi bene….sceglietene un altro

    Crocetta è meno di un giullare ! Il Giullare serviva a far sorridere, schernire e schernirsi.Il “presidente” riesce solo a distruggere tutto ciò che tocca. Lo si capirà quando andrà via, perchè nessuno di colore che lo sostengono al governo, pur capendo il danno che fa, sa cacciarlo perchè non vuol perdere il posto di onorevole. Alle prossime elezioni chi li voterà costoro del governo?

    Peccato che Micciché si sia accorto solo due anni dopo dei disastri causati da Crocetta che, per diventare presidente della regione gli è bastato superare la soglia dei trecentomila voti.
    Le frenesie antimafiotiche di Crocetta erano già note ai più già allora, prima di candidarsi presidente della regione. Le lacrime di coccodrillo di Gianfranco Miccichè e Raffaele Lombardo disturbano l’intelligenza e la bontà dei siciliani. Sarebbe ora di chiedere scusa dell’azione di disturbo messa in atto con la candidatura a presidente dello stesso Micciché e passare la mano per il prossimo giro.

    Che crocetta sia una rovina, nulla da dire. Ma chi lo afferma? Il famoso attore comico miccichè! BRAVOOOOOOO!!!!

    Si stia zitto!È colpa sua se ci siamo ritrovati crocetta come presidente! Avremmo Musumeci e la Sicilia non sarebbe ridotta così!

    Se avessi sostenuto con onore Musumeci non avremmo sta croce caro Gianfranco, nel merito hai ragione da vendere ma a che serve?

    Ma da quale pulpito viene la predica,ma mi faccia il piacere diceva Totò

    ma il signor Miccichè si ricorda che lo ha fatto diventare lui governatore della Sicilia???

    … e lui di sceneggiate se ne intende, quando era “il padrone” della sicilia che cosa ha fatto, oltre ad annacarsi?????? abbi almeno la decenza di rinchiudersi in un convento e fare penitenza per tutta la vita. con questo non voglio significare che crocetta sia bravo, tutti potevano essere migliori di crocetta tranne micciche’.

    La gente si sta svegliando! Basta guardare Roma e Torino oggi…. Finitela, fra un anno sarete tutti a casa.

    Il centro sinistra vince perchè il centro destra è diviso ai minimi termini. Crocetta ha vinto per questo…!! Oggi ci sarebbe stato MUSUMECI…!!! Se ci troviamo in queste condizioni bisogna che anche voi ( compreso Miccichè ) vi passiate una mano nella coscienza.

    Condivido! ma non prova un pò di vergogna? Uno che candida a Sindaco di Palermo un certo……..Scoma…questa sarebbe la rivoluzione? E’ cosi presuntuoso che non capisce una mazza e sarebbe un BENE per noi moderati che si TOGLIESSE DALLE SCATOLE!!!

    libero e il giornale non vanno bene perché sono parte ……..invece vanno benissimo, perché sarebbero imparziali……… il fatto quotidiano, l’unità, la repubblica, il corriere della sera, l’espresso , il manifesto ecc.ecc. Ai compagni interessa solo l’informazione allineata alle loro ideologie, se si esce fuori dal pensiero unico allora si diventa di parte e non va più bene. Un esempio: chi non da addosso a Berlusconi è un fascista chi non lo attacca ferocemente è un servo e via di questo genere. Solo i sinistri possono assegnare il “bollino” dell’imparzialità, solo loro possono fregiarsi dei titoli di paladini della legalità e della democrazia…….

    …lui ci fa!

    Continua la campagna elettorale a favore dei 5 Stelle!

    In questa buttanissima Sicilia, non si è mao potuto capire di che sono le colpe. Oggi diciamo che sono di Crocetta, ma se ci fosse un altro le colpe sarebbero di quest’ultimo.
    La gente è stanca, delle solite promesse e programmi mai mantenuti.
    La bilancia non batte mai dalla parte del cittadino, che in fondo non chiede la luna, ma le cose indispensabili per una vita tranquilla. La raccolta rifiuti, l’acqua che non manca dai rubinetti, le strade pulite, lo sviluppo del turismo, le infrastrutture stradali e ferroviarie, la sicurezza ma sopratutto che non dorma in macchina. Garantiamo l’immigrato certamente, ma l’Italiano deve essere al centro di tutto e di tutti.
    Ecco perchè il M5S avanza su tutti, speriamo che almeno loro mantengano quello che loro stessi hanno dichiarato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.