Da Palermo l'anatema contro il Gay Pride - Live Sicilia

Da Palermo l’anatema contro il Gay Pride

Nel giorno in cui prende il via la manifestazione dell'orgoglio omosessuale, presentata a Palermo la marcia per la famiglia del 26 giugno. Il consigliere Mpa, Angelo Figuccia: "E' come se andassi al mare e mi denudassi di fronte a donne e bambini". E intervengono i vescovi siciliani.

PRESENTATA LA MARCIA PER LA FAMIGLIA
di
137 Commenti Condividi

PALERMO – Una marcia per la famiglia che, dopo un convegno all’Ars, si muoverà fino alla Cattedrale di Palermo per la consegna di un messaggio all’arcivescovo Paolo Romeo. Eccolo l’anti Gay Pride, la manifestazione promossa da associazioni cristiane come il forum Vita, famiglia ed educazione, i Cristiani per la nazione del pastore evangelico (ed ex deputato) Sandro Oliveri e dell’Istituto per la famiglia che si terrà mercoledì 26 giugno. Una fiaccolata che dalle 17 si concentrerà di fronte l’Assemblea regionale con flash mob e animazioni per chiedere alla politica attenzione per la famiglia, grazie anche al sostegno dell’intergruppo parlamentare “Giovani energie” presieduto da Vincenzo Fugiccia, vice capogruppo dell’Mpa a Palazzo dei Normanni.

Un evento preceduto, quest’oggi, da una tavola rotonda a Palazzo delle Aquile introdotta dal padre di Vincenzo Figuccia, Angelo, che a Sala delle Lapidi è capogruppo degli autonomisti ma soprattutto simbolo dell’opposizione al registro delle unioni civili, approvato martedì sera con un voto trasversale, e che già ieri aveva tuonato dalle pagine di Livesicilia contro le unioni civili. Prese di posizione ribadite oggi, tra una citazione dei dieci comandamenti e un riferimento all’arca e a Noè “che Dio scelse come suo testimonial per il nuovo mondo”.

“Se noi critichiamo gli islamici per il burka – dice Angelo Figuccia – perché poi accettiamo che essere umani, che fanno tenerezza, si vestano da donne? E’ come se andassi al mare e mi denudassi di fronte a donne e bambini: sarei subito arrestato per atti osceni in luogo pubblico, così come lo sarebbero un ragazzo e una ragazza colti in intimità in una macchina. E perché invece non arrestano i travestiti?”.

Un’accorata invettiva che non è certo finita qui. “Dio non è stato tollerante con il suo popolo – ha continuato il consigliere – e lo ha ucciso, salvando solo Noè. Io non voglio il diluvio universale, non voglio il castigo di Dio, voglio salvarmi dalla depravazione. Ai nostri bambini manca il latte o il formaggio per la pasta e il Comune spende i soldi per il Gay Pride: è un’offesa all’umanità”. E se Francesco Brancato, presidente del centro di accoglienza don Pino Puglisi, tira in ballo direttamente Gesù Cristo (“Ha detto che si fa il più grande peccato scandalizzando i piccoli”), Oliveri arriva anche a paragonare Figuccia a “Saulo fulminato sulla via di Damasco”.

“Noi non abbiamo nulla contro gli omosessuali – precisa l’ex deputato – e con la nostra manifestazione vogliamo supportare la famiglia tradizionale sulla quale deve basarsi ogni società civile. Il registro sarà uno strumento utilizzato a sproposito dagli eterosessuali e la pensione di reversibilità rischia di creare squilibri ai conti dell’Inps. Noi siamo per dare a tutti i diritti, ma senza omologare, e alla parata del Gay Pride andrebbero arrestati tutti non perché omosessuali ma per le oscenità che si faranno. In Francia è nata Homovox, un’associazione che raccoglie la maggior parte degli omosessuali francesi che non vogliono il matrimonio gay perché lo considerano discriminante, sono gli attivisti Lgbt a essere estremisti”.

E infine c’è anche spazio per un attacco al sindaco Orlando. “Il registro è un’ingerenza degli enti locali in materie di competenza statale – dice Vincenzo Figuccia – Orlando si era impegnato a istituire la consulta delle famiglie, a creare un assessorato ad hoc, alle esenzioni Irpef, ad aiutare le famiglie numerose ma dopo un anno di tutto questo non c’è traccia”.

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

137 Commenti Condividi

Commenti

    Un messaggio all’antigay pride: i giovani palermitani stanno dalla parte del Pride perchè non sono arretrati come voi, non hanno la mentalità chiusa e non amano la chiesa ipocrita! E poi il pride è anche un bel evento con il pride village che fa lavorare molti giovani che vogliono mettersi in mostra e le varie organizzazioni che stanno organizzando tutto.

    Vivete e lasciate vivere si dice!

    Non ho niente ,ma proprio niente in comune con MPA,ma in questo caso concordo in pieno.
    Non ho niente contro gli omosessuali,non comprendo l’ostentazione a tutti i costi,anzi nel caso del gay pride penso che gli omosessuali vengano ridicolizzati.

    Il Comune di Palermo ha destinato per il Gay Pride €. 10.000,00 per 10 giorni di festa. 10.000 euro immediatamente spendibili.
    Lo stesso Comune di Palermo ha destinato cca. 20.000 euro per SEI MESI di servizio emergenza palermo (il servizio che da mangiare alla povera gente). Da tre mesi si aspetta ancora il regolamento per sapere come spendere questa miseria…
    QUESTA è UNA VERGOGNA non il GAY PRIDE

    Personalmente io non ho niente contro gli omosessuali, ma in effetti non credo abbia molto senso spendere tanti soldi per un’iniziativa che alla fine non ha niente di ideologico e non riguarda diritti e doveri di nessuno. E’ solo una parata di carnevale che autorizza e legittima atti osceni in pieno giorno. Ognuno è libero di essere ciò che vuole, ma ricordiamoci che libertà non significa poter fare tutto ciò che si vuole….la mia libertà è tale finchè non oltrepassa il confine della libertà di tutti. Imporre la propria libertà è un gesto di inciviltà, e questo vale per chiunque, etero, trans o omosessuale che sia. Anche per questo dico NO al GAY PRIDE e al REGISTRO DELLE UNIONI!

    Mi chiedo come mai i soldi per il gay pride sono stati subito disponibili e quelli per le famiglie, invece li aspettiamo ancora….non sarà questa una discriminazione?

    mi chiedo nel 2013 come facciano ancora ad esistere commenti come quelli di laura
    certe menti bigotte ed ignoranti dovrebbero già essere estinte da tempo

    franc, invece di pensare all’esborso di altri soldi (senz’altro utile, non lo metto in dubbio), non ti sembra più giusto pensare ad oggi e a quanto intanto siano sensate queste di spese????? noi palermitani siamo sempre lì a guardare al negativo, invece di pensare al breve termine e a ciò che è stato fatto. sempre a criticare tutto

    L’orgoglio omossessuale prima di tutto…

    DITE A LORSIGNORI CHE I TEMPI DEL MEDIOEVO, DELLE CROCIATE E DELL’INQUISIZIONE SONO FINITI DA UN PEZZO, PER FORTUNA!
    DITE A LOR SIGNORI CHE QUASI TUTTI I PALERMITANI (VUOI PER SOLIDARIETA’, VUOI PER CONVINZIONE, VUOI PER CONVENIENZA ECONOMICA DERIVANTE DALL’INDOTTO) SONO A FAVORE DEL GAY PRIDE!
    DITE A LOR SIGNORI CHE NEGLI ANNI CUI IL PALERMO PRIDE SFILAVA NEL CENTRO STORICO LA GENTE DEI QUARTIERI POPOLARI APPLAUDIVA!
    DITE A LOR SIGNORI CHE MENTRE AL GAY PRIDE PARTECIPERANNO CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE, ALL’ANTIGAY PRIDE SARANNO MASSIMO 20 PERSONE! AH AH AH AH

    a Roby
    Scusa ma quali giovani?
    Io ho 24 anni e non credo si tratti di un fatto generazionale…sono contrario al gay pride, come sono contrario a tutte le forme di esibizionismo eccessivo. Non è questione di essere omofobi o retrogradi è solo che gli eccessi non servono a niente. E il gay pride è solo un inutile manifestazione che promuove l’eccesso e l’essere totalmente disinibiti

    Francamente queste polemiche mi sembrano un po medievali, come l’ostentazione della propria diversità quasi a marcare le distanze ed auto emarginarsi, o ergersi paladini di diritti che già posseggono in quanto persone, uomini e donne, italiani ed italiane.

    DITE AL SIGNOR FIGUCCIA CHE RISCHIA UNA QUERELA PER DIFFAMAZIONE O UNA DENUNCIA PER CALUNNIA. INFATTI HA PARAGONATO I TRAVESTITI (PERSONE CHE NON COMMETTONO ALCUN REATO) A CHI COMPIE ATTI OSCENI IN LUOGO PUBBLICO DI FRONTE AD UN BAMBINO (QUINDI A PERSONE CHE COMMETTONO REATI).
    SEMPRE A QUESTO SIGNORI DITE CHE LA DEPRAVAZIONE E’ RAPPRESENTATA DALLA CORRUZIONE, DAL CLIENTELISMO, DALLE COLLUSIONI CON LA MAFIA, DALLA PEDOFILIA, DAGLI ABUSI EDILIZI….NON CERTO DALL’OMOSESSUALITA’.
    DITE A QUESTO SIGNORE CHE IN ITALIA ESISTE LA LIBERTA’ SESSUALE E CHE MI AUGURO AL PIU’ PRESTO UNA LEGGE DURISSIMA CONTRO L’OMOFOBIA!
    INFINE DITE A QUESTO SIGNORE DI LEGGERE I TESTI DI UN VERO GRANDE PRETE COME DON GALLO!

    Il Comune di Palermo non ha dato un euro per la beatificazione di Padre Pino Puglisi

    INFINE AGLI ORGANIZZATORI DELL’ANTIGAYPRIDE RICORDATE CHE IL COMUNE DI PALERMO STANZIA SOLO 10 MILA EURO A FRONTE DI UN INDOTTO DI CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO (TRA TAXI, ALBERGHI, RISTORANTI, BAR, NEGOZI, LIBRERIE, PUB, BED AND BREAKFAST E TANTO ALTRO).
    IL GAY PRIDE OLTRE AD ESSERE UNA MANIFESTAZIONE DI CIVILTA’, TOLLERANZA, DEMOCRAZIA E IMPEGNO CIVILE, E’ ANCHE UN’OCCASIONE DI SVILUPPO ECONOMICO, DI TURISMO E DI INCREMENTO DEI CONSUMI IN CITTA’.

    concordo, niente contro i gusti di ciascuno, ma la ridicola ostentazione non gioca a favore

    Vergognati orlando ha chi stai regalando la tua città i tuoi maestri non lo avrebbero permesso

    In ogni città del mondo fanno questi eventi,figucca viaggia e poi parli.

    @ indignata
    io indignata mi vergogno di un comune che per una PRIDE (Gay ETERO che sia) eroga 10.000 euro per 10 giorni mentre per i poveri (gay o etero che siano) ne eroga 20.000 euro per 180 giorni e ancora dopo 90 giorni non sono riusciti a fare un regolamento per erogarli….
    ecco io mi indigno di un’amministrazione comunale che per gli ultimi (gay o etero che siano) fa poco mentre per una PRIDE (gay o etero che sia) trova subito 1000 euro al giorno. Saluti

    @Giuseppe il rosso Dai commenti che fai ho la vaga impressione che tu te la canti e tu te la suoni (penso che istruito com0e sei hai capito il paragone) .Però datti una calmata perché ritengo giusto che ognuno mantenga con dignità quello che la natura gli ha dato , ma.per carità .senza tanto teatrino.

    soldi alle famiglia e non solo al gay pride

    DA ETEROSESSUALE NON HO PROBLEMI AD ADERIRE AL GAY PRIDE. MENTRE GLI ETEROSESSUALI OMOFOBI QUALCHE PROBLEMINO DI IDENTITA’ SESSUALE CE L’HANNO SE HANNO PAURA DELL’OMOSESSUALITA’ (OMOFOBIA LO DICE L’ETIMOLOGIA DELLA PAURA). E’ RISAPUTO, IN PARLAMENTO NELLA CHIESA E IN SOCIETA’ I PIU’ OMOFOBI HANNO TENDENZE OMOSESSUALI NASCOSTE E CON L’OMOFOBIA RESPINGONO I SOSPETTI DELLA GENTE. CHI MI CONOSCE NON HA MAI DETTO O SOSPETTATO CHE SONO GAY (NON MI OFFENDEREI PER CARITA’, MI OFFENDEREI SE MI DESSERO DELL’OMOFOBO), NONOSTANTE SIA FAVOREVOLE AL GAY PRIDE, AI MATRIMONI GAY E A TUTTE LE RIVENDICAZIONI DEL MOVIMENTO LGBT…INVECE QUALCHE MIO CONOSCENTE OMOFOBO E’ SOSPETTATO DA MOLTI…

    Oddio, certo l’immagine di Figuggia nudo è molto più inquietante di un gat con il boa di piume di struzzo..

    Prima impara l’italiano e poi scrivi.
    Scusa chi sarebbero i i maestri di Orlando?

    Padre Pio è sempre meglio di un don gallò qualsiasi……. Atti osceni in luogo pubblico non c’entra o niente con la libertà di stare come si vuole sotto le coperte……. L’esibizionismo è un’altra cosa….

    Ostentazione de che? Mica esistono solo i gay, ci sono anche i trans,
    Nessuno vi chiede di parteciparvi e nessuno vi chiede di solidarizzare.

    Ma che ragionamento è? Che c’entra il gay pride con l’assistenza sociale? Il pride porterà circa 200 000 persone nel capoluogo è un evento anche culturale in una città dove non esiste più nulla, senza considerare le ricadute economiche che un tale volume di persone comporterà per le attività commerciali, con una crisi come questa è una manna.

    Dite al Sig. Giuseppe il Rosso e non solo a lui, che come pretende il rispetto per i gay e per manifestazioni a mio avviso discutibili come questa, lo stesso rispetto deve riservarlo a chi ha un opinione diversa dalla sua, e lo stesso dicasi per chi taccia di omofobia o arretratezza tutti coloro che scrivono commenti che sono diversi da quelli che piacciono a loro. Può non piacermi il Gay Pride e scriverlo o devo prima chiedere il permesso? E se lo dico mi fate capire perchè devo essere aggredito o considerato omofobo? Posso avere un’idea tutta mia dell’omosessualità, posso avere una mia opinione sui presunti diritti che i gay rivendicano e che in larga parte hanno già ottenuto? Nessuna antipatia per il mondo omosessuale, a me personalmente dei gusti degli altri mi frega poco, poi se un bambino un giorno alla domanda di come si chiama la mamma sarà costretto a rispondere Giuseppe o Salvatore, quello è un altro discorso. Sul Gay Pride mi sono già espresso e non lo farò più, mi fa piacere che a molti faccia piacere che ci sia, mi fa semmai incazzare vedere certi politici che se ne appropriano a loro uso e consumo pur sapendo che le priorità di città come Palermo sono altre che non i balletti colorati sopra i carri. Anch’io penso che manifestazioni come questa alla rendano anormale un mondo, quello dei gay, che da sempre chiede di essere definito normale.

    Salvo, il teatrino lo fanno tantissimi etero che vanno a prostitute, oppure le coppiette che lo fanno in macchina, vada a dare un’occhiata ogni sera nel parcheggio di viale francia o sulla salita di m.pellegrino. Non siate ipocriti

    Atti osceni in pieno giorno? No alle unioni perchè minano le sue libertà? E come? Lei signora Laura vive un tormento, le sono solidale!

    PALERMO CAPITALE DEL DIRITTO-ETERO!
    NON SONO UN PROVINCIALE E NON HO LA MENTE CHIUSA!
    Scusate ma nessuno si interessa più degli etero? Per caso siamo diventati una minoranza da non considerare?
    NON SAREBBE DEMOCRATICO, E MOTIVO DI ORGOGLIO PER MOLTI, SE QUALCUNO ORGANIZZASSE UNA MANIFESTAZIONE ANALOGA PER GLI ETERO CHE SI SENTONO DISCRIMINATI?
    SE NON CONDIVIDO LE ASSURDE PRETESE CHE AVANZANO TALUNI, SARO’ LIBERO DI ESPRIMERLO O MI ACCUSERETE DI ESSERE IGNORANTE, ANTICO, PROVINCIALE, OMOFOBO, RAZZISTA ETC. ETC.
    Non censurate, grazie

    Non capisco tutti questi pareri contrari al finanziamento del Comune a questo circo…e per di più è un CIRCO GRATISSSS!!!

    La migliore risposta ai sostenitori del gay pride l’ha data Ignazio Marino : “non vado preferisco rimanere in famiglia”…… È la cosa che doveva fare Leoluca Orlando, delegare un consigliere o un assessore.
    Crocetta ha avuto più buonsenso …… Ha organizzato una missione all’estero nella data della carnevalata….. La Boldrini è servita.

    Non capisco, anzi, capisco perfettamente i motivi della strumentalizzazione della sessualitá da parte di lobbysti e politicanti.
    I gay sono persone splendide come gli etero, i neri o i cinesi.
    L’esibizione carnevalesca della propria sessualitá é, invece, patetica.
    La strumentalizzazione politica é disonesta.

    L’apice della pezzentezza, iniziare a indignarsi per 10mila euro a fronte di bilanci 100 volte maggiori. Tra due anni, “Comune bastardo, ha speso 10 euro per un cornetto”.

    Orgoglio…saranno fatti propri?
    Che c’é da essere orgogliosi se si é gay o etero?
    Io sono orgogliosa dell’amicizia di Rolando (gay) perché é colto, affettuoso e intelligente. Il resto non mi riguarda ne’ mi disturba.

    IO SONO PROVINCIALE E CON LA MENTE CHIUSA.CROCETTA FAVORISCE I GAY IN QUANTO LO è EGLI STESSO NESSUNA APERTURA MENTALE SEMMAI CONFLITTO DI INTERESSE.QUELLO CHE IL GAY PRIDE MOSTRERà NON SARà PIù SCANDALOSO DEL BUNGA BUNGA L CHIESA CATTOLICA NON DOVEVA PERMETTERLO

    Il comune di Palermo ha destinato per il “Festino”, una sera di festa, 490 mila euro. Non aggiungo altro

    Di certo non porterò i miei figli a vedere questa carnevalata …

    ma che ragionamento è Aurelio? Lo stesso ente pubblico (Comune di Palermo) ha scelto di pagare 1000 al giorno per il gay pride e 10 euro al giorno per assistenza alimentare per i poveri. ecco cosa c’entra. il Comune di Palermo ha fatto una scelta politica: 1000 al giorno per il gay pride e 10 euro al giorno per i poveri di Palermo. Ora lo hai capito Aurelio o dalle parti di Italia dei Valori, di valori sociali non ne siano rimasti molti?

    NO Fenice ORLANDO ha tolto soldi agli affamati per GAY PRIDE. VERGOGNA

    A quale titolo la Chiesa Cattolica non doveva permetterlo?

    In base a cosa Padre Pio sarebbe meglio di Don Gallo?
    Comunque, ad oggi non ho visto orrende statue di Don Gallo riempire, spesso abusivamente, ogni aiuola o ogni crocicchio della città di Palermo…

    ciao amico mio, sono d’accordo con te, in Citta serve in questo momento ben altro che una festa in maschera, ma sa OLLANNO adesso per raccattare qualche consenso dopo avere preso in giro un intera citta, adesso sa fare pure il GAY come dichiarava di sapere fare il Sindaco.

    E ti sembra giusto lalla? Sbagli a non aggiungere altro…

    informatevi di quanto ci mette la regione, per es. il turismo, neanche per uno degli eventi collaterali bastano 10.000, chiedete quanti dei pochi 3000000 ottenuti dalla muova assessora siano stati destinati al pride!

    tutti mi vanno bene, ma se fanno casta e massoneria gay non mi vanno bene per niente. Tutti uguali e stesse regole per tutti, niente posti di governo, di potere e carrierone sol perchè appartengono alla stessa parrocchia, come è in regione.

    Bello.vedere sfilare uomini vestiti o meglio vestiti??
    La.città affonda e d orlando che il.sindaco lo sa.fare, finanzia il gay prime e le famiglie muoiono bene complimenti sindaco

    Ma perche’ non avete scelto la capitale dell’Iran per manifestare il vostro pseudo orgoglio.Andate li a manifestare vedrete cosa vi faranno.Siete solo falsi e codardi

    a volte sogni di trovare un compagno/a di farti una famiglia di avere un amico/a poi il tempo passa e guardi indietro a tutte le storie finite alle amicizie andate ai sogni perduti a quel figlio mai avuto e cerchi in fondo alla tua anima le risposte e sarà il destino e sarà il karma e sarà stato dio o non ci ho saputo fare, sei bello sei brutto, …quante volte a sondare a domandare e leggere e cercare fra le righe di un libro una risposta una illuminazione una speranza, mantre la vita ti scorre davanti e neanche te ne accorgi…ma la vivi lo stesso la vita bella e piena di emozioni, accettandola e ringraziando nel silenzio del tuo cuore, senza che mai ti venisse in mente la voglia o l’idea di fare una giornata dell’orgoglio per metterti in mostra…tanti hanno accettato e vissuto la loro vita così semplicemente…

    Che Vergogna, Cadere così in basso!.. io non sono contro le perdone omosessuali, ma bisogna pensare alle famiglie che in questo periodo buio non possono campare, invece di fare manifestazioni del genere e a spesa del comune… Povera Italia, poveri noi! Che siamo governati da quattro imbecilli.

    Fa bene a parlare di Parrocchia. Perchè su cià che dice Lei, i Gay dalla Chiesa Cattolica hanno ancora molto da imparare.

    Non riesco a capire questa ondata Di falso puritanesimo , siamo tutti uguali nei diritti e nei doveri. Questi anatemi mi sanno di propaganda

    Lungi da me il pensiero di prendere posizione a riguardo parte per la mia ignoranza la seconda in quanto non capisco la manifestazione di cuii esprimerò meglio dopo partiamo dalla prima non nego anzi mi avvantaggia dichiarare la mia completa ignoranza in quanto non entro nei reconditi fini in maniera sintetica dico in natura assistiamo a mutevolezze che spesso per comodità di linguaggio associamo a diversi non mi pare che una manifestazione di tale portata che metta in evidenza il peggio della diversità va in direzione dell’accettazione in quanto bisognerebbe per evitare di ritrovarsi a degl’episodi come quelli che hanno carettirizzato gl’ultimi episodi(vedi suicidi di ragazzi derisi) per farlo a mio patere non sono enfatizzazione e esagerazioni che provocano reazioni contrari bisogna cominciare a spiegare agl’adolescenti il perché di queste diversità credo che una educazione scolastica possa aiutare mi rivolgo agl’irganizzatori ma veramente pensate che una persona normale tra virgolette sia in grado di spiegare al proprio figlio o nipote il motivo per il quale devono rispettare quei signori che sfilano senza pudore esagerando in vestiti trucchi e comportamenti veramente pensate che l’adolescente possa capire? il rispetto per il prossimo la vostra manifestazione nega di fatto principi inamovibili per coloro che credono nella famiglia tradizionale dove c’è un uomo e una donna che concepiscono e dopo 9 mesi nasce un essere altri situazioni non esistono nom perché lo affermano persone omofobiche ma perché lo fa la natura la quale nessuno può opporsi chiudo scusandomi coi tanti che non gradiranno il mio commento rivolgo ai tanti che non so come qualificarli ma come vengono nel vostro mondo definiti quell’etero che spesso si accompagnano con travestiti questi cosa sono porci? o cosa qualcuno mi può spiegare?

    Ciao Luna….bentrovato

    Fino a quando esisteranno quotidiani che per scrivere del Pride metteranno la foto del solito travestito, sarà difficile far capire che i gay sono persone come chi sta leggendo in questo momento. Live sicilia, fsi snche tu la tua parte, altrimenti “si è complici”

    Stendo un velo pietoso sulle dichiarazioni di Figuccia in quanto sono “incommentabili”.. ma ancora non l’avete capito che tutti e dico tutti i cittadini hanno gli stessi diritti quindi anche gli lgbt? tutti coloro che criticano il pride è xke non ci sono mai stati.. fatevi un giro ai cantieri culturali in questi giorni e noterete che non sono solo brillantini e coriandoli, è un evento culturale che fa muovere l’economia e arricchisce il bagaglio culturale

    tutti bravi, dimostrate che non si arriverà ai matrimoni e alle adozioni, che Caino non tocchi i bambini!

    se il gay pride fosse una marcia sobria in cui una, non vorrei definirla categoria ,perchè può essere offensivo, rivendica il propio diritto di un amore libero e senza pregiudizi va bene.ma se è scusa come sarà per inscenare un triste carnevale le cui espressioni sono al limite se non oltre il comune senso del pudore ,io mi chiedo cosa ha a vedere questo con l amore .perchè o si manifesta per l amore tra lo stesso sesso o si manifesta per fare sesso per il gusto di farlo con lo stesso sesso e penso che siano due concetti differenti.

    Il gay pride non andrebbe fatto solo perché in un periodo di crisi come siamo e facile dare la colpa dei problemi a persone che non centrano nulla.quindi se fossi gay non scenderei in piazza ad ostentare ciò che sono ma dimostrerei alle persone che la mia condizione e normalità magari unendosi ed andando ad aiutare per un giorno chi muore di fame per le strade

    ma poi una manifestazione alle 17 di mercoledì: ANDATE A LAVORARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    bravo Francesco, così cresceranno chiusi come te. poi usciranno fuori dall’Italia, perchè qui lavoro non ce n’è, e verrano presi a piriti dal resto dei loro coetanei europei, avanti anni luce dall’arretratezza con cui li avrai educati.

    e tu Giovanni perchè non hai scelto l’Iran per andare a vivere? magari a quarant anni avresti anche potuto pilotare un aereo e schiantarti su qualche grattacielo

    Aaaaaaaaaa quindi siete i salvatori dell’ economia palermitana !!Da ottimi EGOCENTRISTI non vi smentite ………… CONVERTIAMOCI TUTTI DAI E SALVEREMO L’ITALIA !!!! MA PER FAVORE !!!

    Il gay PRIDE è una cosa orrenda! Ghettizza i gay invece di farli passare come cittadini “normali”. Poi viene fatto dopo le parole di PAPA FRANCISCO I che afferma che nei vertici della chiesa ci sia una lobby GAY.

    Non giriamoci intorno. Questa oscena carnevalata serve solo a stravolgere la famiglia e a fare adottare i bambini a famiglie con genitori dello stesso sesso. Il traguardo è quello. E quindi io, per difendere i minori, dico NIENTE FAMIGLIE OMOSESSUALI. Le convivenze sono lecite e libere. Che cosa vogliono in più? Diritti? Ma perché lo stato dovrebbe considerare degna di protezione speciale un’unione di questo tipo?
    Il matrimonio è tutelato perché è l’istituzione dove, di solito, nascono i figli, e quindi assume rilievo pubblico. Di quello che è il rapporto sentimentale o sessuale tra i coniugi lo stato non deve e non può occuparsi. E comunque, lobby gay o no, fate quello che volete, non sarete MAI una vera famiglia. Rassegnatevi.
    Chi è padre o madre capisce. Pensate davvero che un bimbo possa crescere senza una mamma? A me tutto ciò pare semplicemente mostruoso.

    Il Comune non ha sostenuto l’importantissimo evento della beatificazione di Padre Pino Puglisi che ha dato risalto e onore alla nostra città al di là del credo religioso. Nemmeno un euro. Se qualcuno ha qualche dato che provi il contrario lo porti pure

    Caino non tocca i bambini. Quello, normalmente, è Abele, quando si è messo la tonaca.

    Blinda la supercazzola prematurata con scappellamento a destra per due?

    @Schifato

    Italia dei valori? Ma di che parli? Orlando è un pessimo o un ottimo sindaco a prescindere dal pride, in ogni caso è meglio di Cammarata (che tu evidentemente hai votato). L’idv per fortuna non esiste più e ti assicuro che da come parli era più vicina a te che a me (vedi scilipoti e altri come lui cosa ne pensano di queste manifestazioni).

    Secondo il tuo ragionamento la città non dovrebbe più ospitare eventi di alcun genere che eccedino i soldi destinati al sociale, è semplicemente ridicolo e grottesco. La carità la faccia la vostra amata chiesa, che di soldi se ne intende (IOR).

    No caro Prince le sbaglia per il semplice fatto che esprime giudizi su cose che non conosce. Lei naturalmente è libero di farlo e io sarò pur libero di dirle che è un omofobo? Le cose vanno di pari passo, non può pretendere rispetto se è il primo a non esibirlo. Ma vede, lo scopo del pride è esattamente questo: farvi uscire al naturale con tutte le vostri contraddizioni sembrate piccole formiche che vogliono costruire un riparo dalla tempesta. Anche a lei voglio esprimere solidarietà per il suo tormento interiore.

    @el greco, i piriti li fai tu e quelli che la pensano come te a chi non condivide il tuo pensiero! A forza di offendere gli etero per conquistare dei diritti, siete diventati dei veri estremisti e professionisti di discriminazione! Gli etero non sono chiusi, gli eccessi non sono mai espressione di libertà e democrazia!

    INVECE..DI.FARE..QUESTA..FESTA…UNA SETTIMANA..LA GENTE STA PUZANDO..LAFAME..SPENDERE.SOLDI.INUTILE….

    Gay prade??? Praticamente i carri del carnevale. L’omosessualità non è tutto questo!!

    E chi ti dice che non lo facciano già? Io sono gay e faccio volontariato da tempo aiutendo i più deboli. Posso assicurare che ce ne sono tantisimi come me. Allo stesso tempo credo di avere tutte le ragioni per scendere in piazza per esigere i miei diritti

    Importantissimo. Assolutamente!
    Ma importantissimo per chi?
    A me ne non me ne poteva fregare di meno.
    Onore a Don Puglisi per la sua lotta contro la mafia.
    Ma delle carnevalate della chiesa sinceramente se ne può fare a meno.

    Il Comune ha fatto bene a non spendere neanche un euro per la beatificazione di P. Puglisi. Il problema è che per il Gay Pride poteva dare il gratuito patrocinio e i 1000 al giorno poteva dare da mangiare alla povera gente. VERGOGNA ORLANDO

    Infatti ogni uomo che sposa una donna e viceversa ha lo stesso diritto! Tu parli di cose che non esistono lo riporta anche Platone nel Simposio l’omosessualità è incapacità di dominare il piacere perché uomini con uomini e donne con donne è contro natura! Fatevene una ragione è PERVERSIONE !

    confermo la parata di carnevale e gli atti osceni durante il giorno…senza aver rispetto di nessuno…tanto meno dei bambini……

    sei così malizioso che hai commesso un errore: chi ti dice che io sia gay? soltanto perchè non la penso come te? ….
    la senti anche tu questa canzoncina? parapara.. parapara.. paraparapapa!..

    Tutti hanno diritto ad organizzare qualsiasi cosa!Ogni scelta va sempre rispettata,anche se non condivisa.Il problema è che queste sfilate alcune volte rasentano il volgare,dando pessimo spettacolo a tanti ragazzi.Chiaro che questa manifestazione avrà dei costi,su chi ricadranno?Sul comune di palermo?Ma come ,se non ha risorse per la famiglia!Non fondi per il festino?Allora io mi chiedo:Orlando,ma cerchi di farti una buona pubblicità?Tutta l’Italia saprà che Palermo è una città “Europea”!!Il nostro desiderio è che sia una città europea per altre cose piu’ importanti!

    Ugo,”Carnevalate della chiesa”,La chiesa offre dei servizi importanti per la gente,servizi che dovrebbe garantirti lo stato.Informati su quanto la chiesa operi nel servizio hai poveri,e le carnevalate sono ben altra cosa!

    Condivido in pieno il tuo pensiero!Il traguardo è quello:adottare bambini e chiamare famiglia quello che famiglia non è!è solo egoismo puro,il soddisfare a qualunque costo il desiderio per ogni persona di essere padre e madre.Non pensando minimamente che migliaia di bambini non conosceranno mai piu’ la parola MAMMA e Papà.Che stiano pure insieme,ma non permettiamo che adottino bambini.Diceva don Tonio Bello:”C’è un tempo per tacere e un tempo per parlare,questo è il tempo in cui si deve parlare,tenendo bene in mente,che delle nostre parole dobbiamo renderne conto davanti al tribunale della storia,ma dei nostri silenzi ne dovremo renderne conto davanti al tribunale di DIO.

    mah!!!!!!

    Ma guardi Aurelio il tormento interiore o posteriore sarà suo non certo mio, lei non ha capito il senso del mio commento. Io non ho nulla contro i gay ragion per cui l’appellativo omofobo che lei mi dà è assolutamente fuori luogo. Non avere nulla contro i gay non significa però che io non possa dire che le priorità di una città come Palermo sono altre che non queste manifestazioni che tra l’altro non mi trasmettono alcun messaggio e che al contrario ridicolizzano i gay. Se io sono gay non ho motivo di travestirmi e ballare mezzo nudo su un carro…..sarebbe questo il mio orgoglio di essere gay? Questo è il mio punto di vista, cosa c’entrano le formiche che cercano riparo….ma fatevi tutti i pride che volete accettando però pure le critiche invece di fare sempre questo vittimismo di facciata non appena qualcuno dice qualcosa che non vi piace.

    Ci sono decine di associazioni no profit che offrono servizi importanti, eppure non organizzano “beatificazioni” da migliaia di euro. Per quelle i soldi si possono spendere, non è un affronto ai poveri e a chi non ha pane per mangiare. Il Gay Pride invece no. Quello sì che è un affronto ai poveri. Però non siamo omofobi. Io ce l’ho un amico gay, sai! E così simpatico e caruccio. Come un cucciolotto. Lo porto anche a passeggio e gli faccio fare i bisognini …ma per favore. Quanta ipocrisia.

    Arrestate l’imbecille che ha detto ste cose piuttosto! xDDD
    E’ solo un illuso così come illusi sono tutti coloro ai quali il tempo darà una bella mazzata!

    Platone contro i rapporti omosessuali? Beh, questa la dovevo ancora sentire…

    Io non sono gay ma se lo fossi mi sentirei parecchio offeso dalle sue battute (“posteriore” bah, farà ridere forse quelli come lei). Lei dimostra di essere ignorante sul tema perchè mette gay, trans o transgender sullo stesso piano, ergo come ho già detto parla di cose che non conosce. I gay non si travestono e la maggior parte di loro è gente come lei che vuole solo vivere una vita normale, sposarsi, avere figli e non doversi vergognare di tutto ciò, anzi esserne orgoglioso.

    Le formiche al riparo è una metafora, la tempesta rappresenta il passare del tempo e il progredire della società e dei costumi da cui è inutile cercare riparo.

    Sentire il bisogno di esprimere un parere CONTRO una libera manifestazione secondo me è lo specchio di un tormento interiore di chi, gay o etero, vive male la sessualità propria e altrui.

    Ipocrisia?Vedi,caro Ugo,le cose normali non hanno bisogno di grandi cose,sono normali,logiche.Ma andare a dichiarare come evento storico,conquista di civiltà,esempio di democrazia ecc.ecc..Perchè non guardiamo a quelle famiglie che ogni giorno vivono il disagio economico,che con dignità sopportano l’umiliazione di dover chiedere per vivere,dei senza lavoro,dei padri che non hanno il coraggio di guardare negli occhi i propri figli perchè senza lavoro ecc.ecc..A queste persone dovremmo dedicare una giornata,la giornata dell’orgoglio di essere famiglia che nonostante tutto va avanti con dignità.E informati,la chiesa è stata ed è vicina a questa famiglie.E non fare i conti di quanto è costata la beatificazione,ma del fatto che abbiamo dimostrato al mondo intero che Palermo non è solo mafia,ma che esistono persone che hanno dato la vita per combatterla.Questo è il mio ORGOGLIO!!!

    Tanta gente invecchia da sola e non è tutelata proprio da nessuno, tanti rimangono vedovi anche giovani, perchè voi vi dovreste sposare e dovreste adottare bambini? cosa avete di diverso? proprio niente, siete persone normali con attitudini sessuali differenti, allora fate quello che volete, convivete pure, amatevi e abbracciatevi, vivete la vostra condizione di persone libere, se lo siete realmente, senza ostentazioni e senza presunzioni.

    buona sera,per la serie cosi’ fan tutti,anche palermo fa’ la stessa cosa stupida che tutti i paesi filo americani fanno.non sono razzista,quando andavo a scuola avevo un compagno palesemente gay,eravamo negli anni 70′,anni luce da oggi,eppure vi dico che come tutte le leggi della vita,adoro quella persona,siamo amici,quando ci si vede ci si fa’ festa,sincera,perche’ le persone bisogna conoscerle,non e’ una esaltazione modaiola che fara’ apprezzare le qualita’ personali di queste persone,anzi penso che i veri omossesuali non gradiranno questa buffonata!una persona e’ valida ed apprezzabile indipendente dai gusti sessuali,si puo’ aquisire ricchezza interiore,cosi’ come la si’ puo’ aquisire da un nero,un cinese,un arabo ed altro.quello che indigna le persone che tutto cio’ sia un pretesto per deviare gli interessi sociali verso altre futili esigenze.volete un esempio?perche’ si batte in europa per i matrimoni gay,adozioni ed procreazione di figli,quando una famiglia classica uomo-donna se’ devono adottare o procreare incontrano il triplo di difficolta’ burocratiche,sopprattutto,rispetto agli omossesuali,magari economicamente piu’ forniti?io sono per pari diritto e pari doveri,qualsiasi sesso,religione,inclinazione politica,ma prima di creare un muro contro muro tra ”tradizionali” e non bisogna appianare le diseguaglianze sociali.ha’ volevo dirvi che io negli anni ottanta-novanta al nord est ho’ personalmente conosciuto ‘pierre’ quello dei pooh,ricordate?allora si’ che era dura per gli omosessuali!!Comunque i problemi sono altri,perche’ a parte queste carnevalate,i problemi sono sempre il lavoro,i servizi ed le infrasttrutture,anche per i gay!ciao, siate normali,gay normali come tutte le persone che ci circondano,infusi nella diversita’ sociale che ci appartiene ed ci arricchisce,facendoci persone migliorisenza eccessi.certo i pregiudizi ci sono e ci saranno,sempre.serviranno solo a farci crescere socialmente.

    Im surprised to read so many anti gay pride comments. It’s nice to support the traditional family, but what is a traditional family? Do you all hate single mothers and divorced and separated people too?

    If you are worried about the government spending money on the gay pride march because it does not include every one, what about the money they burn on the Festa di Santa Rosalia? Not everyone believes in your superstition from the middle ages. So why not protest about that too? At least we know gay people exist.

    How does it make your life worse knowing other people in the community can have a day to feel happy and excepted?

    How do gay people affect your life in a negative way? Choose something serious to be scandalized about, like paying extortion money and mafia corruption.

    Jack from Australia.

    sono un ragazzo Australiano, Voglio sapere se avete una problema con tutti i soldi il comune di Palermo spende per la festa di santa rosalia? ho letto che spendono tanti. per il gay pride hanno speso poco. Ma sappiamo che esistono i gay, Ma Santa Rosalia???

    non sappiamo se Dio esiste, ma sappiamo che esistiamo gay. perché sprecare soldi su una superstizione?
    Fortunato io vivo in Australia. Sicilia suona medievale

    Perche’ un gay deve essere orgoglioso? Un uomo lo e’?

    E daglie con sti tormenti interiori Aurelio! Vabbè, lasci perdere la battuta, se per questo ci sono utenti che offendono altri chiamandoli razzisti e ignoranti (come ha fatto anche lei qui sopra) per il solo fatto di esprimere un’opinione che a loro non piace. Guardi, chiariamoci, io sono per il “vivi e lascia vivere” e siccome non mi piace quando giudicano quello che faccio io non giudico quello che fanno gli altri, ma lasciando perdere il Gay Pride che infondo è solo una manifestazione sulla quale ho espresso un giudizio, ma è possibile o no dissentire da lei quando ritiene una cosa normale che i gay vogliano sposarsi ed avere figli. Per lei lo è per me no, a me l’idea di far crescere un bambino con due trans non mi pare molto azzeccata per la vita del bambino…..vabbè, è inutile discutere…non ne usciremmo più.

    Finiamola. La Chiesa offre i servizi con parte dei soldi che succhia allo Stato. Con i restanti succhiati, ingrassa se stessa.

    Allora non sono nè ipocrita nè omofobo ma il gaypride và fatto in luoghi isolati e no nel bel mezzo della città dove i bambini vedendo donne che si baciano fra loro e maschi che si baciano fra loro si mettono in confusione…
    Per questo sono d’accordo se uno od una vogliono essere omosessuali ma che vadano A…..QUEL PAESE a dimostrarlo.
    Infatti per questo sono contrario alle adozioni per le coppie gay.
    Immaginate questi figli quando saranno grandi?
    Un bambino sarà in confusione…ma aspetta devo sposarmi con una donna e fare un figlio?…oppure mettermi con un uomo del mio stesso sesso ed adottare un bimbo?
    BOH non lo so’ ci devo pensare.
    Cercate di non influenzare le menti di bambini ignari di tutto e non rovinate loro la vita.
    Perchè anche se voi li educherete ad un vita normale saranno loro stessi che si troveranno in contesto “anormale”(non vi offendete per la parola anormale),infatti trovandosi a parlare con i loro compagnetti di scuola si chiederannno chi dei propri genitori sarà il papà o la mamma…..

    Mai esistita. Culto punico (Astarte), diventato cristiano per sincretismo religioso.

    Hai ragione, Caino farà quello che non può fare Abele, distruggerà l’identità sessuale di bambini innocenti senza neanche avere la tonaca…

    lei sta dicendo che se, da bambino, avesse visto due uomini baciarsi oggi forse sarebbe gay? tra tutti i commenti che leggo il suo è quello più…disarmante. Riguardo il posto dove fare il village, che ne pensa di un bel campo tra lercara e Bolognetta, magari del filo spinato per delimitare l’area…non si sa mai qualche bambino incuriosito entra e ZACC si trasforma in Britney Spears

    @Prince

    Non so dove abbia letto insulti. Ad “ignorante sul tema” devo aggiungere anche incapace di leggere e comprendere un testo scritto, non ho detto che è ignorante o razzista.
    Lei è libero di esprimersi e io sono libero di dire che vive un tormento interiore ed è omofobo quando si parla di certi argomenti. Non volere le adozioni gay è legittimo ma pretendere che i trans si nascondano perchè non ne sopporta la vista o non sopparta che i suoi bambini li vedano e perchè non sarebbe capace di spiegarglielo se non con una bugia, denota omofobia.

    E non dica che non esprime giudizi perchè è esattamente quello che ha fatto, dal suo primo commento addirittura traspare un giudizio molto grave sui trans e transgender, come se fossero una carnevalata. Lei dice anche di non essere capace di spiegare certe cose ai suoi figli e sa perchè? Perchè non è capace di dirgli la verità. E lei è liberissimo di pensarla come vuole ma per me omofobo rimane e temo che trasmetterà questo atteggiamento anche ai suoi figli.
    T

    >Silvestro è proprio come dico io non è educativo per dei bambini guardare certe cose.
    E neanche che vivano in una famiglia composta da una coppia di omosessuali.
    Allora cominciamo a fare pubblicità e film durante la giornata ed in prima serata dove coppie gay si baciano e giacciono nello stesso letto.
    Come diceva Antonio De Curtis:”Ma mi faccia il piacere!”

    Zaucker dai un’ occhiata all Leggi di Platone e poi ne riparliamo

    @Silvestro, perchè non sei d’accordo con quello che dice leonard121 ? non è vero che un bambino crescendo non saprà con chi identificare la madre e il padre essendo dello stesso sesso? perchè volete che crescano figli malati? perchè lo saranno, nell’animo e nella mente…perchè distogli l’attezione su questo fatto così grave e ti fermi a commenatre solo sul bacio?

    allora per salvare palermo organizziamo raduni di tutti i tipi dai boy scout alle bande di motociclisti

    giuseppe il rosso sveglia due governatori di regioni meridionali sono gay, e nessuno li critica per ciò, ma solo se fanno cattiva politica l ostentazione di essere gay mi dà fastidio come se un uomo si vanta di essere un gran mandrillo.se io fossi super dotato e organizzassi il siffredi pride?

    Nelle “Leggi”, sì. Nel “Simposio”, che è il testo che hai citato, Sasà, non mi pare proprio. E, comunque? Chissenefrega!

    E quindi, il fatto che Caino lo possa fare – tutto da dimostrare – giustifica l’Abele tonacato che lo fa?

    x certi utenti:
    APRITE LE MENTI, USCITE DALLA VOSTRA ARRETRATEZZA E DAL VOSTRO BIGOTTISMO, LIBERATEVI DA PREGIUDIZI, FRUSTRAZIONI E RANCORI, EDUCATE I VOSTRI FIGLI ALLA TOLLERANZA E ALLA LIBERTA’, ALTRIMENTI CRESCERANNO FRUSTRATI…ED E’ RISAPUTO CHE I GIOVANI CHE CRESCONO IN AMBIENTI SESSUOFOBICI, CONSERVATORI E BACCHETTONI POI SONO I PRIMI A TRASGREDIRE E AD ECCEDERE, TALVOLTA PERSINO ROVINANDOSI E ROVINANDO GLI ALTRI…I GUAI PEGGIORI LI COMBINANO I GIOVANI CRESCIUTI IN AMBIENTI SESSUOFOBICI E BIGOTTI!
    10 100 1000 PRIDE!

    scusa fratello di quali giovani parli, forse non dei giovani francescani, o dei giovani salesiani, e poi ti invito a non parlare di Chiesa se prima non la conosci, e per conoscere intendo viverla, se proprio volete essere del tutto liberi sceglietevi un paese, nordico dove tutto quello che volete è possibile. pace e bene

    Purtroppo, la Chiesa Cattolica la conosciamo tutti fin troppo bene.

    @ Giseppe il rosso…cos’è il sermione di un parrino o lo stralcio di una seduta analitica dallo psicologo di fiducia? Suvvia, lasci alla gente la libertà di discutere i temi liberamente e di manifestare le proprie opinioni senza farla passare per eretica. Per me è meglio un bambino che cresce in una famiglia eccessivamente tradizionalista che non uno che cresce con due padri o con due madri. A mio avviso è più in pericolo il futuro di quest’ultimo che non del primo. Anche questa è libertà di pensiero….o no?

    lo provo a spiegare nella maniera più semplice possibile: la sessualità non è un comportamento indotto. Se un bambino vede due uomini baciarsi, non per questo avrà dei dubbi sul fatto di essere gay o etero. Possiamo discutere ampiamente (non qui) sull’opportunità di famiglie omosessuali ma la prego di non dire più sciocchezze come quelle che ha scritto. Inoltre vorrei fosse chiara una cosa: essere gay non è una maledizione divina, anzi qualche volta può essere un’opportunità.

    meglio essere indottrinati dall azione cattolica ,che dal grande fratello televisivo. meglio il calcetto dell oratorio che starsene ore su facebook.l occhio del pc non ti abbandona mai

    caro fratello se per te una sfilata in maschera e divertimento, buon divertimento, giorno 22/06/2013 ti avverto che è l’ultimo giorno, poi se voi vi divertite così vi conviene andare in altri paesi che fanno sfilate simili, così ti divertirai 365 giorni all’anno, a meno che il sig. Crocetta non voglia fare un gay pride che duri un anno, i soldi li troverà, lui è bravo, lui sa fare il presidente della regione e Orlando sà fare il sindaco.

    Scusa nuovamente, ecco come voi siete fuori dalla chiesa, per voi i veri preti sono quelli che dicono ciò che volete sentire, mi dispiace per voi ma non è così, continuate ad ascoltare, don Gallo o padre Scordato,(con tutto rispetto del loro sacerdozio) così sarete a posto con la coscienza, e potete dire di fare parte di una chiesa tutta vostra. ( poveri illusi ). cadete dal cavallo come saulo, io prego per voi. Pace e bene

    Vedo che nessuno porta dati in contrario rispetto al fatto certo che il Comune di Palermo non ha dato un solo euro per l’evento importantissimo della beatificazione di Padre Pino Puglisi.
    Mi spiace che qualcuno la voglia buttare sull’ideologico ma a costoro non mi sento di rispondere perché ho imparato che “ubi non est auditus noli effundere sermonem”.

    Le affermazioni fatte da qualcuno sulla non esistenza di Santa Rosalia sono davvero spassose…vi consiglio di andare a Zelig perché a me avete fatto ridere tantissimo

    orlando perche’ nn organizzi il fame pride

    Meglio non essere indottrinato. Punto.

    per te è libertà di pensiero per il bambino è un’imposizione contro natura e senza nessuna possibilità di scelta. Se questa è liberta viva il medioevo.

    Prega per la Chiesa, come dichiaro di potere fare il Cardinale Martini, nella consapevolezza che non c’era altro da fare. E’ meglio, credimi.

    A me fa ridere U fistinu. Pensa un po’…

    Forse perchè con quello di cui si sta discutendo non c’entra nulla.

    LA CONDIZIONE DEI GENITORI NON INFLUENZA I FIGLI. CI SONO MOLTI FIGLI OMOSESSUALI DI GENITORI ETEROSESSUALI E VICEVERSA.
    ANZI STATE ATTENTI SE IMPONETE CON OPPRESSIONE IL MODELLO TRADIZIONALISTA AI VOSTRI FIGLI, I FIGLI PER REAZIONE PRENDONO STRADE DIVERSE.
    QUANTO ALLE ADOZIONI PER LE COPPIE GAY, SONO FAVOREVOLISSIMO. NON VEDO PERCHE’ LE COPPIE OMOSESSUALI DEBBANO AVERE MENO DIRITTI.
    E IN OGNI CASO ANCHE CHI E’ CONTRARIO DEVE RIFLETTERE CHE PER ESEMPIO E’ MOLTO MA MOLTO MEGLIO CHE I BAMBINI CRESCANO IN UNA COPPIA OMOSESSUALE CHE LI RIEMPA DI AFFETTO, PIUTTOSTO CHE IN UNA FAMIGLIA ETEROSESSUALE, APOSTOLICA, ROMANA, TRADIZIONALISTA, DOVE IL PADRE MAGARI PICCHIA I FIGLI E LA MOGLIE, TRATTA COME UNA SERVA LA MOGLIE O LA TRADISCE ANDANDO CON LE ESCORT O SI UBRIACA O SI DROGA.
    OPPURE MOLTO MEGLIO AFFIDARE AD UNA COPPIA OMOSESSUALE IL FIGLIO DI UN PEDOFILO, DI UN SANGUINARIO MAFIOSO O DI UN MAGNACCIO!

    ti invito a fare una tavola rotonda, per insegnare, a tutti i genitori delle famiglie volute da nostro Signore, come si educano i figli visto che sei così bravo. inoltre guarda che il gay pride al massimo sarà una volta all’anno, rilassati, divertiti fino al 22/06/2013 poi torna nel tuo anonimato da sofferente etero ( come dici tu ). pace e bene

    Mi deprimi, avrai avuto una infanzia a dir poco difficile, mi dispiace per te, visto che il concetto di famiglia è quello che hai espresso. Il Signore ti dia la sua pace.

    Come disse Michele Greco…

    TRANQUILLIZZO “IL FIGLIO DI DIO”: HO AVUTO UN’INFANZIA FELICE, IN UNA FAMIGLIA FELICE E FEDELE CHE MI HA EDUCATO AI SANI VALORI DELLA RESISTENZA, DELLA SOLIDARIETA’, DELL’ANTIFASCISMO, DELL’ANTIRAZZISMO, DEL PACIFISMO E DELL’ECOLOGISMO.
    SONO CRESCIUTO BENE PERCHE’ PER FORTUNA NON SONO CRESCIUTO IN UNA FAMIGLIA BIGOTTA, BACCHETTONA, REAZIONARIA O FASCISTA.

    Complimenti per il tuo inno alla pace, passo e chiudo. Pace e bene, buon divertimento.

    PREMESSO CHE CONDANNO L’OMOFOBIA
    MA QUALE INTERPRETAZIONE SI DEVE DARE AD UNA MANIFESTAZIONE CHE VORREBBE RAPPRESENTARE I DIRITTI DEI GAY, DOVE ERANO PRESENTI ALCUNI CARTELLONI CHE OFFENDEVANO E CREAVANO UN CLIMA DI INTOLLERANZA VERSO LA RELIGIONE CRISTIANA? COSA VOLEVA SIGNIFICARE? FORSE E’ QUESTO CHE SI VUOLE VERAMENTE RAPPRESENTARE LA LIBERTA’ DI POTER OFFENDERE CHI E’ NON E’ D’ACCORDO? LA LIBERTA D’ESPRESSIONE E’ UN DIRITTO MA CIO’ DECADE SE IL DIRITTO STESSO OFFENDE, IN QUESTI CASI COME SI CHIAMEREBBE CHI COLPISCE LA RELIGIONE CRISTIANA?
    NON AGGIUNGO ALTRO.

    QUALI INSEGNAMENTI AD EVENTUALI BAMBINI ADOTTATI D APARTE DEI GAY?
    COME VERRANNO PREPARATI DINNANZI AL MONDO? COSA VERRA DETTO AL MOMENTO DELLA RICERCA DEL PROPRIO AMORE
    FORSE DIRETE ” HAI LA POSSIBILITA DI STARE CON UN RAGAZZO O SE VUOI CON UNA RAGAZZA, PROVA E POI DECIDI CON CHI VUOI RELAZIONARTI PER LA VITA. ”
    SE POI VORRETE DEI FIGLI NON E’ UN PROBLEMA ADOTTATE E SE NON CI SONO BAMBINI DA ADOTTARE BHE ESISTE L’INSEMINAZIONE ARTIFICIALE PER LE LESBIGHE O UN UTERO IN PRESTITO PER GLI OMOSESSUALI.

    TUTTO CIO’ SEMBRE UN FILM DAL TITOLO “COME ELIMINARE LA CREAZIONE NATURALE DELLA VITA UMANA, UN INIZIO PER LA FINE”

    un gay non è un uomo? ma certo che hai le idee confuse.
    E comunque il principio è proprio questo: essere orgogliosi di essere quello che si è, senza lasciarsi spaventare da violenti e intolleranti

    quali insegnamenti?
    “rispetta il prossimo tuo come te stesso”
    “non giudicare se non vuoi essere giudicato”
    cose così, che magari qualcun altro ha detto un paio di millenni fa.
    Ama chi vuoi, e non sentirti fuori posto o sbagliato: sei un figlio di Dio come tutti gli altri, e hai pari diritti e dignità.
    Ecco cosa le persone LGBT, ed anche le 150.000 persone che hanno partecipato alla parata sabato scorso insegnano ai loro figli.

    Tu non sei capace neanche di insegnargli la lingua italiana, e gli insegnerai solo odio…

    ma scrivi sul serio così o ci prendi in giro?

    infatti Crocetta c’era, Fenì!

    BHE TI SEI PRESENTATA MI SEMBRA DI CAPIRE CHE SEI UN ATEA.

    TI VORREI RICORDARE CHE QUEL QUALCUNO HA UN NOME ED E’ “GESU'”

    NON CAPISCO COSA CENTRI “NON GIUDICARE E NON SARAI GIUDICATO”

    E’ FACILE STRAPOLARE QUEL CHE CONVIENE PER FARNE UN USO PERSONALE.

    QUINDI LA TUA RIFLESSIONE E CHE OGNUNO PUO’ SECONDO IL SUO PIACERE AMARE CHI VUOLE, SENZA DOVER RISPETTARE LA PROPRIA NATURA?

    MI PARLI DI ODIO DI PARI DIGNITA’, PARI DIRITTI,

    “IDEOLOGIA DEL DIRITTO” COMPRENDE IL COMPITO DI SALVAGUARDARE I PRINCIPI E NON LEGGITTIMARE I PROPRI DESIDERI

    UNA COSA CERTA E CHE LA FAMIGLIA E QUELLA FORMATA DA UN UOMO IN UNIONE CON UNA DONNA DOVE NASCE UN CUORE CHIAMATO BAMBINO.

    PER IL RESTO OGNUNO PUO’ FAR CIO CHE VUOLE.

    MI PARLI DI 150.000 PERSONE
    CHE BELLO
    NON TI SEI POSTA UNA DOMANDA
    MA QUESTE PERSONE SONO TUTTE QUI PER NOI?
    E QUANTI PER ALTRI MOTIVI, DEL TIPO CURIOSITA?
    O CHI PER RIDICOLIZZARE CHI ERA PRESENTE ALLA PARATA?

    COMUNQUE AUGURI DI CUORE PER IL TUO FUTURO E PER QUELLO CHE STAI CREANDO PER IL TUO FUTURO

    SPERO CHE I TUOI FAMILIARI POSSANO PRENDANO TUTTI LA TUA STRADA, NON TI PRENDO IN GIRO MA SE CREDI CHE TUTTO SIA GIUSTO NON C’E’ PIU’ BELLO DI QUESTO AUGURIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *