E' morta Mimma Tamburello | "Capaci, il giorno più brutto" - Live Sicilia

E’ morta Mimma Tamburello | “Capaci, il giorno più brutto”

Mimma Tamburello

Mimma Tamburello difendeva le vittime di mafia. Credeva nella verità, che prima o poi sarebbe arrivata. Grazie ai giovani.

5 Commenti Condividi

PALERMO– È morta Mimma Tamburello. Aveva da poco compiuto 75 anni ed era malata da tempo. Donna, avvocato dal 1975, docente universitario, difensore dei valori della famiglia e dei diritti dei minori. Mimma Tamburello era tutto questo. Era un simbolo della cosiddetta società civile. Un impegno, nel suo caso, nato quando non andava di moda. E il suo impegno lo ha manifestato nei tanti processi in cui si è costituita parte civile per i familiari delle vittime delle stragi di mafia e per chi a quelle stragi è sopravvissuto.

La Tamburello era stata amica di Giovanni Falcone e Francesca Morvillo. Un’amicizia cementata negli anni in cui il magistrato, che da lì a poco sarebbe saltato in aria assieme alla moglie e agli agenti di scorta, raccoglieva critiche ingenerose e velenose. “Li ho incontrati il giovedì, Francesca e Giovanni. E il sabato li hanno uccisi” ricordava la Tamburello sfogliando l’album dei ricordi. Quello zeppo di foto e quello più intimo che sfogliava nel cuore. Aveva la convinzione che dietro le stragi di mafia ci fosse una regia occulta. Qualcosa e qualcuno che andava oltre gli esecutori materiali.

Mimma Tamburello anche su questo fronte era una ottimista inguaribile. In lei è stata sempre forte la convinzione che si sarebbe arrivati alla verità. Grazie e soprattutto ai giovani. Nei giovani, infatti, aveva riposto la speranza di quel riscatto sociale per cui si è sempre battuta, nelle aule di giustizia come in quelle universitarie. Per trovare e dare un senso al “giorno più brutto della mia vita”. Ciò era stato per lei la strage di Capaci.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Ogni donna e ogni uomo delle Istituzioni dovrebbero trarre esempio da cio ‘ che e’ stata l’avv. Tamburello:
    un “Monumento di Umanita’ ,Preparazipne, Civilta’ e Onesta’ nei confronti del Prossimo e della Costituzione”.
    Un eterno riposo.

    Io l’ho avuta come docente di diritto di famiglia all’università e poi ad un master. Una grande donna, una grande professionista, una grande insegnante. Mi dispiace molto apprendere della sua morte.

    Una donna straordinaria. In Lei si coniugavano grande sensibilità, professionalità estrema, indiscutibile competenza. Non perdiamo soltanto un grande avvocato ma soprattutto un’amica sincera e rassicurante.

    Mimma Tamburello un esempio.
    Un avvocato che chiedeva ai suoi clienti familiari di vittime della mafia il 10% del risarcimento ottenuto.
    Sappiatelo

    Grazie Mimma per la tua dolcezza d’animo e per il tuo splendido sorriso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *