Era un cancelliere, ma continuava a fare l'avvocato - Live Sicilia

Era un cancelliere, ma continuava a fare l’avvocato: indagine della finanza

L'uomo dovrà rispondere di esercizio abusivo della professione
ENNA
di
0 Commenti Condividi

Continuava ad esercitare la professione di avvocato nonostante facesse il cancelliere al tribunale di Enna dopo avere vinto il concorso e si fosse cancellato dall’albo. Ora dovrà rispondere di esercizio abusivo della professione. Per legge, infatti, il ruolo di cancelliere è incompatibile con la libera professione di avvocato. Prima di entrare in servizio si era cancellato dall’albo, come previsto dalle procedure.

Nelle scorse settimane a carico dell’uomo, che riveste anche una carica politica a Nicosia (En), era scattata un’indagine della Guardia di finanza con appostamenti davanti a quello che era stato il suo studio legale e sarebbe emerso che vi si recavano quelli che ufficialmente erano ex clienti ma che il cancelliere continuava a seguire. Le Fiamme gialle hanno sequestrato supporti informatici e due cellulari, uno dei quali restituito dopo avere estrapolato i dati.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.