Akragas, in finale è ko ai rigori| Sogno Lega Pro ancora possibile - Live Sicilia

Akragas, in finale è ko ai rigori| Sogno Lega Pro ancora possibile

I giocatori dell'Akragas lasciano il campo dopo i calci di rigore

Al 'Domenico Purificato' di Fondi gli agrigentini perdono 7-6 ai calci di rigore contro gli emiliani. Arena fallisce dal dischetto al 38', Boilini la sblocca al 67' poi il pari di Astarita all'85'. Ai rigori decisivo l'errore di Nassi. Promozione in Lega Pro ancora aperta grazie ai ripescaggi.

serie d
di
21 Commenti Condividi

FONDI (LATINA) – Si chiude con la lotteria dei rigori, quella che mai nessuna squadra vorrebbe affrontare in una finale, l’avventura dell’Akragas che al ‘Domenico Purificato’ di Fondi ha lottato fino all’ultimo per avere ragione della Correggese di Massimo Bagatti. A decidere quale squadra potesse volare direttamente in Lega Pro è stato l’ultimo penalty sbagliato dall’agrigentino Nassi, quando si era già sul 7-6, che ha sprofondato nello sconforto i circa mille sostenitori di fede biancazzurra partiti alla volta dell’impianto in provincia di Latina.

Nel prossimo campionato di Prima Divisione ci vanno dunque gli emiliani, bravi a non perdere la calma dopo l’espulsione del proprio portiere alla mezz’ora e ad andare addirittura in vantaggio nella ripresa con Boilini. Ma l’Akragas, che ha messo in campo il solito spirito combattivo agguantando il pari ad una manciata di minuti dal termine con Astarita, non perde però le speranze di essere promossa in Lega Pro tramite un eventuale ripescaggio. In casa biancazzurra l’umore è ovviamente basso per l’esito del match odierno ma buone notizie potrebbero arrivare anche nei prossimi giorni.

La cronaca. Rigoli opta per il consueta tridente d’attacco composto da Saraniti, Arena e Savanarola. De Rossi invece non recupera e non viene nemmeno convocato. Le prime azioni sono di marca emiliana con Luppi che impegna in un paio d’occasioni Valenti. Savanarola al 28′ indirizza bene una conclusione verso la porta di Medioli ma un compagno devia la traiettoria del tiro. Dieci minuti dopo esplode il match. Medioli atterra in area Arena, per l’arbitro Colosimo di Torino non ci sono dubbi, è calcio di rigore ed espulsione per il portiere. Lo stesso Arena s’incarica di battere dagli undici metri ma il neoentrato Noci para mantenendo il risultato sul pari. Sul finire della prima frazione la Correggese mette i brividi ai siciliani: Luppi calcia a colpo sicuro ma Saraniti spazza sulla linea di porta.

Nella ripresa la prima occasione al 49′ è per Arena che coglie la traversa a Noci battuto. Nel capovolgimento di fronte Vindigni sbaglia un retropassaggio e libera Luppi a tu per tu con Valenti che si supera con una superparata e sventa la conclusione dell’ex Sassuolo. Al 67′ gli emiliani vanno con merito in vantaggio. Boilini, su assist di Chiurato, supera in velocità Aprile dopo averlo ubriacato di finte e batte Valenti per l’1-0 della Correggese. Rigoli corre ai ripari e vara una formazione iperoffensiva inserendo Nassi e Vitale al posto di Arena e Vindigni. I cambi hanno i propri frutti in quanto proprio Vitale serve l’assist ad Astarita che all’85’ fa 1-1. Il centrocampista napoletano svetta di testa su tutti e insacca facendo esplodere i mille tifosi biancazzurri. Dopo ben sei minuti di recupero si va direttamente ai calci di rigore. Dagli undici metri sbagliano solo Parisi e Francesconi nei primi cinque tiri, ad oltranza la serie si chiude sul 7-6 dopo l’errore fatale di Nassi.

IL TABELLINO

Correggese-Akragas 1-1 (7-6 dcr)

Reti: Boilini 67′, Astarita 85′.

Calci di rigore: Luppi (C), Vitale (A), Bigolin (C), Arena D. (A), Arrascue (C), Parisi (A) sbagliato, Francesconi (C) sbagliato, Savanarola (A), Noci (C), Saraniti (A), Bertozzini (C), Pellegrino (A), Boilini (C), Astarita (A), Gucci (C), Nassi (A) sbagliato.

AKRAGAS: Valenti, Parisi, Paladino, Aprile, Vindigni (Nassi 77′), Astarita, Assenzio (Arena D. 72′), Pellegrino, Saraniti, Arena (Vitale 81′), Savanarola. A disp: Zelletta, Ferrante, Giuffrida, Caci, Leanza. All: Rigoli.

CORREGGESE: Medioli, Sabotic, Bigolin, Francesconi, Zini, Bertozzini, Berni (Arrascue 89′), Boilini, Chiurato (Gucci 71′), Luppi, Lari (Noci 38′). A disp.: Semellini, Prete, Turri, Martinez, Lazzaretti, Paganelli. All.: Bagatti.

Arbitro: Luca Colosimo di Torino
Assistenti: Fabio Tribelli di Castelfranco Veneto e Gamal Mokhtar di Lecco.

NOTE Ammoniti: Pellegrino (A) 33′, Zini (C) 48′, Astarita (A) 50′, Bertozzini (C) 53′, Parisi (A) 57′, Aprile (A) 59′, Arrascue (C) 89′. Espulsi: Medioli (C) al 38′.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

21 Commenti Condividi

Commenti

    Peccato veramente.La Correggese in dieci ha dimostrato sportivamente di essere più forte.Una domanda:a quanto pare la Correggese non potrà usufruire del ripescaggio. Allora questa vittoria a cosa serve?

    Dai che ci ripescano ugualmente abbiamo fatto un campionato fantastici e meritiamo la lega pro. La città la nerita. La società la merita. Forza gigante. Una città che porta 1200 tifosi in trasferta a 1000 km di distanza non può non andare in lega pro. Noi ci crediamo e ci speriamo

    Peccato davvero, soprattutto perché l’unica partita che si è sbagliata è stata quella decisiva e, chissà come mai, capita sempre così. Comunque un abbraccio e un grazie ai ragazzi per questa stagione fantastica e che ci ha fatto di nuovo innamorare dell’Akragas.
    Per il ripescaggio vedremo, anche perché se fino ad oggi i criteri poco chiari della Lega ci mandavano in confusione, adesso magari cominceranno ad andarci bene…visto che nemmeno ora che la vincente si chiama Correggese c’è la certezza di approdare in Lega Pro.

    Non può essere ripescata la correggese perche’ ha già usufruito di un ripescaggio lo scorso anno. I primi se ripescano siamo noi

    non e’ un problema di ripescaggi,ma di soldi.i posti in lega pro avanzano.il costo del ripescaggio e’ folle

    Non è proprio così: la Correggese è stata ripescata in serie D che è un campionato dilettantistico, in Lega Pro il discorso non vale più essendo un campionato professionistico

    la correggese potrà essere ripescata , in quanto, lo scorso anno , vinse i play off di eccellenza che non c’entrano nulla con i play di serie d. faccio l’arbitro in serie d , e questo lo dico con certezza. auguri all’akragas.

    Sbagliato, hanno confermato l’altro giorno in legapro , il ripescaggio tra i dilettanti non va ad influire su quello nei professionisti. Basta vedere il caso avellino e spal.

    Sono di Correggio, di parte…
    Non so a cosa serve la vittoria, so che entrambe meriterebbero la serie C.
    Spero sia così.
    Comunque complimenti.
    Se non deve essere la Correggese ad essere ripescata… spero siate voi.
    Valerio.

    comunque sono stati grandiosi squadra sovieta’ e tifoseria. meritano il ripescaggio in lega pro . FORZA AKRAGAS

    600 MILA EURO MA LA SOCIETA’ I SOLDI LI HA’ E POSSIEDE UNO SPONSOR (L’ENEL) CHE NEMMENO IN SERIE A LE SOCIETA’ HANNO

    il ripescaggio e’ possibbile perche’ per bacino d’utenza l’akragas e’ primo ma l’unico problema serio e’ lo stadio che pur avendo 15 mila posti deve essere ristrutturato,messo a norma e dotato di illuminazione. questo e’ il problema piu’ grande

    stupendi ,mitici e incredibili. ci avete regalato un’anno di emozioni. GRAZIE PRESIDENTE SILVIO ALESSI. GRAZIE A TUTTA LA SQUADRA E GRAZIE A PINO RIGOLI CHE E’ IL TRASCINATORE DEI TRASCINATORI E IL MIGLIORE ALLENATORE EMERGENTE SULLA PIAZZA. GRAZIE DI CUORE

    Mi fa solo piacere che siete rimasti in D

    Un grazie a questi splendidi ragazzi e al grande mister Rigoli i calci di rigore sono una lotteria non abbattiamoci e andremo in C perche’ una tifoseria numerosa e passionale lo merita. Una sola considerazione. l’unica volta che il sindaco zambuto ci ha fatto gli auguri abbiamo avuto una sfiga immane e abbiamo perso. corvaccio nero!!!. sarebbe meglio che stesse zitto e che si accupasse dello stadio visto che e’ da sei mesi che fa’ il pinocchio promettendo lavori e illuminazione ma che fino ad ora si sono rivelate solo buggie degne di un naso di legno. sindaco zambuto serve ristrutturare lo stadio perche’ noi vogliamo la lega PRO

    Da Palermo rosanero auguri per un pronto ripescaggio ai cugini Agrigentini

    Questa lega pro è troppo importante per noi. E poi adesso che sky compra i diritti sarebbe un delitto con una società sana rivca e ambiziosa non approdarci. Sono fiducioso

    Io, sono di Trapani, ho tifato per Voi e ci sono rimasto maluccio, spero comunque che siate ripescati già solo per il fatto che in trasferta, anche se era uno spareggio, eravate in 1200. In bocca al lupo (e che il lupo si chiami lega Pro)

    speriamo ci ripeschino perche’ la societa’ merita non la lega pro mala serie B

    Credo che la Correggese sia già in Lega Pro visto che il ripescaggio di cui ha già usufruito non riguarda la Lega Pro, e poi perchè la Nocerina ha già lasciato una casella vuota dando via libera agli emiliani che non dovrebbero versare nemmeno l’onerosa tassa per il ripescaggio. Il criterio non è chiaro, in alcune graduatorie dopo la Correggese ci sarebbe la Torres, in altre vigerebbe il criterio dell’alternanza tra le retrocesse dalla Lega Pro e quelle meglio piazzate nei play off di D, per cui l’Akragas sarebbe terzo. Da palermitano in ogni caso complimenti all’Akragas ma anche alla Correggese che in dieci contro undici ha resistito alla grande, e complimenti al suo tifoso che intervenendo qui ha dato una lezione di stile e sportività.

    da palermitano faccio i complimenti all’akragas e alla sua societa’. sono stati veramente grandiosi e sopratutto hanno dimostrato di possedere una tifoseria stupenda!!!!!ONORE A LORO!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.