Franco Virga e Stefania Milano, dalla stella Michelin ai nuovi progetti - Live Sicilia

Franco Virga e Stefania Milano, dalla stella Michelin ai nuovi progetti

Condividi

Una coppia esplosiva, piena di idee e progetti che grazie al lavoro e alla dedizione ha conquistato riconoscimenti prestigiosi e che è già proiettata verso nuovi traguardi.

Sono Franco Virga e Stefania Milano, patron del Gagini Restaurant di Palermo che lo scorso mese ha conquistato la sua Prima Stella Michelin, la prima in un ristorante della città.

Il Gagini Restaurant si trova nel cuore del centro storico di Palermo in Via Cassari, tra la Cala e la Vucciria. Il sito era il laboratorio dello scultore e architetto Antonio Gagini, luogo in cui  dava vita alle sue opere. Oggi in quel luogo si coniuga la suggestione della location con un’esperienza sensoriale unica.

I piatti nascono dalla creatività dello chef Mauricio Zillo che insieme ad uno staff di altissima professionalità offre un concetto di “ post” fine dining in chiave informale con un servizio impeccabile che nulla lascia al caso e una cucina di grande ricerca.

Il progetto nasce dall’idea visionaria di ristorazione di Franco Virga e Stefania Milano, che punta molto sull’innovazione e la contemporaneità, che ha raccolto consensi e riconoscimenti come i 3 cappelli della Guida dell’Espresso e l’ambitissima Stella della Guida Michelin conquistata lo scorso novembre, un traguardo che corona gli sforzi di un progetto ambizioso che Franco Virga definisce “sempre in progress, senza soste, in costante monitoraggio del mondo e delle sue influenze”.

Mauricio Zillo

La Stella Michelin arriva attraverso un percorso che dura ormai da dieci anni “Intrapreso non senza difficoltà e paure – dicono Virga e Milano – sembra quindi essere quello giusto. Oltre alla cucina dello chef Zillo, è stata premiata la nostra costanza, insieme alla lungimiranza di avere investito in tempi non sospetti su un luogo defilato, definito poco affidabile, difficile”.

Ma la Stella Michelin sembra essere un punto di partenza e non certo di arrivo, sono tanti infatti i nuovi progetti in cantiere a breve a lunga scadenza.

“Un progetto che mi sta molto a cuore – ci racconta Franco Virga – è la realizzazione di un locale a Torre Conca vicino Pollina: un antico magazzino deposito delle ferrovie che sarà riadatto a ristorante. Aprirà ad aprile e resterà operativo per tutta la stagione estiva, almeno sino ad ottobre”.

“Sarà un ristorante sulla spiaggia – continua – dove realizzeremo un angolo bar con la possibilità di fare un aperitivo o cenare di fronte al mare ammirando le isole Eolie. La cucina sarà affidata a uno chef francese o spagnolo, una scelta in linea con un nostro progetto cosmopolita e universale che sia fuori dalle regole e che vede già al nostro attivo la presenza nei nostri ristoranti di uno chef peruviano e uno brasiliano”.

“Questa nuova avventura – spiega Virga – parte da un’idea “folle” mia e della mia compagna Stefania Milano. Si tratta della realizzazione della “Stazione Vucciria”.

La fermata “Stazione Vucciria” sarà il luogo di snodo per raggiungere il Gagini Restaurant (la nostra Stella Michelin), Bocum  | Fuoco, cucina internazionale, con lo chef peruviano Diego Recarte”, che riapre martedì 14 novembre, con un nuovo concept e interior,  AjaMola, la nostra trattoria di mare con la nuova chef Tiziana Francoforte e Buatta Cucina Popolana, guidata dal mitico chef Fabio Cardilio che per il 2022 ha conquistato il Bib Gourmand per la quarta volta, premio a della guida Michelin assegnato ai  migliori ristoranti per rapporto qualità-prezzo”.

“Anche quest’anno inoltre siamo gli organizzatori della terza edizione di NOT il grande evento dedicato ai vini naturali artigianali che si terrà dal 15 al 17 gennaio 2022 ai Cantieri Culturali alla Zisa. Per la partecipazione all’evento abbiamo già ricevuto 70 adesioni –  spiega Virga – ma contiamo di arrivare a contare fino a  150 produttori con la presenza di oltre 1000 etichette”.

Un evento che uscirà dai cancelli dei Cantieri Culturali per incontrare la gente direttamente nei locali con un’iniziativa che si chiamerà NOT OFF dove i produttori offriranno in degustazione i propri vini.

Gli appuntamenti sono:

14 gennaio una serata champagne con Morgane Fleury al Gagini Restaurant

15 gennaio appuntamento con i produttori al Cre.Zi. Plus dei Cantieri Culturali della Zisa.

16 gennaio al Bocum con tre produttori siciliani che presenteranno i loro vinI

17 gennaio al ristorante Libertà la chiusura di NOT OFF con la partecipazione di tutti i produttori che espongono, che offriranno i vini rimasti dalle degustazioni:  con un ticket si potrà anche cenare.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Condividi