Giarre, ripulita villetta di via Aldo Moro: "Gesto d'amore per la città" - Live Sicilia

Giarre, ripulita villetta di via Aldo Moro: “Gesto d’amore per la città”

Residenti e volontari si sono armati di rastrelli e pale.
L'INIZIATIVA
di
0 Commenti Condividi

Rastrelli, pale, carriole e tanto olio di gomito. Questa la dotazione con cui nei giorni scorsi un gruppo di volontari e residenti ha riportato a nuova vita l’area a verde di via Aldo Moro a Giarre, da anni ormai impraticabile a causa dei rovi e delle sterpaglie che l’hanno resa a lungo inaccessibile. I cittadini volenterosi si sono dati appuntamento davanti alla villetta alle prime ore del mattino, riuscendo a concludere in mattinata gli interventi di pulizia. A organizzare le attività, su segnalazione degli stessi residenti, il presidente del Consiglio comunale di Giarre, Giovanni Barbagallo, e Salvo Mancuso, volontario. Il risultato finale, a fine giornata, è una villetta rimessa a nuovo e restituita alla cittadinanza, che da oggi potrà tornare a frequentarla.  

“È un piccolo grande gesto d’amore verso la nostra città – commenta Giovanni Barbagallo – Di questo voglio ringraziare i tanti cittadini animati da grande senso civico che si sono dati da fare per ripulire quest’area. Certo è che i cittadini volenterosi, che si sostituiscono molto spesso all’ente che purtroppo non ha le forze necessarie per poter far fronte alla pulizia regolare delle ville, non possono essere la soluzione finale al problema. Di questo siamo consci e per questo motivo abbiamo proposto quella che sembra l’unica soluzione al momento possibile”. Proprio la scorsa settimana il gruppo consiliare ‘Prima Giarre’ ha presentato un atto di indirizzo al Consiglio comunale di Giarre, approvato all’unanimità da tutti i componenti del civico consesso. “Il nostro gruppo consiliare ‘Prima Giarre’ – spiega il presidente del Consiglio comunale – con quest’atto di indirizzo impegna l’amministrazione comunale a creare un bando pubblico per dare in affidamento ai privati queste aree a verde, affinché all’interno possano essere realizzate aree di ristoro e al contempo questi spazi possano essere vigilati e tenuti puliti. In questo modo diamo l’opportunità ai privati di lavorare, all’ente di sgravarsi dal problema periodico della pulizia e della scerbatura e ai cittadini di poter usufruire di parchi puliti”.  


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.