Salvi confermato procuratore | "Legittima la decisione del Csm" - Live Sicilia

Salvi confermato procuratore | “Legittima la decisione del Csm”

E' stato accolto integralmente l'appello proposto da Salvi contro la sentenza del Tar che aveva annullato la sua nomina.

la sentenza del consiglio di stato
di
9 Commenti Condividi

ROMA-  Il Consiglio di Stato ha accolto accolto integralmente l’appello proposto da Giovanni Salvi contro la sentenza del Tar che aveva annullato la sua nomina a procuratore capo di Catania, giudicando pienamente legittima nel merito al decisione del Csm. La delibera del 2 novembre 2011 con cui il plenum del Csm disponeva la nomina, era stata impugnata di fronte al Tar dal procuratore generale Giovanni Tinebra e dal sostituto Giuseppe Gennaro. In primo grado i giudici amministrativi avevano accolto il ricorso dei due magistrati. Salvi ha fatto appello e il 12 dicembre 2012 il Consiglio di Stato sospese in via cautelare l’ordinanza del Tar.

Oggi, a seguito dell’udienza di merito, è stata depositata la sentenza della quarta sezione del Consiglio di Stato che chiude la vicenda, confermando Salvi nel ruolo di procuratore a Catania. “La sentenza odierna – sottolinea il difensore di Salvi, l’avvocato Gianluigi Pellegrino – è importante non solo per gli effetti di confermare Salvi a Catania, ma anche perché in accoglimento dei nostri motivi valorizza in pieno la scelta del Csm di effettuare, tra magistrati tutti senz’altro idonei, una scelta di merito e di valorizzazione di una determinata professionalità. Viene anche espressamente confermata la assoluta validità della scelta dichiarata dal Csm di preferire un magistrato estraneo all’ambiente catanese pur all’interno di una rosa di magistrati tutti validi”. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

9 Commenti Condividi

Commenti

    Il dr Tinebra sarebbe stato un grande, eccellente Procuratore. Comunque anche Salvi ha dato il meglio, ed effettivamente non è stato da meno. Auguri e buon proseguimento, di lavoro da fare ce n’è ancora tanto

    Giovanni Salvi è un grande uomo prima di essere il magistrato piú di tutti col proprio lavoro onora la memoria di Falcone e Borsellino. Col suo arrivo, a Catania non sono più esistiti gli “intoccabili”. Ha dimostrato di amare Catania piú di un catanese

    Un grande magistrato!!!

    io invece rifletto sull’intendimento di voler e poter fare un magistrato ….. nulla di eccezionale Salvi mi dà l’impressione che del suo lavoro ne ha fatto un cavallo di battaglia per raggiungere l’alta meta….. sparando a destra e a manca finché al momento giusto aggiusta la mira e colpisce ad effetto! non lo paragono ne a Falcone nè tantomeno a Bosellino loro persiguavano il malaffare da soli con tanta passione ma soprattutto con il cuore, Salvi si avvale di tanti collaboratori che gli spianano il terreno per raggiungere il fine….. forse uno sceriffo di altri tempi comunque di tutto rispetto ……. tutt’altra cosa essere martiri per giusta causa come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino!

    Grande soddisfazione per la conferma della legittimità della decisione del Csm. Grandissima soddisfazione per Catania e tutti i cittadini, soprattutto per coloro che in fase di decisione avevano fatto appello al Csm per chiedere un Procuratore esterno all’ambiente della magistratura catanese.

    Oltre la riflessione c’è di più……………

    Io mi limito a guardare i fatti. Il lavoro che è riuscito a compiere Giovanni Salvi in neanche tre anni di mandato rappresenta un piccolo miracolo, un lavoro straordinario, in chiave preventiva, repressiva e, cosa non meno importante, organizzativa. La sua attività antimafia ha messo in ginocchio le cosche catanesi ed anche gli intoccabili col colletto bianco sono finiti sotto inchiesta a Catania. Un procuratore che peraltro dialoga tantissimo con la città e presenzia agli avvenimenti simbolo della lotta antimafia: dalla consegna alle associazioni dei beni confiscati alla mafia, all’omaggio a Pippo Fava (nessun procuratore lo aveva mai fatto prima). Sta smaltendo l’arretrato accumulato in Procura negli anni precedenti al suo arrivo e al contempo è stato capace di mettere in piedi una nuova struttura organizzativa efficiente anche grazie a protocolli d’intesa stipulati con altre amministrazioni pubbliche. Chi lo critica non sa neanche di che sta parlando
    Ps Io non ho inteso fare paragoni con Falcone e Borsellino. I paragoni non servono a nulla. Ho detto una cosa ben diversa, ossia che Giovanni Salvi nello svolgimento della propria attività onora la loro memoria.

    Molti tremeranno per la conferma di Salvi, inappuntabile servitore dello Stato, che ha sbaragliato una parte del malaffare catanese.
    Caro Dott. Salvi continui nell’eccellente lavoro di bonifica che sta conducendo con i suoi valorosi sostituti e faccia pulizia anche tra i quei professionisti affermati che ricoprono o hanno ricoperto incarichi presso imprese sequestrate-confiscate, mostrando superficialità, incompetenza e, talvolta, connivenza mafiosa, offuscando l’immagine di altri colleghi che con sacrificio e dedizione rappresentano dignitosamente il Tribunale.
    Il Dott. Salvi è una stella di legalità che brilla forte; tutti noi, nel nostro quotidiano, dobbiamo sostenere l’encomiabile lavoro del Dott. Salvi che senza dubbio è prodromico di una nuova stagione di speranza e giustizia per la nostra putrida società catanese.
    Buon lavoro Dott. Salvi

    Per quanto riguarda il Procuratore Salvi sono d’accordissimo con lei. Non mi è piaciuto l’aggettivo “putrida” rivolto alla società catanese, come se altrove si respirasse aria migliore, leggasi Milano e dintorni e Venezia lato mare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *