Il Covid non ferma gli abusivi, l'assalto dei parcheggiatori - Live Sicilia

Il Covid non ferma gli abusivi|Assalto dei parcheggiatori in città

Mascherina, fischietto e marsupio. Ecco la mappa delle zone prese di mira
PALERMO
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – Da viale del Fante al Politeama, fino alla zona del Civico e del Policlinico e del Foro Italico. I posteggiatori sono ormai tornati alla carica da mesi in città e il lockdown sembra soltanto aver rallentato la loro attività, da maggio ripresa a pieno ritmo. Mascherina, fischietto e marsupio: l’esercito dei parcheggiatori non si ferma, anzi cresce.

Via Libertà e dintorni

Nella zona residenziale della città, nelle strade comprese tra via XX settembre e piazza Castelnuovo, gli abusivi sono più di venti. Non c’è traversa in cui l’automobilista non sia ‘invitato’ a sborsare dai 50 centesimi a un euro dopo aver posteggiato il proprio mezzo. Da via Mariano Stabile a piazza Sant’Oliva, i parcheggiatori quotidianamente presenti sono circa una decina, così come nella zona del tribunale, corso Finocchiaro Aprile e dintorni.

L’incubo vicino agli ospedali

Vicino agli ospedali diventano sempre più molesti – dice Rosanna Mongerbino, che abita in piazza delle Cliniche -. Assisto ogni giorno a liti e minacce tra gli abusivi e chi ha bisogno di recarsi nelle strutture sanitarie per esami o vere e proprie emergenze. E non è giusto: non si può approfittare anche della necessità degli utenti per mettere in atto vere e proprie estorsioni”. “E’ un pizzo di strada – dice un automobilista poco prima di parcheggiare in viale del Fante – e qui ne sappiamo qualcosa. Ogni giorno siamo presi di mira da almeno quattro posteggiatori che presidiano l’area, a volte vengono denunciati o arrestati, ma dopo poco tempo tornano in azione”. E in effetti, l’ultima denuncia in viale del Fante risale soltanto a pochi giorni fa, ai danni di un posteggiatore palermitano di 35 anni, recidivo. Anche nella centralissima via Volturno, un abusivo di 46 anni è stato colto in flagrante dopo essere stato sanzionato più volte per la sua attività.

Borgate marinare presidiate

E la situazione non sembra migliorare nelle borgate marinare, da Sferracavallo a Mondello e fino all’Addaura. “Un assedio quotidiano, che in estate fa diventare la zona invivibile. Noi residenti non ce la facciamo più, ma anche i bagnanti e chi frequenta i locali notturni viene ripetutamente preso di mira. Gli abusivi chiedono fino a quattro euro per parcheggiare vicino alla piazza di Mondello”. Dalla zona di Capo Gallo e fino al lungomare Cristoforo Colombo, i posteggiatori abusivi sono decine. Un allarme che cresce e che si trasforma man mano in emergenza.

“Non ne possiamo più”

Proprio come accade nella vasta area compresa tra il porto, la Cala e il Foro Italico. Squadre di posteggiatori abusivi sono scese nuovamente in campo, compreso uno ‘storico’ nucleo familiare che tanti automobilisti ormai conoscono da tempo. E spesso, denunciare ciò che accade non provoca i risultati sperati: “Ogni volta che contatto le forze dell’ordine – dice il titolare di un pub vicino al porticciolo della Cala – queste persone spariscono in pochi istanti o si sbarazzano dei soldi che hanno in tasca. Sono necessari provvedimenti efficaci, deterrenti seri che scoraggino la loro presenza. Il cittadino non può continuare a subire e, se collabora, deve poter vedere risolti i problemi per non perdere le speranze”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Gli italiani HANNO TUTTI IL REDDITO DI CITTADINANZA gli stranieri pagano il pizzo agli italiani perche’ gli concedono i loro spazi.Nessuno fa controlli

    Orlando non si interessa il prefetto(Forlani) nemmeno e noi paghiamo e subiamo.

    Ormai sono tutti africani basta girare per Palermo i palermitani oramai sono pochissimi

    Per il fatto di essere così massicciamente presenti proprio nelle aree ospedaliere è perchè secondo me sono immuni dal Covid. Sarà per effetto di qualche nuovo vaccino che gli hanno somministrato in abbinamento al pagamento del reddito di cittadinanza.

    Ci pensa Orlando,lui il sindaco lo sa ……..

    Mettiamoci il cuore in pace con questa giunta questo “sindaco” e con questo governo nazionale ci sarà solo anarchia caos e degrado, tanto loro vivono in un mondo fuori dalla realtà non conoscono i problemi non li vedono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *