“Ingiusto tirarmi in causa | Con me tagliati i costi dell’Ars” - Live Sicilia

“Ingiusto tirarmi in causa | Con me tagliati i costi dell’Ars”

L’ex vicepresidente dell’Ars Venturino: “Basta inesattezze”

LA LETTERA
di
3 Commenti Condividi

Riceviamo e pubblichiamo una lettera al direttore dell’ex vicepresidente dell’Ars Antonio Venturino che replica all’articolo sula metamorfosi del Movimento cinque stelle.

“Io sono stato qui e nessuno racconterà la mia storia” L. S. Allora qualcosa la racconto da me, di persona personalmente. La ragione che mi spinge a farlo è dovuta al fatto che in questi giorni per più di una volta, il mio nome è apparso accanto a quello del cittadino, portavoce, on. Tancredi. Poche battute, appena accennato, ma quanto basta per continuare a creare ulteriore ostilità nei miei confronti, anche a costo di dire inesattezze. Ancora.! Nei giorni scorsi, Tancredi giustifica la mancata restituzione al movimento dicendo “che aveva una causa in corso con l’ex deputato Antonio Venturino che gli ha chiesto un risarcimento danni da 50.000 euro”. Falso, la somma è di 15.000 euro come da sentenza allegata. Ad oggi “quella brava persona dell’on. Venturino” così mi definisce il Tancredi in un’altra sua dichiarazione, non ha ricevuto un centesimo se si esclude un bonifico di 800 (ottocento)euro quali spese liquidate per il rigetto dell’opposizione all’esecuzione che aveva fatto. L’altra cosa che mi ferisce ancor di più che un giornalista attento come te, oggi scriva, seppur sottolineando “nella ricostruzione grillina”, della mia espulsione come un di un fatto legato alla indennità parlamentare. Credo che dopo tutto quello che i 5s sono stati in grado di combinare In questi anni, da me largamente anticipato, sia molto ingiusto. Ma senza tirar fuori esempi ormai passati alla storia della farsa, porto alla tua valutazione qualcosa di molto recente, prima però lasciami dire che, come tu ben ricorderai, tra tante difficoltà il consiglio di presidenza di cui io facevo parte in quanto vicepresidente vicario, riuscì a portare avanti tagli importanti circa i costi dell’assemblea, tanto che lo stesso Assenza nella sua relazione di qualche giorno fa, relativamente al bilancio dell’ARS, ha sottolineato di un processo di contenimento della spesa iniziato nella passata legislatura, omettendo di dire che se ulteriore diminuzione c’è stata, questa si deve al minor numero di deputati. Ma quello a cui nessuno ha fatto alcun accenno, è stata la variazione del sistema pensionistico dei deputati che grazie anche ai tre grillini presenti in consiglio di presidenza con anche un vicepresidente è stato approvato. Insomma Viva il popolo sovrano se però coglione è meglio!!


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Egregio ex onorevole, che lei scriva una sua lettera , dove vuole riconosciuta la paternità di un fatto che risale ai suoi anni da vice presidente vicario , mi creda nessuno degli elettori crede.
    A maggior ragione lei è stato eletto con i voti dei grillini, e da sconosciuto ai più,ha avuto la carica al parlamento più antico d’Europa.A conferma di una sua estraneità agli elettori, nella seconda tornata ed ultima elezione , il suo risultato è stato a dir poco deludente e pessimo all’inverosimile prendendo pochissimi voti e per fino il suo gli era estreneo.
    Lei si candidò con il vento in poppa al movimento 5stelle , che subito dopo egli stesso ha rinnegato come il gallo che cantò 3 volte e che il sommo San Pietro rinnegò.
    Veda lei da teatrante quale ‘ aveva previsto tutto con largo anticipo , pensando bene che una restituzione di parte dello stipendio da onorevole quando gli sarebbe mai capitato.
    Lei che pubblicò un libro _non si sa di che cosa_ non venne nessuno e i pochi intervenuti erano pareti e pochissimi amici.
    Ci faccia il piacere ai Siciliani onesti ,di tacere perché di persone della politica improvvisati e per interessi personali non ne abbiamo più di bisogno.
    Un’onesto cittadino siciliano che per fortuna crede in questa terra splendida e meravigliosa.

    NON ENTRO NEL MERITO DELLE DIATRIBE GRILLINE,LA STORIA HA CONSEGNATO AGLI ANNALI LE LORO GESTA FATTE DI IGNORANZA, POCHEZZA ED APPROSSIMAZIONE.ALL’EX ONOREVOLE RICORDO CHE I FAMOSI RISPARMI DI CUI PARLA PORTARONO GRANDE CONSENSO E GRANDI INEFFICIENZE,CON L’AGGRAVANTE DI DOLOROSI LICENZIAMENTI DI GENTE CON NORMALISSIMI STIPENDI DA IMPIEGATO.TUTTA LA BANDA DEI MIRACOLATI STELLINI DOVREBBE CONSEGNARSI AL SILENZIO.

    Un’anima senza storia – lasciamolo stare ………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.