"La De Girolamo? Braccia| rubate all'agricoltura" - Live Sicilia

“La De Girolamo? Braccia| rubate all’agricoltura”

Ospite della puntata odierna il cantante Gianni Morandi. Si parla e si ride della visita al Colle di Renzi, dell'apertura alla cannabis di Fassino e del Pallone d'Oro assegnato a Cristiano Ronaldo (Il video all'interno)

EDICOLA FIORE
di
2 Commenti Condividi

Super ospite della rassegna stampa quotidiana di Fiorello è Gianni Morandi che saluta così lo spettatore più anziano dell’Edicola: “John Wayne è molto più giovane di me”. Protagoniste, come al solito, le notizie a cominciare dalla “bufera De Girolamo”, il ministro dell’Agricoltura a un passo dalle dimissioni: “E’ il caso di dirlo…braccia rubate all’agricoltura”. Poi, il sindaco di Firenze in visita al Colle: “Hanno perso un sacco di tempo perché Napolitano doveva tradurre le frasi in inglese che diceva Renzi”. A Torino, il sindaco Fassino apre alla cannabis: “A lui lo chiamano spinello, perché è talmente secco che te lo puoi fumare”. Nel frattempo il Codacons dichiara: “Le tasse per il funerale si possono scaricare fino a 10mila euro”. Fiorello ironizza: “C’è gente che pur di scaricare è disposta anche a morire”. Infine, il Pallone d’Oro assegnato a Cristiano Ronaldo: “Gli piangevano pure gli addominali”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    non a caso l’agricoltura va male, visti i rappresentanti!!!

    Grande perdita per l’Italia Nunziedda,una giovane statista in grado di cambiare le sorti dell’agricoltura nel nostro Paese.Non dimentichiamo il suo curriculum vitae,scelta dopo una meticolosa ricerca tra i giovani meritevoli del nostro Paese.Adesso sarà difficile sostituirla,non vedo in giro gente capace di svolgere il suo compito nel migliore dei modi.Credo che dovremo chiedere aiuto all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.