"La Porsche Cayenne del boss": scarcerato Benedetto Amato

“La Porsche Cayenne del boss”: scarcerato Benedetto Amato

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame. Si attende la decisione sul fratello Giuseppe, titolare del "Carlo V"
1 Commenti Condividi

PALERMO – Il Tribunale del Riesame ha scarcerato Benedetto Amato. Assieme al fratello Giuseppe, titolare del ristorante “Carlo V” finito sotto sequestro, era finito ai domiciliari nella stessa inchiesta che ha portato in carcere Giuseppe Calvaruso, accusato di essere il nuovo capomafia di Pagliarelli.

Il reato contesto a Benedetto D’Amico, difeso dall’avvocato Marco Giunta, è trasferimento fraudolento di beni aggravato dalla modalità mafiosa. In particolare gli viene contestato il trasferimento a Calvaruso di una Porsche Cayenne.

Non si conoscono ancora le motivazioni del provvedimento del Riesame, che a breve si pronuncerà anche sul ricorso di Giuseppe Amato.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    A Palermo di Porsche Cayenne se ne vedono in giro tantissime, sembra di stare a Dubai o Montecarlo…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *