La T-shirt di D'Orsi: "Se Lombardo| è mafioso, lo sono anche io" - Live Sicilia

La T-shirt di D’Orsi: “Se Lombardo| è mafioso, lo sono anche io”

Il presidente della provincia di Agrigento
di
22 Commenti Condividi

Come il ministro Calderoli contro Maometto anche il presidente della provincia di Agrigento, Eugenio D’Orsi, ha indossato una t-shirt polemica che ha scoperto di fronte alla stampa. “Se Lombardo è mafioso lo sono anche io”. E’ la scritta che il presidente della provincia di Agrigento Eugenio D’Orsi ha indossato questa mattina in segno di solidarietà nei confronti del governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, coinvolto nell’inchiesta su mafia e politica che sta conducendo la procura della repubblica di Catania. D’Orsi, esponente dell’Mpa, come Lombardo, guida ad Agrigento una giunta di centro destra. Il presidente della Provincia di Agrigento ha mostrato la maglietta questa mattina nel corso di una conferenza stampa. Ad un certo punto si è alzato dalla sedia ha tolto la giacca, ha sbottonato la camicia mostrando la t-shirt con la scritta.

‘La misura e’ ormai colma. La gente perbene che vuole amministrare con coscienza ed impegno per risollevare le condizioni economiche del territorio è continuamente messa sotto tiro da illazioni e ‘fughe’ di notizie riguardanti fantomatici avvisi di garanzia o peggio virtuali arresti” ha aggiunto D’Orsi. “E’ giunto il momento – ha detto – di dar vita ad una ribellione civile e democratica. Non è più accettabile essere additati all’opinione pubblica da certa stampa come mafiosi, destinatari di avvisi di garanzia o peggio di mandati di arresto. Per amministrare occorre serenità e cooperazione tra i vari apparati dello Stato per contribuire insieme allo sviluppo della nostra terra. Adesso è mia intenzione creare un gruppo su facebook dal titolo ‘Se Lombardo e’ mafioso anch’io sono mafiosò. Non è giusta la vecchia ed iniqua equazione che politico o amministratore equivale ad essere mafioso”. “Auspico – ha concluso D’Orsi – che il giovane ministro della Giustizia, Angelino Alfano, visto il suo innato senso dell’equilibrio, promulghi delle norme a tutela non solo degli amministratori ma anche degli stessi cittadini amministrati”.

La protesta di Eugenio D'Orsi

La protesta di Eugenio D'Orsi


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

22 Commenti Condividi

Commenti

    SQUALLORE

    Oh Mamma mia! Siamo arrivati anche alle autodenunce?

    La foto è fin troppo significativa…

    TROPPO PROTAGONISMO!!!! ORA SMETTIAMOLA DI FARE PASSERELLA!!!!
    VOGLIAMO POLITICI SERI PIENI DI IDEE DI GENIALITA’.

    Ma se Angelino Jolie e’ soltanto un burattino nelle mani del cumenda!

    Siccome lui dice che se Lombardo è mafioso lo è anche lui, dovremmo
    desumere 3 possibilità:

    1) lui è l’unto dal Signore…quindi è impossibilie che Lombardo sia mafioso

    2) si sta autodenunciando..quindi la procura dovrebbe seriamente aprire un fascicolo su di lui

    3) è solo un malato di protagonismo che con questo gesto di lecchinaggio estremo spera di mettersi in mostra con la speranza che qualcuno se lo fili

    Ma perchè ha gli occhi spiritati?

    Attenti: dopo Catania adesso Agrigento azzera la giunta. E’ cominciato l’effetto domino, muoia (Raffaele) Sansone e tutti i filistei.

    Dopo aver pubblicato la foto, ogni parola sarebbe superflua!

    Potrebbe regalarne una a Russo e una alla Chinnici. A proposito ma che fine hanno fatto? Gli hanno tagliato la lingua o hanno sentito odor di bruciato?

    Penso che il baratro sia stato toccato. Si, è vero non servono le parole. Parlano gli occhi, il viso e tutto il resto. Ma perchè cotanto squallore, esibizionismo. Ma perchè questi colpi di teatro così patetici. E’ la terra di Pirandello, signor Presidente. Provi a pensare ad altro, ad una provincia che fa acqua da tutte le parti, senza lavoro, senza asili nido, senza strutture sportive, senza un minimo di dignitosa programmazione. Una provincia dove la raccolta differenziata dei rifiuti è allo stato iniziale…
    E che fa il presidente? Si mette una maglietta nera con la scritta bianca.
    Per dire che se Lombardo è mafioso lo è pure lui.
    Ed io non capisco…

    vogliamo politici seri……….cambia pianeta.

    Ne prima ne, tantomeno, dopo il primo avviso di garanzia per Cuffaro, ci furono mai tante manifestazioni di solidarietà, tra politici o gente comune, o tanto “rivugghiu” politico con crisi di Giunte locali, come si sta verificando in questo momento in molte province e centri piccoli, medi e grandi.
    Non ci fu neanche tutta questa “attenzione” mediatica, con relativa diffusione di fandonie da parte di “illustri” testate giornalistiche, e manco tutto questo”bailamme” all’interno dei vari partiti rappresentati all’ARS.
    Tutto farebbe pensare che potremmo effettivamente trovarci di fronte a qualcosa di veramente “grosso” ed epocale.
    Chissà se non sarà solo tanto rumore per nulla.

    HAHAHAHA!!!!!
    Bravo D’Orsi. Adesso completa l’opera scrivendo nella spalle, sempre nella stessa maglietta: “perciò quando attaccate lui, venite ad attaccare anche me”.

    senza barba fatta e con quegli occhi niente niente …….hahahahahhah

    e allora se D’Orsi è 1 bell’uomo………..Lo sono anch’io!

    boixos,
    lascia stare la bellezza.
    Pensa, piuttosto, che se lui è intelligente, allora noi siamo come minimo Einstein.

    Mi sembra davvero stupefacente ciò che sta succedendo intorno alla vicenda Lombardo e all’indagine in corso.Lombardo è innocente davanti la legge fino ad un eventuale terzo grado di giudizio.Lombardo però è colpevole davanti alla politica per tutte le malefatte che ha fatto alla Sicilia!!!Colpevole di aver stravolto l’esito democratico di una competizione elettorale, colpevole di aver stravolto il programma di governo, colpevole di aver bloccato la macchina amministrativa, colpevole di aver spaccato tutti i partiti, di aver assediato tutti i posti di comando, colpevole di non saper prendere provvedimenti alla crisi che attanaglia le imprese siciliane, colpevole di non saper difendere gli interessi della Sicilia nella conferenza Stato-Regioni.
    Per tutta questa colpevolezza merita una condanna che non è giudiziaria, all’esito di tale vicenda penseranno eventualmente i giudici,ma politica ed è per questo che non vuole tornare alle urne, perchè consapevole che non sarebbe ne più candidato,ne più eletto, ma al contrario sparirebbe, perchè i siciliani hanno capito che non difende le loro istanze!!!!

    Salsa,
    la Chinnici e Russo stanno lavorando, non possono perdere tempo a ribadire sempre le stesse cose. Sta tranquillo, i loro argomenti sono i fatti..

    Sì… e se mio nonno aveva 3 palle era un flipper.

    una delle più belle trovate del prof.dopo l’aeroporto , ha lanciato una nuova moda….questa estate tutti in spiaggia con la nuova maglietta firmata D’Orsi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.