Luke Thomas ci ha preso gusto: | "Un altro terremoto in Sicilia" - Live Sicilia

Luke Thomas ci ha preso gusto: | “Un altro terremoto in Sicilia”

Luke Thomas

Il sedicente super-esperto americano guarda nella sua palla di vetro. E dice che...

La "previsione"
di
17 Commenti Condividi

PALERMO- Abbiamo parlato a lungo, nei giorni scorsi, di Luke Thomas, il personaggio americano che la scorsa settimana aveva previsto un terremoto “tra 16 e 17 agosto in Sicilia, tra Messina e Catania, di magnitudo superiore a 5.0“. Il terremoto c’è stato, ma più debole (magnitudo 4.2) e nel messinese tirrenico. Abbiamo già scritto cosa pensa la scienza di queste previsioni che in realtà si basano sulle condizioni meteorologiche. Lo stesso Thomas ha specificato, nel suo sito internet, i metodi delle sue ricerche (assolutamente autonome e indipendenti, assolutamente slegate da organi e centri istituzionali o universitari). Le sue analisi si basano sulle variazioni della temperatura, piccoli terremoti,comportamento degli animali, comportamento umano, fasi lunari, ‘lacune’ sismiche (molto probabilmente intende dai gap o assenza di sismicità da molti anni), variazioni di temperatura dell’acqua e nubi sismiche. Alcuni di questi parametri sono considerati, da alcuni, precursori di terremoti, ma non sono mai stati riconosciuti a livello scientifico in quanto non ci sono studi che lo dimostrino in modo effettivo.

Intervistato dal giornale locale “Pattionline”, Thomas ha spiegato: “Io uso le temperature, il vento, l’umidità e il punto di rugiada di ciascuna delle città per le quali effettuo una previsione di terremoto. Il modello di previsione è basato su molte ore di ricerca. (Attualmente la previsione è su 56 città di tutto il mondo). Ho fatto molti errori in passato (8 anni di ricerca) Tuttavia, nel corso degli ultimi 3 mesi ho finalmente perfezionato il modello di previsione dei terremoti. Vi faccio notare quanto bene questo metodo sta lavorando in Giappone; il terremoto 6.0 che ha colpito il 4 agosto a NE di Tokyo è stato da me previsto con 4 giorni di anticipo. Ho avuto un avvertimento per la zona di Christchurch, e un terremoto di Magnitudo 6,5 ha colpito a nord di quella città (16 agosto). I terremoti prima del primo luglio 2013 non potevano essere previsti. Adesso, dopo oltre 15.000 ore di ricerca, ho finalmente scoperto la chiave per la previsione dei terremoti. In Sicilia adesso mi aspetto una nuova scossa il 20 agosto, quando potrebbe verificarsi un terremoto di magnitudo 3.0″.
Sarà davvero così?

(meteoweb)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

17 Commenti Condividi

Commenti

    Si offende nessuno se “mi tocco”?

    ILterremoto e causa naturale nella maggior parte dei casi e l’incuria degli uomini che fa danni ,strutture fuori norma ,case vecchie cemento scarso ,a mirandola e nella bassa modenese palazzine consegnate a fine 2011 dopo 6 mesi sono da buttare giù,allora mi domando l’intruso in natura e propio l’essere umano?

    Stiamo a vedere. Consiglio allo scienziato di essere molto cauto a quello che dice ci sono persone che possono crederci.

    Capirai! In Sicilia ci sono quasi ogni giorno terremoti di magnitudo prossima a 3.0. Ma mi faccia il piacere…

    Fra il 21 e il 25 agosto ci sarà un’altra conferenza stampa di Crocetta.

    intanto stanotte un 3.2 sulle madonie c’è stato…..

    giusto, anche questo la preso speriamo che adesso non parli più

    Luke Thomas deve continuare ad avvisare,chi dovrebbe vergognarsi, sono gli stessi che i terremoti li fanno venire , stanno trivellando il Marsili in modo vergognoso fottendosene dei rischi per la popolazione,pericolo maremoto insabbiato dallo stato… saluti all’H.A.A.R.P.

    Stanno trivellando anche il Marsili ,scusa dove lai presa questa notizia vorrei approfondire GRAZIE

    Prevedo che domani il sole sorgerá ad est

    Attenzione a chiamarlo scienziato!

    guardando sul suo sito doveva anche esserci un terremoto ad atene e ad instanbul.
    fate cosi’, prendete in internet un disegno della faglie nel mediterraneo e su 4, 5 punti tirate i dadi considerando risultati superiori a 10 come terremoti maggiori del 4 grado e valori piu’ bassi come corrispondenti valori sismici piu’ bassi. Scrivete poi sotto una data a vostra scelta ad una settimana di distanza dalla vostra previsione e, 2 o 3 giorni dopo quella data andate sul sito dell’INGV e confrontate. Magari per una o due scosse ci avete indovinato o magari avete sbagliato di qualche giorno o di qualche migliaio di chilometri ma probabilmente potrete dire ai vostri amici che prevedete i terremoti 🙂

    e io, dopo attenti studi, ho calcolato che tramonterà ad ovest!

    Ma non è che ci sia un po’ troppa arroganza?
    D’altra parte la colpa non è di chi crede solo alla scienza ufficiale, dal momento che ci inculcano fin dalle scuole elementari ciò che vogliono e che fa più comodo.
    Però, così come nella scienza, anche in tutti gli altri campi, se si avesse una mente un po’ più aperta, magari si riuscirebbe a fare nuove scoperte per il bene dell’umanità.
    D’altra parte, quello che oggi consideriamo scienza, è stato scoperto quando gli scienziati di quei tempi davano per pazzi gli scopritori.
    I progressi si fanno solo se si ha un’apertura mentale tale da non escludere nulla.

    Ciao

    ti ho mandato i links,fare copia incolla degli articoli è impossibile sono lunghissimi e dettagliatissimi su quanto sta accadendo con mega trivellazioni ,che si tramuteranno in una bomba ad orologeria,pronta ad esplodere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *