Ortigia, sfida a Savona | Giannouris suona la carica - Live Sicilia

Ortigia, sfida a Savona | Giannouris suona la carica

I liguri, reduci dal pareggio con Napoli, sono i prossimi rivali degli aretusei.

pallanuoto - serie a1
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – Doppia seduta, oggi, per l’Ortigia maschile che si prepara all’impegno casalingo di sabato contro il Savona. Yiannis Giannouris, dopo l’allenamento mattutino, dedicherà il pomeriggio ad una partitella in famiglia per riproporre le condizioni di gioco. Dopo l’allenamento condiviso martedì scorso con la Nuoto Catania, le indicazioni sono buone. Il gruppo ha voglia di reagire e cercare una buona prestazione che tenga alta la fiducia. A questo punto del campionato, vicini al giro di boa, i biancoverdi ripartono da quanto di positivo fatto fino ad oggi. “Dobbiamo continuare ad essere squadra – dice il tecnico siracusano – Quando abbiamo giocato da squadra siamo riusciti a fare buone cose. A volte siamo, invece, precipitosi e concludiamo troppo in fretta perdendo occasioni buone”.

“I ragazzi sono perfettamente coscienti di tutto questo – prosegue Giannouris – e continuano a lavorare per fare bene. Contro Savona sarà sicuramente una partita difficile, inutile negarlo. Ma credo che in casa abbiamo mostrato carattere e voglia. Saranno due aspetti determinanti anche sabato. Abbiamo bisogno di far bene. Dobbiamo avviarci alla conclusione di questo girone di andata nel miglior modo possibile. Io sono ottimista, perché vedo l’impegno dei ragazzi e quanto tengono a questa calottina”.

Sabato si comincia alle 15. Savona arriva dal buon pareggio casalingo contro la Canottieri Napoli. I liguri sono quattro punti avanti in classifica e hanno nel greco Gounas uno dei punti di forza.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *