Palermo, catena tranciata al nuovo parcheggio di Sant'Erasmo - Live Sicilia

Palermo, catena tranciata al nuovo parcheggio di Sant’Erasmo

L'area del demanio marittimo è gestita dalla Osp presieduta da Giuseppe Todaro che ha denunciato l'accaduto
IL CASO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Tranciata la catena che delimita il cantiere in cui sono in corso i lavori da parte dell’Osp, la società di gestione dei servizi generali nelle aree portuali della Sicilia Occidentale, per il nuovo parcheggio custodito di Sant’Erasmo, a Palermo. Il presidente di Osp, Giuseppe Todaro, ha denunciato l’accaduto. La polizia ha già avviato controlli e indagini per risalire agli autori del gesto. Non si esclude che si sia trattato di un avvertimento.

L’episodio è avvenuto nella notte tra il 15 e il 16 settembre. Dal cantiere non è stato sottratto alcunché. Nell’area hanno sempre orbitato una serie di abusivi che, in assenza di controlli, utilizzavano gli spazi come parcheggi su cui lucrare.

“Se qualcuno pensa di frenare il cambiamento in atto ormai da anni – dice Todaro – ha sbagliato innanzitutto il bersaglio, oltre che il metodo. Per fortuna viviamo in un Paese in cui ognuno è libero di manifestare il proprio dissenso nei modi e nei termini previsti dalla legge, ma non è certo con una sega o con un paio di cesoie che riuscirà a farsi ascoltare”.

L’entrata in esercizio del nuovo parcheggio, prevista inizialmente per metà luglio, è slittata per consentire lo svolgimento di una serie di manifestazioni e anche per ospitare i mezzi impegnati nelle riprese di alcuni film. Adesso è tutto pronto, mancano solo piccoli dettagli e nel giro di un paio di settimane si potrà fruire della nuova area di sosta.

“Dopo tanti anni – conclude il presidente Todaro – porteremo ordine, pulizia e regole in un’area che sta diventando punto di riferimento per la movida, per il turismo e anche per chi vuole passare qualche ora di relax. Chiunque preferisca il caos alle regole, per quanto ci riguarda troverà sempre un muro davanti”.

L’area, che appartiene al demanio marittimo e si estende per 2.800 metri quadri, costeggia il tratto del Foro Italico che va da via Padre Messina a via Lincoln e ospiterà in tutto 92 stalli, di cui 86 posti auto, 4 riservati a disabili e due per lo stazionamento di bus gran turismo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.