Palermo, la forza del gruppo | Lo spogliatoio è un'arma in più - Live Sicilia

Palermo, la forza del gruppo | Lo spogliatoio è un’arma in più

Unione di intenti e affiatamento hanno contraddistinto il precampionato: ora la prima con lo Spezia.

Calcio - Serie B
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Un gruppo sempre più unito con un unico chiaro obiettivo: riportare il Palermo in Serie A. Mancano ormai pochissimi giorni al via del campionato cadetto, ed i rosanero possono contare a differenza dello scorso anno di un’arma in più, la forza del gruppo. In tanti con mezze parole hanno fatto capire che qualcosa meccanismo nell’ultima stagione all’interno dello spogliatoio si era inceppato, complice anche i risultati negativi che non hanno certamente aiutato per l’umore della squadra. Un capitolo chiuso con la retrocessione e con un mercato che sta cambiando parte del gruppo. Tutto azzerato, ed i segnali positivi si vedono già in questi giorni.

Ieri sera, per esempio, la squadra tutta insieme è andata a cena fuori. Un chiaro segnale dell’unione tra questi ragazzi, già vista in ritiro a Bad Kleinkirchheim dove tutti mostravano grandi sorrisi e intesa anche fuori dal terreno del gioco. Tedino è stato bravo in questo senso a dare nuove motivazioni alla squadra, sia a quelli reduci dalla retrocessione che ai nuovi arrivati che sembrano già integrati nel gruppo. Uno su tutti Eddy Gnahoré che appena arrivato in ritiro ha trascinato tutti con il suo buonumore e la sua musica rap che lo ha già fatto diventare il deejay di uno spogliatoio che sembra unito. Eppure potrebbe benissimo essere un gruppo spaccato viste le tante componenti (dal gruppetto degli slavi con Nestorovski e Struna fino ai polacchi, passando per gli ex Primavera), ma almeno in questo precampionato tutti stanno remando dalla stessa parte, dentro e fuori dal terreno di gioco. Piccoli gesti come la cena fuori oppure l’abbraccio di gruppo dopo ogni gol, sono segnali che dovranno essere il leitmotiv di tuta la stagione.

Il Palermo deve ricordare l’anno della promozione in Serie A dove all’interno dello spogliatoio regnava il buonumore, anche grazie ad una figura come Gennaro Troianiello che è riuscito a tenere tutti uniti. Anche senza un giocatore come lui i rosa hanno iniziato nel migliore dei modi, Tedino può sorridere in vista della prima contro lo Spezia. Sperando anche che il finale sia come quello di quattro anni fa.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
1 Commenti Condividi

Commenti

    Peri chiama, Mazzola risponde… azz… non mi posso distrarre un attimo al mare che ce n’è già una (due) nuova… Mimmo da Agrigento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.