Pensionati d'oro, Cracolici contro 'S' - Live Sicilia

Pensionati d’oro, Cracolici contro ‘S’

L'attacco dell'onorevole del Pd e la replica
di
53 Commenti Condividi

(“Ho visto in giro a Palermo locandine di una rivista che sbattendo in prima pagina l’assessore regionale all’Energia Pier Carmelo Russo intende far passare una persona per bene quasi come un truffatore. Mi sarei aspettato semmai una campagna che denunciasse gli sprechi e i privilegi dei quali ha goduto Felice Crosta, l’ex presidente dell’Agenzia regionale per i rifiuti e l’acqua (Arra) andato in quiescenza con una pensione d’oro. Ma ci abbiamo pensato noi a cancellare in finanziaria le pensioni d’oro di dirigenti e superburocrati regionali”. Lo ha detto durante la convention del Pd a Palermo il capogruppo del partito all’Ars, Antonello Cracolici, riferendosi all’inchiesta di S sulle pensioni d’oro dei superburocrati regionali).

C’è una cattiva abitudine, nella politica italiana. La disinvoltura nell’attaccare la libera stampa quando questa, riportando fatti veri e riscontrabili, mette a nudo la cattiva morale di chi amministra la cosa pubblica, spesso predicando bene per razzolare male, è un segno della decadenza del dibattito. Stupisce ancor di più, però, che a rendersi protagonista di esternazioni di questo tipo sia un esponente di quel Partito democratico pronto a stracciarsi le vesti – con commenti, è giusto specificarlo, condivisibili – quando ad attaccare i giornalisti è la parte politica avversa.
Da ormai quasi tre anni “S” denuncia con regolarità il malaffare in Sicilia. Dai commercianti pronti a piegare la schiena al racket ai rapporti fra mafia e politica, fino agli sprechi delle pubbliche amministrazioni di qualsiasi colore politico, non ci siamo mai tirati indietro di fronte alla cronaca, facendo nomi e cognomi. Eppure, in questi tre anni intensi, mai abbiamo sentito la voce di Antonello Cracolici levarsi con questa forza per commentare i nostri articoli, mai l’abbiamo visto schierarsi al nostro fianco nelle denunce degli affari di Cosa nostra.
Cracolici, dunque, stando all’agenzia Ansa ci accusa di voler “far passare una persona per bene quasi come un truffatore” invocando piuttosto “una campagna che denunciasse gli sprechi e i privilegi dei quali ha goduto Felice Crosta, l’ex presidente dell’Agenzia regionale per i rifiuti e l’acqua andato in quiescenza con una pensione d’oro”. Se però il capogruppo del Partito democratico all’Ars andasse oltre le fotografie e leggesse anche gli articoli, se si documentasse prima di intervenire con tanta leggerezza, si renderebbe conto che l’articolo cui fa riferimento proprio dalla pensione di Felice Crosta prende le mosse.
Nessuno ha cercato di delegittimare alcuno, ancor meno di far passare come truffatore un assessore. Se Cracolici avesse letto il numero di “S” che commenta o il precedente, si sarebbe reso conto che nello scorso numero abbiamo parlato con toni positivi della legge sui rifiuti che Pier Carmelo Russo ha scritto e presentato all’Ars, mentre in quello attuale parliamo diffusamente dell’inchiesta sui termovalorizzatori che l’azione politica dell’assessore ha contribuito a mettere in discussione. Non è questo, però, l’unico argomento sul quale si può scrivere: in questo numero abbiamo voluto descrivere un particolare degli sprechi della pubblica amministrazione, le pensioni d’oro che alcuni privilegiati incassano alla faccia della crisi. Non vi è, in questo, una truffa: la politica, però, deve interrogarsi sul proprio ruolo, mettendo da parte i privilegi da casta che negli anni hanno contribuito ad allontanarla dai cittadini.
Questo atteggiamento è irricevibile e lo rispediamo con forza al mittente. L’idea che la politica debba dettare l’agenda al giornalismo, questa intimidazione velata che si cela nel commentare con una durezza di questa portata le inchieste sulla pubblica amministrazione sono il segnale di un Paese che, a partire dalla sua classe dirigente, non è più aperto a un concetto-cardine della democrazia, la possibilità che la stampa analizzi gli atti della pubblica amministrazione. Criticandoli, se necessario. Da qualunque parte politica essi provengano.
In particolare, l’articolo in questione, raccontando dei 49 superburocrati andati in pensione nel corso degli ultimi mesi, ha focalizzato l’attenzione sulla storia dell’attuale assessore all’Energia Pier Carmelo Russo. Bravissimo assessore, per carità, così come bravissimo era stato quando guidava gli assessorati regionali o la segreteria generale di Palazzo d’Orléans. Ci ha stupiti una cosa passata nel silenzio generale, compreso quello del Pd: che un superburocrate possa andare in pensione a 47 anni, usufruendo dell’agevolazione prevista dalla legge 104/92, legge che – lo ricordiamo – consente di andare a riposo in anticipo solo per poter assistere familiari colpiti da gravi problemi di salute. Ci ha stupiti che lo stesso superburocrate, andato in pensione a 47 anni per assistere il padre, potesse tranquillamente diventare uno degli assessori più esposti ed impegnati della giunta Lombardo. Ci ha stupiti infine che l’assessore in questione abbia deciso, con una scelta che gli fa onore, di devolvere in beneficenza l’indennità aggiuntiva alla pensione a due organizzazioni di volontariato, ma che questi enti non abbiano ricevuto un solo euro in quasi sei mesi. Prendiamo atto che l’onorevole Cracolici ritiene che tutto questo sia normale. Per noi no.

L’autore dell’articolo è il coordinatore editoriale di ‘S’


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

53 Commenti Condividi

Commenti

    non posso che sottoscrivere!

    Secondo me Lombardo, da eccellente psichiatra, avrà quantomeno ipnotizzato Cracolici. Lo ha trasformato in un maggiordomo perfetto. Suona la campanellina e Antonelluccio approva la finanziaria. Fa un altro din din e Antonelluccio ingoia il rospo Armao, verso il quale aveva scatenato la più feroce battaglia parlamentare. Fa un altro trillo e Antonelluccio mette il petto in fuori per sostenere la tesi che i guai giudiziari del presidente della Regione derivano dai termovalorizzatori. Risuona la campanellina e Antonelluccio si indigna per la copertina di “S” dedicata al fraternissimo amico Russo, già suo grande orecchio negli anni del governo Cuffaro. Un tempo, non troppo lontano, i partiti di opposizione avevano la dignità e la fierezza del proprio ruolo. Oggi il Pd, imbelle e inciucista, non trova nemmeno il rossore di opporsi a un capogruppo come Cracolici, ridotto da Lombardo al ruolo di portaordini e nulla più. Meno di un Pistorio qualunque. Che tutta la sinistra abbia pietà di lui.

    Vorrei ricordare che uno Tzunami finanziario sta travolgendo l’Euro,la Grecia è tecnicamente gia’ fallita e che la Regione Sicilia è quella che rischia un tracollo finanziario .Riporto un articolo Ansa :
    CRISI: SUL MERCATO DEI CDS SALE IL RISCHIO SICILIA

    (ASCA) – Roma, 7 mag – Nella tempesta che scuote il debito sovrano entra anche la Regione Sicilia. Sul mercato dei Cds dove ci si assicura contro l’insolvenza dei debitori, la mappa del rischio (Cma Data Vision) vede al vertice Venezuela, Argentina e Grecia. Una top ten in cui figurano anche Pakistan, Ucraina, Portogallo, Dubai, Lettonia ed Iraq.

    La new entry e’ la regione Sicilia: il Cds quota 305 punti, cioe’ per assicurare 10 milioni di debito della Sicilia occorre pagare un premio annuo di 305 mila euro, pari a un probabilita’ di insolvenza del 23%. La Grecia viaggia al 53%.

    E’ ora di finirla con gli sprechi ….

    Incredibile.. che tristezza.. è l’ennesima prova che il PD non sarà mai una forza di sinistra o di centro sinistra.. la nostra classe politica mi sembra una vignetta in cui una didascalia invita a trovare le differenze ma le due immagini proposte sono proprio identiche.. a loro non conviene cambiare rotta.. spero solo che prima o poi i cittadini che detengono lo strumento del voto li mandino a casa.. ma so che non succederà..

    Non si diventa Cracolici. Si nasce.

    Ma putacaso Pier Carmelo Russo è in quota PD ? che strano fino a ieri non avevano assessori in giunta !!ancora aspetto che gracolici si arrampichi sul lampadario dell ARS come aveva promesso per il caso Arnao.

    Due cose:
    1. Complimenti a Claudio Reale e a tutta la redazione di “S” (dal direttore all’addetto alle pulizie)
    2. Questa è l’ennesima conferma che il PD (o meglio i suoi attuali reppresentanti) non hanno piu’ identita’
    PS
    La terza: ma ci siamo resi conto o no che tra un po’ saremo costretti a scendere in piazza come fecero gli argentini qualche anno fa?

    Cracolici patetico difende a spada tratta Russo e poi dice che non ha assessori in giunta. Siete una massa di opportunisti e basta, vergognati Cracolici!

    Ipocrita di un Cracolici, quando sono a sinistra i privilegi e i misfatti tutto è consentito, magari anche frequentazioni dubbie sono tollerate. Per questo la Sicilia è irrimimedibile, per questi loschi figuri che sono peggio della mafia stessa.

    scusate ma qualcuno sà che fine abbia fatto miccicheino,non si hanno più notizie dall’incontro di palazzo grazioli.

    s era il giornale, bollettino ufficiale, dei “picciotti”.
    perchè non ci comunicate quante copie vendete a s.lorenzo, a villabate, a brancaccio?
    oggi è strumento di lotta politica: dovete dare una spallata a lombardo, i vostri padroni vi hanno suggerito questo, il risultato è in edicola.
    bravi

    Bravo Nanni finalmente qualcuno che ha capito tutto. Mi congratulo per l’analisi acuta. Per quanto riguarda le vendite sono tutte concentrate tra Castelvetrano (ce le compra con stock scontati Messina Denaro in persona) e l’Ucciardone, dove però qualche picciottello si fa le fotocopie perchè lì c’è sempre l’esaurito. Baciamo le mani

    Cracolici ha perso la testa. Non ha più autocontrollo.

    Dispiace a quelli come me, che comunisti non sono, ma di centro sinistra sì.

    Come si spiegherebbe il prendere di petto “S”?

    Forza S, forza ragazzi!

    Ancora solidarietà a “S”. Continuate a scrivere senza riguardi per nessuno. Chi vuole il silenzio fa solo parte degli omertosi o della mafia dell’antimafia.
    Saluti

    fortunatamente c’è “S “che è l’unica voce libera, indipendente della Sicilia

    questo testimonia il fatto che l’onorevole Cracolici è daccordo con la condotta del suo assessore Russo, tanto paghiamo noi, caro direttore poi sà com’è loro sono bravi a spostare il problema indicando altre persone, ma non capiscono che la gente ormai è sveglia non dorme come l’onorevole, io immaginavo visto la grande moralità che si arrogano di avere avrebbe preso le distanze da uno che utilizza le leggi per poi rivelarsi una truffa a carico della regione.
    Quindi dott. claudio reale se lei proponesse un documento da sottoscrivere per chiedere i danni io lo firmerei.
    Poi avevo chiesto all’onorevole Cracolici in un’altro articolo cosa intende per clientelismo ma ad oggi non ha risposto se la vuole fare lei questa domanda la ringrazio.
    saluti
    P.S. poi volevo rimarcare il fatto che fino a quando dicono di altri dicono al lupo al lupo, quando il lupo sono loro si sentono attaccati ormai non attaca più on, cracolici.

    ANTONELLO: DI’ QUALCOSA DI SINISTRA!!!

    @claudio reale
    capisco di essere fuori tema ma volevo fare notare a tutti, che per la prima volta l’onorevole cracolici parla del governo come “noi” quindi vuol dire che lui fa parte del governo e quindi il PD grazie onorevole per la conferma
    saluti

    mi scusi dott. claudio reale se posso chiedrle un chiarimento, ma per quanto tempo è stato segretario generale di palazzo d’orleans???? e questo voleva dire aumento dello stipendio???????
    e quindi aumento della pensione perchè calcolata con ultimi stipendi???????
    se mi può chiarire queste mie domande la ringrazio
    saluti

    @rocco, Russo è stato nominato segretario generale nel febbraio 2009, rispetto allo stipendio precedente, su una voce vi è un aumento del 40% che comporta circa 14.000 euro annui in più. tutto ovviamente pensionabile. Ma al di la di questo mi chiedo quanto sia morale enon vale solo per Russo, che si possa andare in pensione per accudire persone veramente ammalate perchè dichiarate inabili al 100% e poi fare quel che si vuole.

    Sapete perchè in Italia va tutto male? E in Sicilia ancora peggio? Perchè è morta la sinistra. Non c’è più una forza di sinistra da parecchi decenni. Qui in Sicilia non è da meno. Il Pd è un partito che non voterei mai. Ha dimostarto la sua vera essenza nel dibattito politico. Questa gente non è da meno di coloro che “per opportunismo politico” critica. Naturalmente, dopo ci va a cena e se possibile pure a pranzo e colazione, tanto per intenderci. Oggi ho visto un manifesto nel quale il Pd si vantava di ciò che la finanziaria aveva come contenuto riconducibile al suo intervento. La gente ha capito una cosa sola: sia da destra che da sinistra che dal centro,i politici sono tutti uguali e cosa sono, lo lascio immaginare a voi tutti. I sindacati? Meglio non sprecare tempo per parlarne. Vedete quali posti occupano nell’ambiente politico e di sottogoverno e vi farete un’idea chiara. Potrei parlarvene io, quale persona che conosce i fatti da vicino, ma preferisco astenermi da commenti aspramente critici. Mi chiedo e vi chiedo: Gli ideali sono davvero morti? Guardando questo quadro politico, direi proprio di si!!!!
    La religione l’oppio dei popoli? Non credo proprio…….

    tutta palermo sà che pc russo è uomo di cracolici, perchè gridate allo scandalo? tutti alla regione hanno un padrone e qualcuno anche un padrino! indignatevi pure tanto finchè lombardo gode della copertura di lumia a palermo non succede nulla, a palermo, perchè forse a catania?

    Nanni, perché non ci comunichi quanti voti arrivano al centro destra, mpa in particolare, da quegli stessi quartieri? Poi allarghiamo il ragionamento a San Cristoforo e Librino a Catania. Ma certo. In quel caso andate a parare nel diritto di voto che hanno tutti, anche quelli dei quartieracci. Allora si potrebbe fare lo stesso discorso per i giornali: se i giornalisti fanno un giornale, come fanno a sapere chi compra quel giornale?
    Inoltre, cercate di darci un taglio con l’impresa che cercate di fare: ogni giorno entra qualcuno e scrive una bella favola su qualche giornalista per gettare fumo negli occhi dei lettori. Perché ovviamente la diffamazione è reato…. verso Lombardo, mentre ad opera di Lombardo verso gli altri si può fare.

    Il potere logora chi non c’e’ l’ha…. e adesso che il PD illeggittimamente è in Giunta cerca in tutti i modi di non scendere dal Carro e difendere i suoi.
    … Togliendo a Felice Crosta il 75% della pensione che percepisce (ricordo + di 1000 euro al di’) , si possono stabilizzare almeno 25 padri di famiglia…. Con L’indennità e parte della pensione d’oro del nostro caro assessore Russo almeno altri 20, e siamo a 45 stipendi dignitosi…. e se togliamo solo il 25% dell’indennità a tutti i parlamentari, super burocrati etc della nostra cara Regione, quanti precari si possono stabilizzare??? Forse tutti??? …. E scusate, questo non consentirebbe di muovere in parte l’economia della nostra Regione??? Quanti si comprerebbero la casa, gli arredamenti, l’auto nuova, vestiti, scarpe, tv ecc…. Forse andrebbero al cinema 2 volte al mese e 1 in teatro…. Per non parlare di piscine, palestre, libri, musica ecc….
    il motto di oggi è : – recchezza a pochi = + felicità di molti.. anzi moltissimi (se si considera l’indotto)

    I lavoratori ASU di Villafrati e dei paesi limitrofi sono letteralmente “schifiati” nel leggere che una singola persona può percepire 1300 euro al giorno …. e noi con 530,00 dobbiamo camparci un mese… e ci riteniamo fortunati di avere anche questa piccola cifra…. altrimenti….

    E’ giusto ? E’ corretto ? In fondo alcune di queste persone la Regione non li sta ripagando proprio per aver commesso i Peggiori Danni ecomomici che la storia di questa terra ricordi ?????

    Ne cito solo due : Ato rifiuti e Ato idrico

    Ogni comune in Autonomia gestiva i due servizi in maniera non dico eccellenti ma Buoni . All’improvviso qualcuno si alzo’ e disse: questi servizi stanno funzionando discretamente bene e in una terra dove il caos deve necessariamente regar sovrano dobbiamo sfruttare al meglio la legge recepita dal governo nazionale per divertirci un pò….. il resto è cronaca

    Oggi, invece di chiedere la TESTA a chi ha causato “tutto sto danno” , intendo Politici e Burocrati, si premiano con pensioni doro e dall’altra parte gli stessi chiedono agli ignari cittadini di pagare x il danno in quanto alla fine la colpa è solo loro che hanno dato a 90 deputati la possibilità di sedere tra gli scranni di Palazzo dei Normanni.

    come si suol dire : Cornuti e Mazziati

    Sinceramnte se c’era da sbattere qualcuno in prima pagina era Felice Crosta…senza se e senza ma…certo non farebbe notizia ma la persona lo meritava…cmq massima liberta’ alla stampa e diritto di criticarla (come e’ stato fatto)…mai censurarla (come non e’ stato fatto)…Viva il giornalismo d’inchiesta al costo di certi “errori”…criticabili…sempre meglio del TG1 !

    Sapete cosa ha dichiarato Pier Carmelo Russo? “La sua scorta da sabato è stata potenziata e gli è stata assegnata un’auto blindata. Motivo? Il suo tentativo di “ripristinare la legalità nella gestione dei rifiuti”, ma anche i “toni livorosi e pericolosi” di certi attacchi di stampa nei suoi confronti”. Capito, cari amici di Livesicilia? Capito di cosa stiamo parlando? E di chi, soprattutto?

    Questi sono i politicanti che ci scegliamo.
    Non c’è differenza tra nessun partito a destra come a sinistra. Chi si siede nella poltrona lo fa per fottere e fottersene.
    A quando una legge regionale che, con efficacia retroattiva (per una volta la costituzione sarebbe d’accordo) equipari le pensioni da nababbi dei funzionari regionali a quelle statali e con le stesse modalità di fruizione (le finestre annuali)?
    Legalmente il sig. Russo è a posto, non ha commesso nessun reato, ma moralmente, uno che va in pensione con la 104/92 per assistere il padre e poi trova il tempo per fare l’assessore regionale, sta truffando.
    Solo così potranno essere credibili e solo così la Sicilia si potrà liberare di una zavorra che ogni giorno di più ci sta portando al fallimento.
    L’ultima puntata di Report ha evidenziato come la Sicilia sia peggio della Grecia.
    Bene ha fatto “S” a mettere in evidenza questa normale “anomalia” tipica della nostra regione e Cracolici invece di scandalizzarsi, se veramente vuole lavorare per il bene della Sicilia, si dimetta.

    Risiedo fuori dalla Sicilia e giornalmente leggo il vs giornale ed ogni tanto, modestamente, cerco di esprimere anche il mio punto di vista. Oggi, mi sento particolarmente adirato leggendo la “tirata di orecchie” che il sig. cracolici vi ha risenvato. Ovviamente sono solidale con Voi. Mi preme però sottoliniare negativamente il punto di vista del capogruppo del PD (una volta Partito Comunista Italiano) che giustamente ed alla luce di quello che si è visto negli ultimi anni, Grillo chiama PD meno L. Nulla di differente nella sostanza e nei comportamenti ed il sig. cracolici ne dà la più ampia dimostrazione. Così come ne hanno dato dimostrazione 3 deputati PD con una proposta di legge per un vitalizio a tutti coloro che hanno avuto a che fare con la politica: consiglieri, assessori, sindaci, presidenti ecc. (compresi quelli di varie comunità) di comuni, province e regioni. Un magna magna generale!!! Ho letto forse male io?

    Effettivamente avete “dimenticato” di sbattere in prima pagina quella faccia di bronzo di Felice Crosta che sicuramente merita molte attenzioni dalla stampa…Certamente nessun bavaglio al giornalismo d’inchiesta ma legittima critica si, come e’ stato fatto…non mi pare ci si debba scandalizzare per questo !

    Scusatemi, sono una voce controcorrente, ma qui occorre stabilire un po’ la verità!
    Non sopporto sentire parlare e straparlare senza conoscere veramente e analizzare bene i fatti, perchè ci si limita ad un’informazione superficiale e viziata dal cancro dell’antipolitica a tutti i costi.
    Prima di tutto esprimo la mia solidarietà all’assessore Russo che deve “subire” una scorta, prezzo pagato per tentare di riportare la legalità in un settore imbevuto e intriso fino al midollo di mafia e malaffare. E come se non bastase deve stare sulle prime pagine di certe riviste, non per avere riconosciuti i suoi meriti, ma sotto accusa!! Lo trovo scandoloso. Come ricordava Giuseppe, legalmente l’assessore Russo è assolutamente a posto, per cui non merita secondo me questo trattamento. Dopodicchè possiamo parlare della legge, se sia giusta o no, o se questa vada modificata per evitare abusi.
    Andiamo a Cracolici. Sinceramente credo che uno come Cracolici, che si è sempre misurato con il consenso, a differenza di molti che parlano o straparlano, avrebbe avuto certamente più convenienza personale a dire “tutti al voto”, sarebbe stata per lui la scela più comoda. Invece lui ha dimostrato realmente di non pensare a sè, ma all’interesse della sicilia e dei siciliani. Non credo credo che Cracolici sia “innamorato” di Lombardo, nè credo che lo ritenga il presidente migliore che si potrebbe avere. Ma sapete cosa sarebbe successo se il PD, che ha dimostrato coraggio e senso di responsabilità, avesse deciso di spingere per le elezioni anticipate? avremmo consegnato la sicilia di nuovo in mano all’udc e al pdl e al loro losco sistema di affari alle spalle e a “carico” di tutti noi cittadini!!!
    Non è stato molto meglio invece cercare di incidere? riportare l’acqua pubblica (per la quale in tutta italia si raccolgono ancora le firme)? aumentare le esenzioni dai ticket sanitari? e soprattutto smantellare, o quantomeno iniziare a smentellare, il sistema di affari e potere che stava dietro acqua e rifiuti e che ha portato la nostra regione all’immobilismo, per non dire nel baratro?? a proposito infatti vorrei dire @Villafrati che grazie a persone come Cracolici e Russo gli Ato sono stati aboliti e la gestione è tornata ai comuni!
    Informatevi prima di parlare e soprattutto riflettete guardando le cose non solamente da una angolazione ma a 360°.
    Io sono un’elettrice del PD, e posso dire con orgoglio di essere fiera dell’azione dei Parlamentari eletti anche con il mio voto. Credo che potremmo avere un presidente della regione meglio di Lombardo? Certamente sì! Credo che Lombardo sia un santo e assolutamente limpido? Certamente no. Ma penso che il Pd abbia saputo cogliere un’ottima occasione per fare la bella Politica con la P maiuscola. Quella che pensa all’interesse dei cittadini e non a quello del ceto politico o delle varie caste di questo paese. Perchè Cracolici, Lupo, Matterella ecc… sicuramente continueranno a pagare il ticket per gli esami e per le visite, ma mio padre ad esempio no! E non so se l’ass. Russo sia davvero o no espressione del PD, magari no. Ma se lo fosse, vista la sua azione, ne sarei altrettanto fiera. Onore al merito!

    ma la libertà cara sinistra esiste o no, o questa è la prova che ormai inesorabilmente siete tutti in accordo a difendere la casta
    un vecchio proverbio siciliano dice ” sulutà santità pani picca e tanta LIBERTA’
    ciao sinistra ciao

    Sig. Reale perchè non risponde alla domanda di tale Rocco?

    Perchè l’accanimento contro Crosta? Forse solo perchè è cuffariano? Dite a Cracolici di informarsi sullo “strano caso del dottor Santino Cantarella” (lombardiano), sul quale ha scritto tanto e bene recentemente Gian Antonio Stella sul Corriere della sera.

    Gentile signor Cassiopeo, nel frattempo (sa com’è, non sto 24 ore al giorno davanti al pc) le risposte invocate dal signor Rocco sono già arrivate da parte del signor Enzo.

    Posso aggiungere che la domanda di Rocco è stata formulata all’onorevole Cracolici: gli è stato chiesto, in particolare, se Lombardo non sia affetto da quello che lui stesso definiva “cuffarismo” e quale sia, per lui, la differenza fra l’attuale presidente della Regione e il suo predecessore. La risposta, se mi permette un po’ di pubblicità, la leggerà sul prossimo numero di I love Sicilia.

    ci brucia sentirsi dire che si sono mangiati l’italia.

    Caro Reale, ma che bisogno c’è di aspettare il prosismo numero di I love Sicilia? Mi scusi: la riposta è ogni giorno sui giornali. Non per rompere le uova nel paniere, ma è: “Nessuna”. O sbaglio?

    @ marta:
    bè che senso avrebbe x il pd voler andare alle elezioni se già così ha una partecipazione mal celata in giunta? andare alle elezioni sarebbe l’ennesima sconfitta annunciata per il pd (adesso ritengo anche giustamente tanto un male vale l’altro e l’equità sociale non interessa mai nessuno) soprattutto se si propongono come candidati per la presidenza persone elette dal vertice e non quelle che hanno portato il miglior risultato politico delle sinistra siciliana (vedi ultime elezione portare la Finocchiaro al post della Borsellino..)..

    Cara Marta, ma che dici? La politica con la P maiuscola, non si vede più da cinquantanni e oltre. Dai tempi della prima Dc e di personaggi come il grande De Gasperi. L’ultimo personaggio di sinistra veramente grande è stato Berlinguer. Dopo? Solo spazzatura politica……. Capisco perchè il Pd non vuole i termovalorizzatori in Sicilia. Altrove , dove ci sono state giunte di sinistra, tutti questi problemi non si sono registrati. Il problema è forse l’aria della Sicilia, che annebbia la coscienza di sinistra e la rende cupida di potere a tutti i costi? Non vorrei anche dirti che sotto sotto gatta ci cova nel tuo atteggiamento compiacente e per nulla critico. C’è sempre qualcosa da far notare, non credi?

    Scusate se approfitto ancora… Se queste persone vanno in pensione così presto , non è colpa loro, certo!! Ma chi fa le leggi che mandano in pensione così presto sti personaggi e con pensioni stratosferiche? Non penso i comuni cittadini che delegano a persone s….. . Nella democrazia indiretta, c’è qualcosa che non funziona e non ha mai funzionato. Chi lo dovrebbe correggere il potere politico? Coloro che hanno stabilito preventivamente chi sarà eletto nelle loro fila? Devo pensare, nei paesi dove vige la dittatura, forse c’è più democrazia? Quanti sforzi stano facendo da sinistra per cambiare questo stato di cose…..pure Di Pietro….

    Le esternazioni di Cracolici mi ricordano quelle di qualcuno che sosteneva che tutti quelli che parlano o scrivono di Mafia ci fanno fare brutta figura nel mondo. In questo caso la Mafia e più in generale la legalità non c’entrano niente, Pier Carmelo Russo non ha commesso alcun reato, piuttosto ha esercitato un suo diritto/privilegio garantitogli dal sistema.
    Non c’entrano niente le presunte riforme, non c’entrano niente le minaccie ricevute ne il suo operato da dirigente prima ed da assessore oggi; semplicemente S apre un interrogativo sugli sprechi della classe politica. Capisco che questo possa dare fastidio a chi si sente chiamato direttamente in causa, ma non parlare del problema purtroppo non lo cancella, quindi il PD farebbe bene a capire come risolverlo piuttosto che come nasconderlo.
    Certo con l’articolo 40 in finanziaria, che limita le pensioni d’oro, Crosta non avrebbe avuto più la sua di 40.000€ al mese ma Russo sì, visto che il tetto fissato è di 250.000€ lordi annui… che dite arriveranno a fine mese??? Un’altra riforma che cambia la Sicilia…

    http://www.sinistraecologialiberta.it
    http://www.selsicilia.it

    se mi consentite vorrei aprire un altro capitolo sull’assessore Russo con riferimento alla questione dei dirigenti esterni. il 28 dicembre dell’anno scorso, a palazzo d’orleans il Dr. Russo smette gli abiti di segretario generale, va in pensione e si veste da assessore regionale. Partecipa alla Giunta che designa i Dirigenti dei 28 dipartimenti in ossequio al titolo II della legge 19/2008 di riforma. tra essi anche gli esterni. Vengono fuori una serie di problemi a cominciare dai numeri: 8 o 9? poi i curricula,poi la compatibilità col programma di governo, poi la verfica con gli inetrni, insomma una serie di situazioni che oggi a distanza di ben 5 mesi non si riesce a dipanare e sono convinto che anche quello che è stato adottato ieri sera è l’ennesima cavolata.Per tornare a russo: è concepibile che una persona che è stato al massimo vertice dell’Amministrazione, nel momento che passa dal”altro lato della barricata non sia in grado di esprimere una parola definitiva e risolutiva sulla vicenda, dall’alto della sua esperienza? aldilà della delega, peraltro intervenuta dopo, non sembra normale che l’arrivo di un tecnico di questo spessore, debba mettere il Governo a riparo da queste commedie che navigano dall’assurdo di Ionesco al farsesco di Martoglio? Certo ora è a rischio per le vicende legate ai rifiuti, ma sarebbe stato normale aspettarsi da lui che su questa vicenda che sta mettendo a repentaglio la vita dell’intera macchina amministrativa fossero venuti suggerimenti e soluzioni all’altezza della situazione

    Ma questa appassionata difesa di Antonio, è perchè Cesare è sempre stato un dirigente del suo partito?
    O perchè per l’avvocato è pronto, dopo i sacrificio come assessore, un posto al CGA (Consiglio giustizia amministrativa) in queota Regione?

    …. qualcuno si è dimenticato Totò Cuffaro in che governo era assessore all’Agricoltura ??? Ancora a meravigliarci di Cracolici stiamo ??? Finchè continuiamo a parlare di soldi non ne usciamo più !! L’assessore Russo per giustificarsi comunica che non sono 140 ma 90, che sono lordi e non netti che sono puliti e non sporchi, come se stesse parlando di noccioline, sono patetici … non si possono rapportare tutte le cose ai soldi, sono gli esempi che contano Per quanto riguarda Marta, si capisce dal suo linguggio che fa politica, parla e scrive in modo diverso, penso se ne siano accorti tutti …. è un modo di parlare e di giustificarsi vecchio, ritroviamo i veri valori che non sono i soldi … e poi non so se ci avete fatto mai caso, ma chi ha tanti soldi è sempre triste ed infelice.

    Marta
    Forse è il caso che anche tu ti documenti un poco e che anche tu rifletta.
    Il signor Russo è andato in prepensionamento perché dice di avere un “padre gravemente malato”.
    Ti chiedo: tu hai mai avuto un familiare gravemente malato? Il concetto di gravemente malato è persona che ha bisogno di assistenza continua ventiquattr’ore su ventiquattro. Vuol dire persona che ha bisogno di un assistente al suo capezzale per la qualunque cosa. Credo che la legge 104 sia stata fatta per questo: per garantire un assistenza continua al malato e per evitare dall’altro lato che una persona lavori male a causa di problemi familiari e relativa stanchezza.
    D’altro canto anche fare l’assessore è un impegno notevole, che Russo si è assunto. Allora le cose sono le seguenti: o il padre di Russo soffre di emicrania e mal di stomaco e il signor Russo sta mentendo; o è davvero malato però Russo, potendoselo permettere, lo fa assistere da terzi; oppure il padre è ammalato, lui lo assiste ma in compenso non mette mai piede alla regione.
    Comunque sia, intrallazzo ci fu!
    Andiamo a Cracolici.
    Appoggia il governo per il bene dei siciliani? Ma sei forse sua figlia o sei Cracolici in persona sotto mentite spoglie?
    Il pd parla si allarga tanto la bocca e poi appoggia un governo presieduto da un indagato per concorso esterno in associazione mafiosa. Solo misero attaccamento alle poltrone dovuto al fatto che il pd sa di essere debole. Sa che, andando a nuove elezioni, perderebbe di nuovo e non troverebbe un altro presidente di destra disposto alle alleanze trasversali, permettendo all’opposizione di diventare maggioranza. Anziché fare opposizione e cercare di riaffermare un partito in declino che non ha nessun punto di forza dal lato politico, il pd si è venduto al governo lombardo perciò continua a fare da palo a un governo che non sta in piedi.

    @marta
    la legalità prima di predicarla come fate voi con le parole si deve praticare, è penso che la discussione si chiude in due battute:
    1)E’ legale usufruire di una legge per fare i furbi?????????
    2)Lo stato i magistrati come mai se la prendono sempre con i deboli e con i potenti visto che calpestano le leggi come mi pare essere il caso del tuo assessore non fanno nullà???????
    risponditi a queste domande e vedi che non può farci la morale a nessuno dei presenti e non.
    saluti

    @marta
    poi sulla riforma dei rifiuti che è gia in essere ti consiglio di leggertela che ha ulteriolmente inguaiato i comuni e non hanno nessun potere decisionale in quanto i mezzi non sono del comune, i dipendenti neanche quindi non parlare di cosse che non conosci solo per sentito dire grazie.
    saluti

    oh mammamia…. ho sollevato un polverone!!
    allora, solo per chiarire alcune cose.
    Prima di tutto vorrei dire che io non sono assolutamente acritica nei confrondi del pd. anzi. ho votato alle primarie, sempre, ma non ho mai voluto prendere la tessera del partito perchè non sono affatto convinta su moltissimi punti. Innanzitutto non mi piace l’elevatissima litigiosità interna al pd, tra l’altro solitamente non per questioni ideali ma per tristi personalismi. non mi piace che il pd non abbia ancora una posizione chiara e definitiva su molte questioni, specialmente quelle riguardo la laicità, solo per non scontentare nè la parte più moderata nè quella più di sinistra del suo elettorato… come dire per non sbagliare non mi esprimo. e questi sono solo esempi, ma non voglio divagare.
    nonostante questo ritengo ugualmente che il pd in questa vicenda stia tentando di fare del suo meglio (il pd, non cracolici o lupo o altri, il pd nel suo insieme. non faccio infatti una difesa delle persone… difendo semplicemente una linea politica che mi convince. che male c’è?).
    Vorrei fare una domanda a tutti voi e spero che qualcuno mi risponda: ma secondo voi quale sarebbe stata l’alternativa migliore per i siciliani? far fare pace al centro destra e lasciarli governare in pace fino a fine legislatura? o andare ad elezioni e far vincere di nuovo cuffaro o chi per lui che sicuramente non avrebbe consentito al pd di fare quelle cose, seppur piccole e certamente insufficienti, ma che comunque già almeno è qualcosa? oppure?
    poi.. caro rocco, hai ragione, su moltissimi argomenti specifici, come la legge sui rifiuti, parlo solo per sentito dire, esattamente come tutti noi qui. credo che tutti noi esprimiamo liberamente e legittimamente le nostre opinioni, tutte degne comunque di rispetto, anche le mie spero, ma nessuno di noi credo che sia un tecnico o un addetto ai lavori. tutti noi leggiamo i giornali o i blog o le riviste e ci facciamo un’opinione sui fatti.
    e credo anche che S abbia fatto bene a fare il suo mestiere. così come penso che russo abbia tutto il diritto di rispondere ed S di replicare e così via…
    evviva la libertà d’espressione. di tutti!

    Leggo questi articoli da stamani. Avrei voluto commentare prima poi ho desistito poichè avverto delle verità contrapposte a delle opinioni che spesso non tengono di fatti obiettivi. Ma comunque ringrazio LiveSicilia perchè ci consente a tutti noi di esprimerci. Vorrei dire che la vicenda di pc russo sta avendo una eco intensa in queste ore pur essendo datata. Guardate che la vicenda si trascina da più di un anno. Nel senso che pc russo la domanda di prepensionamento, attraverso i benefici previsti allora SOLO per i dipendenti regionali che hanno un congiunto tutelato dalla legge 104, risale appunto a circa un anno fa. Il Lombardo si oppose allora al prepensionamento, e qualcuno mi dice anche Armao. Cioè sia il Lombardo che l’Armao si erano nan’ticchia schifiati della faccenda. Tant’è vero che era il fratello sindacalista di pc russo, dipendente di un altra azienda, ad usufruire del permesso per accudire il padre. Cioè la soluzione era già nelle cose. Sarebbe interessante sapere cosa sia successo dopo. Come mai una legge che tutela i deboli debba oggi essere additata come sbagliata. Non è la norma sbagliata. Ma gli attori che oggi in questa vicenda si sono comportati con la stessa bassezza morale con cui hanno avuto da sempre tenuto in debito conto l’amministrazione regionale. La legge non è sbagliata, sbagliato è il comportamentocon cui il pc russo sfrutta un handicap di un congiunto per potere svolgere l’incarico di assessore che da Segretario Generale della Regione non avrebbe potuto svolgere. Con la complicità di lombardo e cracolici.Il primo perchè non lo stoppa ma lo nomina, e il secondo in quanto compartecipe nella designazione.
    Tutto il resto predicato mi sembra grottesco e patetico come le difese d’ufficio di un segretario di un partito che dovrebbe invece distingursi con i fatti contro i malcostumi che in 20 anni di onorata carriera suo malgrado è stato costretto ad ammirare come da lui stesso ammesso.

    Complimenti a “S” continuate su questa strada, ignorate gli eventuali attacchi che provengono sempre da uno stuolo di …….., perchè i deputati regionali non portano in aula una

    @marta
    vedi noi non siamo dei tecni ma neanche dei sprovveduti, infatti se consideri che siamo capaci di lasciare dei commenti in un giornale on-line, potremmo essere capaci di collegarci scaricare le leggi approvate sui rifiuti da questo governo leggerle e poi rilasciare un commento, è non rilasciare commenti su cose riportate e riportate, almeno questo è il mio pensiero marta.
    Inoltre volevo dirti sempre la mia sulla questione che hai posto del PD, Io penso che le elezioni che sono uno strumento democratico (pensavo fino a due anni fà) sono praticate per esprimere un governo e i rappresentanti, detto questo se viene meno tutto questo e per un fatto di opportunità il PD entra al governo non avendo avuto il consenso dei siciliani per governare in quanto siamo in un sistema non alla tedesca che si candidano i partiti e poi si forma un governo, ma abbiamo un sitema dove i partiti si propongono in coalizione e con un programma ai cittadini, quindi di conseguenza venedo meno questo patto io ritengo che bisogna dare la parola ai cittadini, in quanto in democrazia il fatto che dici tu io lo condanno se democrazia compiuta è la nostra, in quanto secondo il tuo ragionamento vabbene tutto basta che si governi quindi anche un colpo di stato???????? non credo che tu sia d’accordo quindi ti invito a riflettere sui tuoi interrogativi.
    saluti marta

    UNA VOLTA CHI USAVA LE PAROLE CHE STA USANDO ADESSO CRACOLICI E FORSE DA LUI STESSO I SUOI “COMPAGNI” COME ANCORA HANNO IL CORAGGIO DI CHIAMARSI TRA LORO, VENIVA ETICHETTATO COME SERVO DEL PADRONE. AVRA’ CAMBIATO IDEA, TUTTI POSSONO CAMBIARE IDEA, IL POTERE E LE POLTRONE CAMBIANO LE IDEE E LE PERSONE.
    ANTONELLINO CRACOLICI SARA’ UNO DI QUESTI?

    @ cesare aggiungerei…ricordate il tono di cracolici sul caso ARMAO? Ricordate la mozione di sfiducia? Gli è servita per far accomodare Russo al tavolo buono. Chissà se russo magari non versa qualche lauto contributo alle casse del PD senza L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.