Rapinata e trascinata sulla strada| Anziana ferita nell'ennesimo scippo - Live Sicilia

Rapinata e trascinata sulla strada| Anziana ferita nell’ennesimo scippo

Nel mirino di due malviventi una donna di 71 anni che era andata a ritirare la pensione. Al suo ritorno a casa è stata aggredita ed è finita a terra. Ha riportato un trauma facciale e ferite al petto e al collo.

 

Via Cosmo Guastella, Palermo
di
43 Commenti Condividi

PALERMO – Era uscita da casa stamattina presto. Ad attenderla c’era un lungo turno per ritirare la pensione all’ufficio postale più vicino, fuori dal quale qualcuno le ha teso una trappola. Due uomini, a bordo di uno scooter, l’hanno infatti attesa fuori dalla succursale di via Gaspare Palermo, dalle parti di via Oreto e l’hanno seguita. Poco prima che entrasse nel portone della palazzina in cui abita, in via Cosmo Guastella, i due malviventi sono entrati in azione.

Uno l’ha sorpresa alle spalle, bloccadole le braccia, l’altro con il ciclomotore ancora acceso, è rimasto fermo in attesa di ripartire con il complice. Violentemente, l’uomo si è impossessato della borsa della donna, una 71enne palermitana che ha cercato in tutti i modi di difendere i suoi soldi. Opponendo resistenza, è stata trascinata con forza sul marciapiede a pochi metri dalla sua abitazione, finendo a terra e battendo la testa. I due malviventi si sono dati alla fuga con il denaro della pensionata, circa ottocento euro, ed i suoi effetti personali, tra cui documenti ed un telefono cellulare.

A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti che avrebbero visto sfrecciare lo scooter con i due uomini che subito dopo hanno fatto perdere le loro tracce. In pochi minuti è così giunta un’ambulanza del 118 in via Guastella: i sanitari hanno trovato l’anziana sanguinante, con un trauma facciale e ferite al collo e al petto. Trasportata d’urgenza al Policlinico, è stata ricoverata per restare sotto stretta osservazione dei medici, mentre la polizia ha avviato le indagini per risalire ai responsabili del colpo.

L’epilogo dell’ennesimo episodio di violenza in città, dove nelle ultime settimane ad essere presi di mira sono stati soprattutto gli anziani. La scorsa settimana è stata rapinata una pensionata che abita insieme al figlio disabile in via Montegrappa, nella zona del Villaggio Santa Rosalia. In quel caso la banda di malviventi ha fatto irruzione nel loro appartamento immobilizzandoli.

Una escalation di colpi che non risparmia i turisti in visita nel capoluogo siciliano, vittime di una scia di scippi e rapine che sembra non arrestarsi, tanto da rendere necessario un piano organico per la sicurezza che è stato al centro di una riunione convocata alcuni giorni fa dal prefetto Francesa Cannizzo a cui hanno partecipato il sindaco Leoluca Orlando e i vertici delle forze dell’ordine e della polizia municipale. Il piano prevede, dall’inizio di luglio, un rafforzamento delle pattuglie nelle zone di maggior interesse turistico.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

43 Commenti Condividi

Commenti

    Mettetevi un attimo nei panni dei delinquenti, sanno benissimo che non c’è un deterrente alle loro gesta. Infatti cavandosela con pochi giorni passati ai domiciliari (nelle loro case per chi non lo capisse) sono poi nuovamente dei liberi cittadini e, nel caso di rapine di somme consistenti (banche, ecc.) sono anche liberi di spendersi poi il frutto delle loro rapine. Del resto per la legge italiana sono (ancora una volta) liberi di dire o meno quando sono interrogati dove li tengono nascosti. Una vera pacchia (per loro).

    Tranquilli… Stanno assumendo nuovi consulenti alla regione…! Turisti e cittadini, potete stare tranquilli….

    anche mio zio è stato aggredito con una dinamica simile….vergogna!!!!!

    Anziché avere certezza della pena il nuovo governo ha deciso niente carcere nel caso in cui si preveda che all’imputato venga inflitta una pena non superiore a tre anni. E’ questa una delle norme contenute nel decreto legge numero 92, entrato in vigore il 28 giugno scorso. Se però il cittadino (vittima) reagisce lo Stato mostra la faccia dura. Paese ridicolo !

    E’ se questi mascalzoni per un attimo pensassero alla propria madre…..

    Hanno paura di prendere provvedimenti seri per non essere accusati di comportamento fascista. Magari…., forse si vedrebbe un poco di ordine e pulizia in giro.
    Citazione:
    “Il crimine non può essere tollerato, i delinquenti sguazzano nella comprensiva indulgenza della nostra società.”

    Consiglio ai Poliziotti di Palermo che indagano su questa ennesima rapina di controllare tutte le telecamere della zona,ossia tutte le telecamere percorrendo tutte le strade(intese come vie)che si collegano con la via dove è stata rapinata questa povera malcapitato per cercare eventuali possibili ed ipotetiche telecamere della zona.

    Solidarietà alla signora. Ovviamente i vigili hanno provato a inseguirli con le loro bici, ma i ladri correvano più veloci….

    Questi una madre non l’hanno mai avuta.

    Egregia Signora Questore ed Egregia Signora Prefetto di Palermo cortesemente potreste dire al Sindaco di fare installare un sistema di videosorveglianza di pubblica sicurezza con telecamere nascoste installate nei lampioni dei pali della luce ed installate nei pali dei marciapiedi che sorreggono i cartelloni pubblicitari ed installate nei pali che sorreggono i semafori in tutti i quartieri di Palermo(ossia nelle principali vie di tutti i quartieri di Palermo)per contrastare in modo efficace l’emergenza sociale degli scippi e delle rapine dilaganti?Quando l’emergenza perdura nel tempo diventa una incuria

    CHE VERGOGNA….. tra qualche giorno salira’ sul carro a gridare W PALERMO E SANTA ROSALIA,,,,, PURU A SANTA PIGGHIA PI FISSA !!! prof ORLANDO purtroppo hai fallito…. gia’ andava male, con te mi sa che va’ peggio !!! ma tu hai altro x la testa, le posizioni dirigenziali, le alte professionalita’, rimpasto di assessori, pedonalizzazione,bilancio ecc,ecc, ….Non facciamo che qualche mattino scendi dal letto con il piede sbagliato e cominci a pensare alle strade sporche, ai marciapiedi distrutti, agli autobus che non passano mai, al traffico di automobili, alla puzza di urina dei cavalli che c’è ai quattro canti, o alle doppie file, o ai parcheggi bianchi che mancano, o a quelle famiglie sfortunate senza casa che dormono in tenda a piazza pretoria, l’elenco sarebbe lungo ma ci fermiamo qua…… LUI IL SINDACO LO SA FARE !!! GIA’ QUESTO SLOGAN DICEVA TUTTO, chissa’ in futuro come verrai ricordato…..

    Ma cosa pretendiamo, lo scippo, come il furto, in Italia non è più un reato, è stato depenalizzato da tempo. L’attuale governo dei finti buonisti i pochi che erano in galera li sta facendo uscire tutti, e se non escono ci pensa poi Pannella a fare qualche sciopero della fame per farli uscire. Le forze dell’ordine che rischiano spesso la vita per acciuffare questi bastardi alla fine vedono vanificato il loro lavoro da leggi permissive e ridicole che fanno la gioia di criminali e quella della casta degli avvocati. I politici italiani, la sinistra in particolar modo, stanno consegnando l’Italia agli stranieri e permettendo ai delinquenti d’ogni razza e provenienza di fare quello che vogliono impunemente. Ma il popolo italiano, che si lamenta, alla fine continua incredibilmente a votarli e a tacere.

    Ah se ci fosse la certezza della pena,purtroppo,in Italia e’ammesso anche peggio(basta ricordare che x processare un parlamentare ci vuole l’autorizzazione di chi delinque pure)quindi,credo che ci si deve organizzare.

    Già fatto, mica possiamo aspettare lei ogni volta che ce lo dice…..mahhhh!!

    Scusa ma te l’ho già detto altre volte, cosa te ne fai delle telecamere quando una volta presi vengono subito rimessi in libertà oppure a scontare solo pochi giorni ai domiciliari?

    che vergogna ma dove e’ Leoluca Orlando? e Giusto Catania? a dare cittadinanza a rom ed extracomunitari? dimissioni subito.

    Mettici inoltre che come deterrente abbiamo vigili in bicicletta…venghino delinquenti, venghino

    Spero tanto che le forze dell’ordine li prendano e li sbattono in gallerà a vita!!! Che schifo di persone che esistono vergogna!!!!

    AVVERTITE IL SIGNOR PRINCE CHE LA QUASI TOTALITA’ DI RAPINE E GRAVI REATI A PALERMO E’ COMMESSA DA ITALIANI, NON DA IMMIGRATI.
    AVVERTITE CHE MAFIA, STRAGI E DELITTI ECCELLENTI SONO PREROGATIVA ESCLUSIVI DEGLI ITALIANI IN ITALIA.
    AVVERTITE CHE IN TUTTA ITALIA I PEGGIORI DELITTI SONO COMMESSI DA ITALIANI (VEDI YARA, IL DELITTO DI GARLASCO, COGNE, NOVI LIGURE, L’INFORMATICO MILANESE, CHE HA STERMINATO LA FAMIGLIA NEONATI COMPRESI, L’ATLETA PIEMONTESE CHE HA STERMINATO NONNI E ZII IN PIEMONTE E TANTO ALTRO).

    avvertite anche il signor prince che PANNELLA E’ UNO DEI POCHI POLITICI ONESTI DELLA PRIMA, SECONDA E TERZA REPUBBLICA, CHE NON SI E’ MAI ARRICCHITO CON LA POLITICA E CHE HA AVUTO UNA VISIONE IDEALE DELLA POLITICA (attenzione lo dico da non radicale, perche’ non mi piace la visione liberista dei radicali in economia).
    INFINE AVVERTITE PRINCE CHE LA LEGGE SVUOTA CARCERI NON RIGUARDA RAPINE, SCIPPI, FURTI AGGRAVATI E ALTRI GRAVI REATI.

    INFINE REGALATE UN BUON MANUALE DI STORIA AL SIGNOR PRINCE (NE HA BISOGNO), COSI’ STUDIERA’ CHE LA SINISTRA DA SEMPRE IN ITALIA E’ DALLA PARTE DELLE VITTIME E GRAZIE ALLA SINISTRA SI E’ INTRODOTTA LA COMMISSIONE ANTIMAFIA, SI SONO DENUNCIATE LE COLLUSIONI POLITICHE, LO STUPRO E’ DIVENTATO REATO CONTRO LA PERSONA E NON CONTRO LA MORALE, E’ STATA INTRODOTTA LA CONFISCA DEI BENI AI MAFIOSI, E’ STATO ABOLITO IL DELITTO D’ONORE, SONO STATE AUMENTATE PENE CONTRO PEDOFILI E STALKER.
    SIGNOR PRINCE LEI SI DEVE SCIACQUARE LA BOCCA QUANDO NOMINA LA SINISTRA E DEVE GUARDARE AD ALTRI SCHIERAMENTI PER LEGGI AD PERSONAM, DEPENALIZZAZIONE DI FALSO IN BILANCIO, ALLENTAMENTO LEGGI ANTIMAFIA E PERSINO UNA NORMA CHOC SULLA PEDOFILIA.

    all’altro fenomeno che esalta i provvedimenti fascisti, si ricorda che durante il fascismo il delitto d’onore era ammesso e le donne venivano ammazzate impunemente da padri padroni e mariti padroni. sempre durante il fascismo lo stupro non era un reato contro la persona, ma contro la morale (pertanto per quei signori era piu’ importante la morale che non la dignita’ delle donne e le pene erano ridicole). sempre durante il fascismo gli italiani colonialisti violentavano ragazzine, donne e persino bambine abissine e africane.
    c’e’ proprio da invocarlo il fascismo. bleah

    Ma che c’entra il fascismo? Qui stiamo parlando di dare la giusta punizione a chi ha aggredito un’anziana signora. Una punizione severa e soprattutto certa! Non che ora questi qua si faranno due giorni ai domiciliari e poi di nuovo in giro…

    @Quozca
    Il fascismo c’entra, perchè “palermo è bella” è di estrema sinistra fino al fanatismo. Tutti i reati che vengono commessi da extracomunitari, rom e affini alla sua persona, li attribuisce ai suoi nemici politici e a tutti quelli che non la pensano come lui. Basta leggere il numero dei suoi commenti, che potrebbero riempire un libro (sempre di sinistra).

    @Francesco la cosa che mi dici anche questa volta è un aspetto serio e grave che non dipende dalle forze dell’ordine e dal Comune,loro sono totalmente esenti da questa responsabilità che tu giustamente annoveri,ma se permetti io preferirei quanto meno che ci sia più sicurezza ossia il fatto che questi individui che commettono questi reati siano subito individuati e siano in stato di fermo(in ambito legale)e poi arrestati,pero tu dici una cosa inesatta perchè le persone che vengono arrestate e rimesse in libertà(come nei casi della criminalità diffusa predatoria tipo nel caso degli scippatori e rapinatori) dovranno comunque aspettare un processo,soltanto nei casi più gravi di mafia,più gravi intendo dire per la pericolosità sociale non c’è l’aspetto delle delle misure alternative alla detenzione cautelare fino al 3 grado definitivo di giudizio in quanto gli individui che vengono arrestati per mafia(le cui responsabilità di crimini vengono appurate ed accertate già durante le indagini che portano ai vari blitz antimafia)sono considerati socialmente pericolosi rispetto agli scippatori e ai rapinatori,spero di essere stato esaustivo nella mia spiegazione e nel motivo per cui insisto sempre nei mie commenti sulle telecamere cioè per un sistema di videosorveglianza di pubblica sicurezza,e inoltre lo faccio non solo perchè auspico che a Palermo ci sia più sicurezza(rispetto alla tantissima criminalità diffusa predatoria di ora)ma lo faccio anche per cercare di sensibilizzare le autorità cittadine e credimi basterebbe che il Sindaco facesse una Ordinanza Comunale per fare un dimezzamento del suo stipendio da Sindaco e per quello di tutti gli Assessori Comunali e di tutti i consiglieri Comunali(compresi quelli che sono contro di lui tanto quelli che sono dalla sua parte sono in maggioranza numerica rispetto a quelli politicamente contro di lui quindi sarebbe una cosa fattibile)e ti posso garantire che ci sarebbero i soldi per fare installare un Sistema di videosorveglianza capillare installato in tutte le principali vie di tutti i quartieri di Palermo

    Ricordo a “Palermo è bella” che la legge sull’indulto l’ha votata l’ultimo Governo Prodi ed in quel Governo c’era pure Rifondazione Comunista,tipo l’attuale Segretario di Rifondazione Comunista “Paolo Ferrero” che era il Ministro della Solidarietà Sociale di quel Governo

    Scusa Mimmo, ma chi sono?

    Palermo e’ bella
    Cambia medico! Il tuo non ti ha capito, hai problemi, come tutti i sinistroidi! Ricoverati!

    Fosse per loro saremmo già’ tutti alla fame da un pezzo! Anche se continuano a provarci, ma non ci riusciranno. Il bene alla fine prevale sempre sul male!

    E io ? Non conto nulla ?

    RICORDO AD ANDREA VALENTI CHE GRAZIE ALL’INDULTO, LA PERCENTUALE DI RECIDIVA E’ CROLLATA. SOLO IL 6% DEGLI INDULTATI E’ TORNATO A DELINQUERE, MENTRE CIRCA IL 40% (MA FORSE MI SBAGLIO PER DIFETTO) DEI SOGGETTI LIBERATI DAL CARCERE PER FINE PENA TORNANO A DELINQUERE. QUINDI GRAZIE ALL’INDULTO, SI E’ COMBATTUTA LA RECIDIVA E SI E’ AUMENTATA LA SICUREZZA DEI CITTADINI. INFATTI QUEI CITTADINI SAREBBERO PER FORZA PRIMA O POI USCITI DAL CARCERE PER FINE PENA E MOLTI DI LORO SAREBBERO TORNATI A DELINQUERE. MENTRE CON L’INDULTO SOLO IL 6% E’ TORNATO A DELINQUERE (LEGGERE STATISTICHE UFFICIALI DEGLI ANNI GIUDIZIARI PASSATI E ALTRE STATISTICHE UFFICIALI).
    QUINDI HA FATTO BENE RIFONDAZIONE A VOTARE L’INDULTO (PERALTRO VOTATO ANCHE DA MARGHERITA, UDC, FORZA ITALIA…DA QUASI TUTTI TRANNE COMUNISTI ITALIANI E ITALIA DEI VALORI).

    via le bande di nord africani da Palermo basta con questa gentaglia

    con tutte le persone a libro paga in sicilia dovremmo essere la regione piu’ sicura la mondo…. che disastro…

    siamo dei polli cattolici che votano comunismo…. ce lo meritiamo !!!

    Peccato però che una signora anziana a Roma c’è rimasta secca perchè uno scippatore che uscì per via dell’indulto le ha fatto sbattere la testa ad un palo per scipparla ed è morta purtroppo disgraziatamente e tragicamente,e per tale motivo sono orgoglioso di odiare l’ideale politico del Comunismo e della Sinistra in generale

    TOGLIETE LA GRAPPA A MIMMO! COSA C’ENTRANO I NORDAFRICANI, SE QUASI TUTTI GLI SCIPPI E LE RAPINE A PALERMO SONO COMMESSI DA ITALIANI! E POI CHI E’ CHE HA DETTO CHE QUESTO SCIPPO E’ STATO COMMESSO DA NORDAFRICANI?
    INFORMATE MIMMO CHE C’E’ UN’EMERGENZA A PALERMO: SI CHIAMA MAFIA, CRIMINALITA’ ORGANIZZATA MOLTO ITALIANA!
    ALTRO CHE NORDAFRICANI! IL PROBLEMA DI PALERMO SONO GLI ITALIANI, LA MINACCIA VIENE DAI CRIMINALI ITALIANI!

    CONSIGLIO UN BUON PAIO D’OCCHIALI AL SIGNOR ANDREA VALENTI. COSI’ EVITERA’ MESSAGGI GROTTESCHI E LEGGERA’ BENE CHE I COMUNISTI ITALIANI SONO L’UNICO PARTITO AD ESSERSI OPPOSTO ALL’INDULTO E AD AVERE VOTATO CONTRO L’INDULTO! GLI UNICI INSIEME A ITALIA DEI VALORI.
    IO CRITICO I COMUNISTI ITALIANI (CONDIVIDENDO MOLTE ALTRE LORO BATTAGLIE, MA QUESTA NO) PERCHE’ HANNO VOTATO CONTRO L’INDULTO CHE INVECE SI E’ RIVELATO BENEFICO PER LA SICUREZZA E PER GLI ITALIANI, IN QUANTO HA EVITATO MOLTI DELITTI COMMESSI DA RECIDIVI!

    Peccato però che per colpa dell’indulto una Signora è stata uccisa,quindi come vedi non ha senso che parli di numeri positivi in generale in merito a quella norma dell’indulto(per cercare di giustificarla)quando purtroppo per colpa dell’indulto una persona è stata uccisa da uno scippatore che uscì dal carcere,parlare di grandi numeri quando succede una cosa cosi’ atroce non è rispettoso per una vittima di una norma che hanno votato le varie consorterie della sinistra di quel Governo Prodi e inoltre ti dico una cosa Il Leader dei Comunisti Italiani è Oliviero Diliberto che Guadagna 5mila 300 Euro al mese o poco più o forse 5mila 400 Euro al mese da ex Parlamentare(alla faccia dell’Anticapitalismo ipocrita di voi Comunisti).E poi chi sbaglia è giusto che paghi senza sconti di pena,io non sono politicamente Fascista ma non condivido affatto questo atteggiamento buonista che avete voi Comunisti nei confronti dei rapiantori e degli scippatori che vi fanno tenerezza perchè secondo voi Comunisti il disagio sociale di queste persone dipende dalle ingiustizie sociali che hanno origini lontane,e ti dirò di più ragionare con i grandi numeri e non tenere in considerazione(volontriamente come nel tuo caso perchè te lo avevo annoverato quel fatto di quella signora anziana che venne ucisa da uno scippatore che uscì per l’indulto)il fatto di quella donna vittima di uno scippatore non mi sembra un atteggiamento umano ma u natteggiamento aziendale di un dirigente o di un manager che parla di grandi numeri,perchè voglio dire i parenti di quella vittima di quello scippatore ì(che uscì per l’indulto)se sentissero per esempio in un Bar da un simpatizzante Comunista come te queste motivazioni che hai detto tu in merito all’indulto DIMMI TU COSA DOVREBBERO PENSARE?

    E ieri ho letto nel giornale di Sicilia che il giorno prima(ossia Sabato pomeriggio)ci fu l’ennesimo tentativo di scippo(per fortuna non andato a buon fine)di fronte alla Cattedrale sempre a danno di una coppia di turisti in Vicolo dello Zingaro

    x andrea valenti, si deve ragionare sui grandi numeri, mai sui singoli casi. in economia, in storia, si studia sui grandi numeri, mai sugli episodi.
    l’indulto DEL 2006 e’ stato un successone, perche’ ha avuto un bassissimo numero di recidivi, nettamente inferiore al 68% dei soggetti scarcerati per fine pene e che tornano a delinquere.
    QUINDI L’INDULTO DEL 2006 E’ STATO CONVENIENTE PER LA SICUREZZA DEI CITTADINI, oltre che CONTRO IL SOVRAFFOLLAMENTO DELLE CARCERE E PER I DIRITTI DEI DETENUTI.
    IN GENERALE L’INDULTO DIMEZZA LA RECIDIVA COME HA SCRITTO IL SOCIOLOGO MANCONI. NEL CASO DELL’INDULTO DEL 2006 ADDIRITTURA LA RECIDIVA DEI SOGGETTI BENEFICIARI DELL’INDULTO ERA DI UN DECIMO INFERIORE ALLA RECIDIVA MEDIA DEI SOGGETTI SCARCERATI PER FINE PENA.
    ECCO PERCHE’ RITENGO UN ERRORE CHE I COMUNISTI ITALIANI ABBIANO VOTATO CONTRO L’INDULTO!

    Si come no si deve ragionare sui grandi numeri come un dirigente o un manager di azienda e ai parenti di quella vittima che è stata uccisa per colpa dell’indulto che gli diresti?Mi dispiace per la vostra perente che è stata uccisa da uno scippatore che usci’ come beneficio dell’indulto ma sa per la legge sui grandi numeri l’indulto era una cosa che si doveva fare?Questo gli diresti?E che mi dici poi in merito al fatto che il Segretario dei Comunisti Italiani “Oliviero Diliberto” da ex Parlamentare guadagna più di 5mila 400 Euro al mese o piu’ di 5mila 300 Euro al mese?Dove’è questo Anticapitalismo che voi Comunisti professate?

    Questi sono i vantaggi che offre la sinistra per combattere l’avversario politico. Tutti questi ladri sapendo che fino a tre anni non vanno in galera, il voto alla sinistra è assicurato. Dopo tanti anni, sono riusciti a distruggere l’Italia. Vi è piaciuto votare a sinistra, godetevi il disordine e l’anarchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *