Spari all'aeroporto di Dallas, fermata una donna - Live Sicilia

Spari all’aeroporto di Dallas, fermata una donna

Tra i testimoni c'era anche il capo della polizia di un distretto locale, Max Geron, che stava partendo per le vacanze con la famiglia
AMERICA
di
0 Commenti Condividi

All’aeroporto Love Field di Dallas, in Texas, è avvenuta una sparatoria. La Federal Administration Aviation, l’autorià americana dell’aviazione, ha bloccato i voli in arrivo all’aeroporto. La persona che ha sparato all’interno dell’aeroporto è una donna, che è stata poi colpita dagli agenti. Questo è quanto emerge dalla conferenza stampa organizzata dalla polizia, riguardo l’episodio avvenuto poco dopo le undici locali al Love Field. Nei video registrati dai viaggiatori e messi in rete si vedono decine di persone sdraiate a terra, o nascoste dietro il bancone di un bar.

In un filmato si sente in soffondo una donna urlare e sembra sia la voce della persona che ha sparato che si trovava nella zona della biglietteria, prima di essere colpita dagli agenti in servizio all’aeroporto. Non si conoscono le condizioni della donna, ricoverata al Parkland Memorial Hospital.

Tra i testimoni c’era anche il capo della polizia di un distretto locale, Max Geron, che stava partendo per le vacanze con la famiglia. Appena ha sentito l’esplosione dei primi colpi, il poliziotto ha afferrato i figli e li ha nascosti. “La famiglia è al sicuro – ha scritto poco dopo su Twitter – la polizia ha fatto un grande lavoro”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.