Targa all'albero Falcone | di forestali e agronomi - Live Sicilia

Targa all’albero Falcone | di forestali e agronomi

In memoria delle vittime della strage

L'anniversario di Capaci
di
1 Commenti Condividi

L’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Palermo e il Consiglio Nazionale dei Dottori Agronomi e Forestali (Conaf) organizzano, nei prossimi 23 e 24 maggio una due giorni nel capoluogo siciliano inserita nel calendario di “Palermo Capitale della Cultura” che vede il coinvolgimento di tutti gli Ordini provinciali d’Italia.

Il 23 maggio alle 8,30 verrà istallata presso l’Albero Falcone una targa commemorativa recante la scritta: “Un albero, una vita per onorare la memoria di chi ha dedicato l’esistenza alla lotta contro le mafie”. Saranno presenti Andrea Sisti, presidente del Conaf, Paola Armato, presidente dell’Odaf (Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali) della provincia di Palermo, Stefano Poeta, presidente dell’Epap (l’Ente di previdenza dei professionisti), e Rosario Schicchi, direttore dell’Orto Botanico di Palermo.

La Sicilia era coperta da preziosissime foreste di cui oggi rimane traccia nelle superfici boscate e nella biodiversità che caratterizza questo territorio. Da qui discende la scelta di dedicare l’intera giornata del 24 maggio al confronto sul nuovo Codice Forestale nel convegno “Una gestione attiva della risorsa forestale secondo i principi della sostenibilità ambientale” che si terrà a partire dalle 9,00 ancora nell’Aula magna del Dipartimento SAAf dell’Università di Palermo. Nel pomeriggio del 24 maggio è previsto uno spazio dedicato agli studenti universitari per fornire loro, attraverso “Pillole di professione”, le chiavi di lettura di una professione mirata alla conoscenza, tutela, valorizzazione e promozione delle risorse forestali, ambientali, naturali e paesaggistiche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Perché loro,così esperti, non trovano il rimedio affinché le radici di quest’albero che stà causando molti danni al marciapiede di quella zona con cadute frequenti di persone, magari tagliando parte delle radici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *