Tina Montinaro: "Vogliamo la verità sulle stragi" - Live Sicilia

Tina Montinaro: “Vogliamo la verità sulle stragi”

Parla la vedova del capo scorta di Falcone
MAFIA
di
0 Commenti Condividi

ROMA – “Io ho visto il film, ci ha emozionato. Ma, dopo le emozioni, vogliamo la verità, non vogliamo più sentirci dire ‘stiamo lavorando’. Lo dovete a noi, ai nostri figli e all’Italia intera. Erano poliziotti e hanno fatto il loro dovere, mentre qualcuno non l’ha fatto”. Lo ha detto Tina Montinaro, moglie del caposcorta di Giovanni Falcone, ucciso nell’attentato di Capaci, alla presentazione del docufilm “I ragazzi delle scorte”, realizzato nel trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Alla donna ha replicato il capo della Polizia, Lamberto Giannini. “Dico a Tina che noi il nostro dovere lo facciamo e lo faremo sempre”, ha assicurato.

Il saluto di Mattarella

“È anche un modo per far rinnovare, intorno ai familiari delle vittime e ai superstiti, la solidarietà del Paese che non si è attenuata, non è venuta meno affatto. Però è bene contribuire a farla stare sempre al massimo livello. Ed è questa la solidarietà che intendo esprimervi adesso, questa sera. Per chi, come me, ha avvertito da vicino quei due eventi e ha avuto quindi maggiore capacità di poter comprendere cosa comportavano come effetti pubblici e come conseguenze private, familiari, nella vita quotidiana, l’apprezzamento per questa iniziativa è ancora più alto”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante l’incontro al Quirinale con una delegazione di familiari delle vittime e superstiti delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *