Toni paragonato a Lucca: "Ci può stare, ma ho un consiglio" - Live Sicilia

Toni paragonato a Lucca: “Ci può stare, ma ho un consiglio”

"Siamo accomunati dalle esperienze di Brescia, Vicenza e soprattutto Palermo"
EX ROSANERO
di
0 Commenti Condividi

“Lucca è ancora all’inizio del suo percorso nel calcio, ma il paragone può starci sicuramente. Siamo due centravanti molto forti fisicamente e siamo accomunati dalle esperienze di Brescia, Vicenza e soprattutto Palermo. Per me sono state esperienze molto importanti, ma credo valga lo stesso pure per lui. Ha qualità importanti: le aveva già fatte vedere un anno fa in categoria inferiore e sono felice per lui che le stia dimostrando anche in B. Non lo conosco personalmente, ma dalle scelte che ha fatto mi sembra un ragazzo intelligente e con la testa sulle spalle: però, se posso dargli un piccolo consiglio, mi sentirei di dirgli di restare concentrato sul campo perché il difficile viene ora. Adesso non è più una sorpresa: sempre di più gli avversari lo studieranno e prepareranno le contromisure. Per la mia esperienza, è proprio questo il momento in cui si è chiamati a compiere un ulteriore salto di qualità, quello per intendersi che può fare di un talento indiscutibile, quale è Lucca, un giocatore davvero importante. Gli avversari lo aspetteranno al varco. In più, inevitabilmente, aumenteranno le aspettative e un pochino anche le pressioni: da chi è bravo ci si attende molto”. L’ex centravanti del Palermo Luca Toni, intervistato dal quotidiano “La Nazione”, ha rilasciato queste dichiarazioni in merito a Lorenzo Lucca, oggi calciatore del Pisa. Il giovane classe 2000, fino alla passata stagione con la maglia rosanero, è stato spesso paragonato al campione del mondo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *