Truffa dei diamanti in trasferta| Fermati due palermitani - Live Sicilia

Truffa dei diamanti in trasferta| Fermati due palermitani

I.G e C.V, entrambi palermitani e pregiudicati, sono accusati di truffa. Uno dei due si è finto straniero ed ha proposto ad un anziano l'acquisto di alcune pietre che non avevano alcun valore.

Ad Alcamo, nel Trapanese
di
1 Commenti Condividi

ALCAMO (TRAPANI) – Un piano ben studiato, dove ognuno dei presunti truffatori ha ricoperto un ruolo che avrebbe dovuto far finire in trappola la vittima di turno. Stavolta a finire nel mirino è stato un pensionato di Alcamo, nel Trapanese, scampato alla “truffa dei diamanti” grazie al tempestivo intervento della polizia del commissariato locale.

Ad agire sono stati due palermitani con la complicità di un terzo uomo attualmente ricercato: uno dei due si è finto straniero, dicendo all’anziano che da lì a poco sarebbe partito ed aveva quindi bisogno di denaro in contante. Ha quindi lasciato intendere alla vittima che quello era un affare che non poteva lasciarsi scappare: avrebbe potuto acquistare cinque diamanti subito e, a confermare il valore dei fantomatici gioielli ci avrebbe pensato proprio il complice.

Ovvero l’altro palermitano, che fingendo di essere di passaggio ha detto di essere un esperto del settore ed ha incoraggiato l’acquisto. Un progetto andato in fumo per i due, bloccati dagli agenti che nei giorni scorsi avevano già ricevuto numerose segnalazioni dai cittadini. Nei guai sono finiti due pregiudicati, I.G e C.V, accusati di truffa. Sequestrate le pietre che i due avrebbero voluto vendere per migliaia di euro: si trattava di semplici patacche.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Non faranno nemmeno un giorno di carcere…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *