Zen, un premio per il quartiere | Il video del Giardino planetario - Live Sicilia

Zen, un premio per il quartiere | Il video del Giardino planetario

Ultime ore per votare il video dell'associazione Zen Insieme. In palio 10 mila euro da reinvestire.

1 Commenti Condividi

Poche ore alla chiusura del contest promosso da No Planet B, al quale partecipa il Giardino Planetario nato nel quartiere Zen. E’ un’iniziativa che ha come fine quello di finanziare micro-progetti fondati sulla sostenibilità ambientale, ma non solo, con un contributo di 10mila euro da investire sul territorio.

Da mesi il laboratorio Zen Insieme lavora sul terreno di un quartiere che troppo a lungo è stato percepito come un’appendice della città, mettendo a sistema l’impegno e la fiducia di tecnici, operatori, cittadini e cittadine che hanno così inaugurato uno spazio insieme fisico e sociale: il Giardino Planetario concepito dal paesaggista Gilles Clemènt e Coloco e realizzato in occasione della Biennale Manifesta.

Il giardino è sede di continue attività sociali e culturali, proiezioni cinematografiche, workshop, cene condivise, giochi, spettacoli, sessioni di giardinaggio e cura degli arredi. Ora questo spazio concorre ad aggiudicarsi il contributo offerto da No Planet B, con il quale sarà possibile offrire sempre più verde a quest’area e sempre nuove iniziative alla comunità, al fine di garantire continuità ad un percorso inclusivo.

E’ un lavoro che guarda oltre se stesso, e lo dimostrano le parole di Mariangela Di Gangi (nella foto), presidente dell’associazione Zen Insieme: “Il progetto, con le sue attività, ha agito da collante anche per una rete di persone che vivono fuori dallo Zen e da Palermo”.

Sicuramente il lavoro di questi mesi in ogni sua fase, anche la più marginale, porta con se la sua ragion d’essere, ossia aprire una finestra su una realtà complessa, attraverso il lavoro di tanti e tante che così hanno offerto allo Zen e a Palermo un giardino dove cogliere i frutti di quei processi pensati per le persone e che adesso vengono pensati dalle persone. In Via Primo Carnera, dove nasce il giardino, la riqualificazione dal basso di un’area depressa è un servizio offerto alla tenuta della democrazia, dei diritti e della reciprocità.

Per permettere a Zen Insieme di accedere al finanziamento e quindi al giardino di crescere e confermarsi come luogo di socialità e sviluppo serve però il contributo di tutti. Basterà collegarsi alla pagina  https://it.noplanetb.net/campagna-di-lancio/?contest=video-detail&video_id=370 e votare il video con il quale l’associazione ha voluto presentare il progetto. Un aiuto in più può essere quello di condividere con gli amici il progetto e invitare anche loro a votare il video.

Per chi volesse invece partecipare alle attività del giardino e rendersi conto in prima persona dell’importanza che questo ha assunto nella vita del quartiere sul sito dell’associazione (http://www.zeninsieme.it/diventare-giardino-2/) e sulla sua pagina fb (https://www.facebook.com/LaboratorioZenInsieme/photos/a.331239236961021/1790713211013609/?type=3&theater) è presente il programma aggiornato degli eventi previsti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Splendida iniziativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *