Adrano, un dolore troppo grande, lutto cittadino per Francesco

Un dolore troppo grande, lutto cittadino per Francesco

La morte del 15enne a bordo della minicar: la comunità adranita si stringe attorno alla famiglia.
LA TRAGEDIA DI ADRANO
di
0 Commenti Condividi

ADRANO. E’ il momento del dolore. Del silenzio. Perchè qualunque parola non ha alcun significato dinanzi ad una tragedia che ferma tutto. Il presente. Ed il futuro.
La morte di Francesco, 15enne adranita, nell’incidente di ieri sera nella minicar blocca irrimediabilmente ogni cosa. Ogni pensiero e ogni sentimento. Non bastano le lacrime per affievolire il dolore della famiglia e la ferita di una intera comunità. 

E’ accaduto tutto in un drammatico istante, ieri, attorno alla mezzanotte. La strada in discesa e l’attraversamento – la ricostruzione degli inquirenti sembra confermarlo – di un gatto che attraversa la carreggiata: il tentativo di schivarlo da parte della sorella 17enne. Ma la manovra fa finire la vettura prima in un fossato, poi contro il muro.
A farne le spese è stato Francesco. 
In tanti, amici e conoscenti, sono accorsi ieri. Occhi rimasti fissi in una scena inenarrabile. 

Il cordoglio del sindaco Mancuso e il lutto cittadino

“Esprimo come sindaco della città e soprattutto come padre, il mio più profondo dolore e sentita afflizione per la terribile tragedia che ha colpito una nostra famiglia adranita. 
Un ragazzo di 15 anni che perde la vita in un incidente automobilistico è una di quelle notizie che non vorremmo mai ricevere.

In questo momento sono vicino alla famiglia a cui rivolgo il mio cordoglio. Il mio pensiero va in particolar modo ai genitori. Le parole si fermano qui perché incommensurabile è il loro dolore. Adesso è il momento di essere a loro vicini con la preghiera.
Ho dato disposizione di indire il lutto cittadino per il giorno dei funerali”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *