"Il segretario generale dell'Ars | guadagna 600 mila euro l'anno" - Live Sicilia

“Il segretario generale dell’Ars | guadagna 600 mila euro l’anno”

Show del presidente della Regione Crocetta alla trasmissione "Matrix": "Un usciere arriva a guadagnare sette mila euro al mese. Più di me. So di casi di prostituzione nella sede del Ciapi a Buenos Aires. Sulla Formazione se ne vedranno delle belle. Tutta la politica siciliana è coinvolta".

Il governatore in tv
di
99 Commenti Condividi

PALERMO – “Questo Parlamento regionale è chiaro che deve rivedere le spese, io alla Regione ho ridotto del 20% le indennità dei dirigenti. All’Ars invece il segretario generale guadagna 600 mila euro all’anno e un usciere riceve fino a 7 mila euro al mese, più del presidente della Regione”.

E’ il nuovo affondo del governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, ai costi della politica. Parlando alla trasmissione ‘Matrix’, Crocetta ieri sera ha sostenuto che “non è tanto il costo del deputato” a incidere sulla spesa dell’Assemblea, ma quello della burocrazia. “Io ho potuto tagliare i costi alla Regione ma non posso farlo all’Ars, perchè ha una sua autonomia”, ha aggiunto. Il governatore ha poi fatto cenno allo scandalo della formazione professionale, sottolineando che “se ne vedranno delle belle” quando le indagini avviate da diverse Procure siciliane accerteranno quanto denunciato dalla sua giunta. E come esempio di quanto accadeva nel settore, Crocetta ha citato la sede del Ciapi a Buenos Aires, “utilizzata come luogo di prostituzione”. “Quasi tutta la politica è coinvolta nella formazione – ha accusato – anche se non tutti i politici, questo è importante dirlo”.

GUARDA LA PUNTATA DI IERI DI “MATRIX”

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

99 Commenti Condividi

Commenti

    Questo Signore evidentemente non ha capito che i siciliani sono stanchi dei suoi proclami televisivi: Faccia i fatti, la Sicilia ha più alta disoccupazione d’Italia,le uniche industrie sono le discariche e le famiglie sono alla fame.

    Grande Nelli ! Ci sarà gente che avrà rosicato di invidia ieri sera vedendo Matrix! Finalmente una giovane assessore “brava e entusiasta”

    Crocetta attacca ed io condivido. Però a me pare a corto di argomenti.
    Faccia poche cose e serie.
    1° Si tolga dalla televisione, non serve ostentare;
    2° Tagli gli stipendi dei funzionari regionali e dei burocrati;
    3° Tagli ed elimini tutti gli enti inutili;
    4° Elimini lo stuolo di consulenti, in parte anche nominati da lui;
    5° Reistituisca le provincie regionali, importantissime, ed elimini tutti quegli enti intermedi fonti di potere e spartizione elettorale;
    6° Proponga e lo urli ai deputati regionali di ridursi lo stipendio, presenti il relativo disegno di legge e tenga informata l’opinione pubblica;
    7° Allontani dal dirigismo regionale tutti quei parassiti, prima cuffariani, poi lombardiani ed oggi crocettiani, lo so le loro slinguate sono balsamiche, però la gente è stanca;
    8° Nomini dei dirigenti degni di tale nome e non i soliti raccomandati o yesman che dir si voglia;
    9° Abbia il coraggio anche di perdere consenso, ma faccia ciò che deve essere fatto;
    10° Provi ad essere intellettualmente onesto.

    Caro Presidente, è vero che guadagni meno di un usciere dell’ARS, in quanto non dichiari a tutti che oltre alla indennità di carica, che meno dell’usciere , percepisci anche l’indennità da parlamentare e sommato fa all’incirca € 25.000 mensili
    Questo devi dire alla gente. Di la verita

    CROCETTA LIBERATI DA EX CUFFARIANI, EX LOMBARDIANI ED EX MICCICHEIANI CHE SI SONO RICICLATI E SONO RIMASTI AL LORO POSTO O HANNO ADDIRITTURA GUADAGNATO POSIZIONI

    Ma come mai non ha parlato Dell humanitas ,come mai non ha parlato dei rifiuti ,come mai non ha parlato dei suoi alti funzionari condannati a restituire ingente somme di denaro ( vedi monterosso ) come mai non parla della incompetenza Dell assessore alla formazione della lentezza dei bandi un po’ dubbi ,come mai non parla delle nomine che fa anche in seno alla presidenza , come mai non parla della abolizione delle province ,comme mai non parla dei 20000 precari ,come mai non parla , del fotovoltaico di Gela ,come mai non parla di mariti di assessori che ricevono il pubblico in assessorato ,come mai non parla della fantomatica dirigente corsello che snobba le commissioni,come mai non di tanti problemi a cui non Sto arrivando! Dare una risposta e genera solo confusione e disoccupazione e si rifugia nella magistratura sottraendosi al dovere di amministrare e dare risposte ai siciliani ? Perché non indice un referendum per vedere quanti siciliani sono contenti degli suo operato ? Ecco la finisca e si dimetta ,la Sicilia le sarà grata ,

    la manciugghia….

    Bravo Crocetta. Ora che hai ridotto illegittimamente (perche’ non era neanche previsto nel contratto collettivo) del 20 per cento le indennità dei dirigenti regionali i problemi della Sicilia li hai risolti! Non hai considerato solo che i tuoi soprusi sulla classe dirigente regionale, di cui pure ti vanti, portano solo malcontento, che si riversa sul lavoro, sullo sviluppo e sull’economia siciliana!!!
    Non e’ comportandoti come Robin Hood che risolvi i gravissimi problemi della Sicilia!

    Ha scoperto l’acqua calda,.

    Non bisogna dare tregua, combattere i privilegi, di qualsiasi natura. Ancora attendiamo il recepimento del decreto Monti che comporterebbe un drastico taglio delle indennità dei deputati regionali all’Ars. Attendiamo l’abolizione dell’allineamento dei lauti stipendi degli inquilini di Palazzo dei Normanni a quelli, già scandalosamente alti, dei senatori della Repubblica. Attendiamo il taglio delle pensioni d’oro e delle incredibili buste paghe dei burocrati dell’Assemblea Regionale Siciliana. L’elenco potrebbe continuare. E mentre attendiamo arrivano le cartelle Tares, con cifre da capogiro, che molte famiglie ed imprese non potranno pagare; leggiamo i bollettini di guerra della drammatica situazione economica a Palermo e in Sicilia, soprattutto con riferimento alla disoccupazione giovanile, che ha superato il 41%, e ai nuovi poveri, solo a Palermo 6000 famiglie in piena povertà, senza contare le oltre 1000 imprese che hanno chiuso da gennaio ad oggi. E cosa fa la politica? Ci offre uno spettacolo deprimente. Bisogna reagire, prima che sia troppo tardi.

    PAROLE,VADA DAI GIUDICI….

    In un anno ha tolto le province. Poi ha fatto… delle denunce. Poi ha fatto…. mhumm….. ha detto che farà… poi il PD non voleva…. ma lui il megafono… e comunque vuoi mettere che l’antimafia genetica produce. No mous, anzi si. I posti letto nella sanità… privata. Ma non la sua giunta. Quella di prima. Anche se forse anche lui… meglio denunciare il malaffare. E via con le rotazioni. Lui la mafia la combatte… denuncia… questo è chiaro. … facciamo un PD Senza crisafulli, capodicasa e tutti questi che insomma. Per le pimarie voto cuperlo… come crisafulli, capodicasa e tutti questi che… la linea di crocetta è chiara purché appaia il resto non conta. Lui ad oggi è ancora in sella perché tutti vogliono il bene della sicilia… se ne sono accorti anche i precari… che oggi sperano di avere un lavoro nel 2014. Lui continuerà insieme con la sua maggioranza e quella parte di opposizione che sono impegnati nella definitiva soluzione dei problemi della sicilia. E tutti sanno che la Sicilia è succube di questo problema che affligge l’umanità: il traffico.

    PRESIDENTE CROCETTA CHIEDA AL SUO COLLEGA ARDIZZONE COSA FANNO E COSA HANNO PRODOTTO TUTTI I CONSULENTI, CHIEDA INOLTRE A CHE SERVONO LE AUTO DEI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI PRESIDENZA E QUANTO COSTANO, A COMINCIARE DA QUELLA DI ARDIZZONE, DEL VICE PRESIDENTE POGLIESE E L’ALTRO EX 5 STELLE. ANZICCHE’ DENUNCIARE A MATRIX LO STIPENDIO DEL SEGRETARIO DELL’ARS LO DENUNCI ALLA PROCURA. SOLO LA MAGISTRATURA POTRA’ SALVARCI DA QUESTI.

    caro presidente perché non parli del piano di programmazione dei nuovi fondi strutturali che sono 6 mliardi di euro ? e che il piano e’ fermo al palo …. ? e SONO SICURO CHE NON SARANNO SPESI IN PRECARI VARI MA IN INNOVAZIKNE

    Il problema della Sicilia ???? Sicuramente non e’ solo Crocetta… Ma il vero problema della sicilia sono : I SICILIANI TUTTI (sia quelli onesti che quelli disonesti) .
    Non è nel mandare a casa Crocetta che la sicilia risolvera’ i suoi problemi. Perché arriverebbe un’altro presidente che appena dopo sei mesi di governo avrebbe lo stesso trattamento di Crocetta.
    Risolveremo qualche problema se si farebbe un po’ di pulizia nei burocrati e nullafacenti della pubblica amministrazione siciliana. Andate pure in giro nell’assessorato territorio e ambiente con una telecamera e filmate quello che fanno (e quello che non fanno) quei sanguisuga dei dipendenti di quell’assessorato. 20 lavorano e 300 sono schiffariati e pesano sulle spalle dei poveri siciliani. La sicilia che non produce non potrà mai risorgere .
    La produzione non si fa solo nelle fabbriche ma si fa anche negli uffici regionali provinciali e comunali .
    Sulla formazione concordo con lo sceriffo Crocetta se ne vedranno delle belle…… tutta la politica siciliana (almeno un buon 90%) e’ dentro l’affare formazione fino al collo . Lo sapevano tutti cosa accadeva con la formazione in sicilia ma nessuno denunciava nulla anzi ci campavano tutti . Crocetta ha il merito di aver spezzato un sistema politico clientelare affaristico e mafioso . Nella melma dell’affare formazione erano tutti collusi… Dalla politica fino ad arrivare agli imprenditori dell’editoria compiacenti e collusi con il sistema politico e affaristico. E i siciliani pagano e soffrono!
    Si pensava che con l’avvento dei 5 stelle qualcosa sarebbe cambiato ma nulla si è visto .. Anche i parlamentari cinque stelle (che odiavano farsi chiamare onorevoli) dopo i primi mesi si sono fatti prendere la mano e sono entrati nel club della CASTA. Anzi quest’ultimi iniziano a godere nel farsi chiamare Onorevoli…..
    POVERA SICILIA.

    ma poi quali indennità ha tagliato. ha ridotto il fondo del 20% e i dirigenti generali si sono premurati in ossequio alla spending review a ridurre qualche area e servzio come pure qualche unità operativa. morale se alla riduzione del fondo corrisponde una riduzione delle postazioni, le parti variabili dei dirigenti restano per come erano. se a qualche dirigente è stata fatta una decurtazione, solo perchè non ossequioso del dirigente generale o perchè non in grado di avere un padrino politico in grado di difenderlo. questa storia alla regione la sanno tutti, i sindacati tacciono, e crocetta pontifica.

    Sig. Presidente, lei è’ veramente così in buona fede, oppure è circondato da persone per bene ma totalmente incapaci che la costringono a questA virtuale buona fede? Insomma la smetta di dire stupidaggini e se vuole un confronto anche televisivo ma con carte e prove alla mano sugli stipendi e sui curricula dei suoi dirigenti regionali, dei dirigenti dell’ars e dei commessi faccia un fischio. Intanto perché non comincia a pubblicare il suo vero stipendio, frutto del mandato parlamentare e della indennità di presidente della regione, e quello delle scialbe e senza curricula, tranne due, dei suoi assessori? Perché non comincia a spiegare perché nomina al massimo incarico della burocrazia regionale, monterosso x capirci, aumentando quindi la spesa regionale, e tenendo parcheggiati altri dirigenti che comunque pagava? Per favore la smetta, faccia la persona seria e ricominci a parlare quando ha fatto una bella scrematura di argomenti veri e di alleati. Insomma, non perché una volta lei ha abbaiato alla luna mafiosa tutto ciò che va blaterando a destra e sinistra e’ oro colato. Facciamo un esempio. Estragga a sorte uno qualsiasi dei suoi 1600 dirigenti e direttori regionali e ne pubblichi curriculum e stipendio TOTALE lordo. Faccia lo stesso con uno dell’Assemblea regionale. Poi si vedrà. Infine, solo per evitarle di dire altre stupidaggini, guardi che il 20% di tagli di cui lei parla riguarda solo la parte variabile delle entrate dei dirigenti regionali e non le tabelle retributive fisse! cosa che peraltro non potrebbe giuridicamente fare. Allora, la prego, anziché continuare ad ingiuriare categorie di soggetti, cominci a fare cose concrete. Non si trinceri dietro la pur importante foglia di fico della formazione professionale. Ci faccia vedere e capire cosa sta facendo per lo sviluppo ed il lavoro, cosa sta facendo per liberarsi dei suoi alleati inquisiti, cosa sta facendo per la questione dei rifiuti, cosa sta facendo per le partecipate regionali, cosa sta facendo per la riqualificazione della spesa regionale, per i fondi comunitari spesi a pioggia, per il turismo che langue. Insomma, lei si concentra su uno starnuto della Sicilia mentre la nostra terra muore di cancro. Perché infatti, numeri alla mano, non dice a chi la ascolta e la segue, trasformando la nostra terra in un fenomeno da baraccone, se le retribuzioni dell’ARS di cui lei tanto parla ed a cui lei tanto si appassiona, costituiscono una parte importante oppure meno che millesimale del bilancio regionale? Oppure usa questo argomento come arma di distrazione di massa? Lei pensa che alla Sicilia importerebbe un fico secco di ascoltare ste cose se lei in alternativa potesse dare delle risposte su tutto il resto? La smetta, mi dia un cesso e se vuole ci confrontiamo pubblicamente. Cordialità.

    C’e’ un emendamento Fleres -Provenzano,mai diventato legge, che stabilisce che lo stipendio massimo del massimo dirigente della Regione e degli enti ad essa sottoposti , e quindi anche dell’assemblea considerato che la stessa e’ finanziata dalla Regione , non puo’ superare i 240 milioni di lire che tradotto significa 125 mila euro attuali.
    Lo sanno bene le massime cariche burocratiche dei due enti interessati , Crocetta lo proponga ed uniformi cosi’ la Sicilia alle regioni normali dello
    stivale , altrimenti taccia nelle sue esternazioni che sembrano delle recite da comico che quindi , come sempre, risultano di scarsissimo tenore artistico.
    Riguardo alla prostituzione e’ pure bene non dimenticare cio’ che racconta Battiato a proposito di “troiaio”.

    La percezione che traspare dalle interviste/proclami dell’emerito presidente, per noi siciliani è sicuramente diversa perché noi viviamo l’isola con tutti i pro e i contro. Oggi ci si aspetta ,azioni di coraggio risolutive, anche a costo di prendere decisioni drastiche. I tagli sono necessari e vanno fatti per eliminare e non ridurre i costi della politica. Presidente si dia un tempo e lo faccia sapere al popolo , vedrà che le saremo riconoscenti.

    Dire che mi sembra giusto equiparare gli stipendi degli impiegati dell’ARS ed impiegati regionali a quelli dei comuni mortali impiegati comunali. Mi sembra una cosa giustissima visto che c’è tanta gente che muore di fame e questi che fanno sperperano denaro pubblico, pagato con le tasse di tutti coloro che hanno anche persona il posto da operaio o da impiegato. Basta siciliani dobbiamo svegliarci e fare cambiare questa splendida regione. Quando vediamo uno sperpero oppure altre anomalie denunciamoli, basta ad esser uomini d’onore la prendiamo solo li.

    CROCETTA HA DETTO COSE GIUSTE
    (FACENDO CONFUSIONE TRA MIGLIAIA E MILIONI … MA VABBE’…)
    HA DETTO QUELLO CHE TUTTI SAPPIAMO
    CHE LA BUROCRAZIA SICILIANA E’ STRAPAGATA, STRA-INCOMPETENTE, STRA-COLLUSA

    MA IL SUO PADRONE DON ARRAFFAELE
    CON IL SUO BUFFONE DI CORTE LUMIA
    GLI PERMETTERANNO SOLO DI FARE CHIACCHIERE TELEVISIVE E BASTA

    Toh ! un ladrone , due ladroni , tre ladroni , 4 ,5,6,7 …… molti ladroni all’ARS !600 mila euro ,500, 400,300,200,100 minimo ! Che meraviglia ! E Crocetta che fà ? Ah ! fà i proclami !! vero vero !! ci prende pure lui per il fondo schiena !

    Caro Presidente, anziché attaccare il Segretario Generale dell’ARS, parli della “Sua SEGRETRIA-GENERALE”, che nessuno sa per quanti e quali meriti è arrivata a ricoprire questo ruolo. A quale concorso bandito dalla Regione Siciliana la dott.ssa ha mai partecipato? L’unico pare (e scrivo “pare” perché non ho mai letto il suo C.V.) sia quello per insegnante della scuola dell’infanzia. Inoltre, Le chiedo quanti sono i dirigenti regionali che hanno superato un concorso?
    Allora, Sig. Presidente, non si renda ridicolo di fronte ai siciliani dotati di un minimo d’intelligenza. Siamo tanti i siciliani che l’hanno votata, ma che sono pentiti d’averlo fatto, perché siamo consapevoli di avere un presidente POVERO di argomenti utili al miglioramento della Sicilia e invece molto RICCO di attacchi mirati ad personam.
    Un consiglio, la prossima volta si candidi per partecipare al GRANDE FRATELLO, avrà così la possibilità di stare per parecchie ore consecutive davanti ad una telecamera.

    Crocetta è inguardabile, sembra un direttore di ospedale biondo. Siete stati in Libia insieme???

    Per pietà qualcuno può insegnare a Cricetta la matematica?continua a far confusione tra migliaia e milioni corso di dizione e soprattutto un corso d’italiano

    Tutto ok concordo, pero’ sul secondo l’unto no, crocetta sulla sua struttura s’è proprio accanito e la differenza che passa fra un regionale ed un impiegato Ars e’ la stessa tra un povero travet statale ed un impiegato del Senato! Tienilo presente . Per il resto non ne possiamo piu di uno che non cambia le cose e per farsi bello denigra la sua terra alimentando l’ostilità per il sud peggio di uno della lega.

    Si chiama Nella. Brava no di certo, entusiasta del suo stipendio.

    Se si libera di tutti questi prende 2 voti.

    Tutto vero quello denunciato, immagino.
    Tuttavia, a parte gli uscieri e i segretari, che pur sono un problema, vorrei sapere dal sig. Presidente della Regione come mai, prima delle elezioni amministrative (e comunque fino ad oggi) non ha presentato alcun disegno di legge per recepire i decreti Tremonti del 2010 e 2011 sulla riduzione del numero di amministratori di enti locali e dell’importo dell’indennità degli stessi. Risultato? Secondo Rizzo e Stella alle ultime elezioni in Sicilia sono stati eletti circa 1.679 consiglieri «abusivi» che percepiscono indennità ben più alte perfino dei “colleghi” di Milano o Roma.
    E niente da dire sul mancato recepimento del decreto Monti sul taglio delle indennità dei deputati regionali? Siamo rimasti, insieme alla Sardegna, l’unica Regione a non averlo applicato.
    E qualcosa da aggiungere sul numero dei deputati regionali? Ridotti a 70 (dovrebbero essere 50 secondo i criteri nazionali) ma solo dalle prossime elezioni, grazie ad una provvidenzialmente tardiva legiferazione in materia.
    Ogni commento è superfluo, ma che stanchezza…

    Io vedendo l’intervento di Crocetta vedo una persona confusa, che parla di cose che non conosce, che spara cifre a caso, che fa confusione su tutto e che si irrita spesso. Sia il Presidente che l’assessore scilabra sono solo “capaci” di fare interviste senza contradditorio, classico dei venditori di fumo (non mi riferisco alla marijuana).

    Ha ragione Crocetta . BASTA con questi regionali che prendono lo dtipendio. Ce ne sono alcuni che assunti con pubblico concorso e dirigenti prendono dopo oltre 30 anni di servizio 2500 euro nette mensili. E magari fopo 40 anni pretendono pure la pensione. E sono pure liberi di votare per chi vogliono. Sostituiamoli coi precari. E la precarieta che stimola l economia e la liberta di voto.

    Come mai non parla degli unici due dipendenti, ed entrambi dirigenti, dell’ATO 2 Catania Acque che guadagnano 7.500 e 5.000 euro al mese? Forse perché protetti da un alleato dell’ultima ora?

    Guarda che gli stipendi dei regionali dal 91,non proprio ieri, sono uguali a quelli di tutti gli enti locali. Anzi al comune hanno gli uff. semplici che fanno guadagnare qualche euro in più!!!!

    In realtà all’Ars i tagli alle indennità del personale sono stati effettivamente fatti, mentre alla Regione no. E’ probabile che il Presidente della regione faccia un po’ di confusione……

    Nonostante purtroppo io sia un disoccupato palermitano, sono contento che Rosario Crocetta è il presidente della regione in cui abito. Forza Saroooooooooo!

    Ma perché parla come se non facesse parte del mondo della politica?
    Noi non ne possiamo piú di pagare pagare pagare e sentirci dire da chi ci fa pagare che paghiamo troppo.
    Fatti, non parole.

    Mi sorge il dubbio che in TV lo invitano perché fa ridere gli italiani delle altre regioni….

    Ma fatti una passeggiata al buio.

    @ Stanlio Quelli della Lega in questo momento non hanno cosa leccarsi ! In Sicilia ancora c’è del materiale !

    dai commenti che leggo sinceramente entro in confusione, crocetta è un presidente che denuncia e non va bene……quindi se prendiamo un lombardo che non denunciava andava meglio? 2 sono le cose ho chi si lamenta di crocetta è un che se stesse al posto di tanti politici farebbe di peggio o dispiace di avere qualcuno che vuol cambiare musica

    pensasse ad amministrare seriamente il popolo siciliano. queste notizie note interessano dopo aver messo in condizione i siciliani di mantenere le famiglie. dopo penseremo anche a questo. con questi paventati risparmi non risolve il problema, anche perchè se si accerta che si sono presi soldi in più li devono tornare. Però i fondi non spesi, le manovre distruttive, il ritardo sulla programmazione europea vecchia e nuova, fanno morire la Sicilia ed i siciliani. la smetta!

    Pippo russo parla di tares ed è compare di orlando, che beddu spicchiu di onestà

    la mangiugghia continua!

    tutta l’italia versa in cattive acque.

    Sono sempre più convinto che sarebbe necessario fare una pulizia generale politica, amministrativa, economica e giudiziaria. Sarebbe magnifico abolire non solo le province, ma tutte le regioni, veri centri di malaffare, snellire tutta la pubblica amministrazione, indire elezioni generali costituenti governatorati di poche persone che non abbiano precedenti politici e legami politici da almeno tre generazioni, bonificare il tessuto sociale obbligando chi ha vissuto di illegalità a trasferirsi nelle campagne a dedicarsi all’agricoltura e pastorizia. La nausea per i politici e per ciò che è pubblico è arrivata ad un punto di non ritorno. Anche i Grillini hanno deluso, ci aspettavamo chissà cosa, mi auguro nuovi VESPRI SICILIANI

    Una cosa non riesco a capire,mi va pure bene se un dirigente, purchè valido, guadagni una cifra un tot. Ma questo signore è nell’occhio del ciclone e se sbaglia rischia di persona un risarcimento o una rimozione dall’incarico. Ma un commesso che non fa altro che fotocopie o rispondere al telefono o presiedere le sedute d’aula guadagni queste cifre senza rischiare nulla è assolutamente inaccettabile. Altra assurdità è che questi signori riciprono un posto che rientra nella categoria dei lavori usuranti…alla faccia che stress che accumulano. Vogliamo paragonarli ai vigili del fuoco o alle forze dell’ordine che non rientrano tra i lavori usuranti? Dobbiamo ABOLIRE questo statuto speciale che porta solo benessere a pochi eletti, ma a noi comuni mortali non ha mai dato nulla. Infine a scanso di equivoci, quando parlo di uscieri mi riferisco solo a quelli che prestano servizio all’ars e non nei singoli assessorati.

    La solita tattica crocettiana. Spara nel mucchio, spaventa tutti per non parlare dei suoi fallimenti e della sus inadeguatezza.

    Invece di fare il buffone in TV, vada a lavorare, che è più di un anno che se la sguazza!

    Gli unici tagli sostanziali fin’ora fatti all’ARS riguardano esclusivamente il personale dei Gruppi Parlamentari (che nel disegno del Presidente Ardizzone va assimilato ai consorzi di bonifica in vista di una dismissione, ovvero licenziamento in tronco a fine legislatura, questa è la logica anti-meritocratica del paperino dello Stretto), il Centralino (azzerato con una decina di giovani messi fuori senza alcuna colpa) e, magari, l’impresa di pulizia (basta guardare lo squallore del livello igienico, perfino peggio che affidarlo all’Amia), le manutenzioni (non si riesce a far riparare una serratura, visto che fabbri e falegnami sono stati allontanati) e, dulcis in fundo (si fa per dire), la cucina e l’area ristorazione, dove il personale è stato trasferito o, perfino quando titolare di garanzie (e soldi diretti dell’ARS, i c.d. “graditi”), riceve lo stipendio con mesi di ritardo.
    Il tutto mentre viene “promosso” a Segretario Generale un tizio prossimo alla pensione (per stessa ammissione di Ardizzone per fargli prendere qualche soldo in più di pensione, oltre che per ringraziarlo dei “buoni servigi” di capo di gabinetto).
    Dite quello che volete di Crocetta, ma il suo dirimpettaio è infinitamente peggiore….

    Ma Bravo!!! finalmente hai capito lo scandalo di vivere in una regione dove a fronte di una casta di privilegiati vi è il sottosviluppo e la miseria.Aboliamo lo statuto speciale che consente queste porcate,poi riduciamo i deputati regionali a 30 ( e sono pure troppi) e poi trasformiamo Palazzo dei Normanni in un bel museo

    D’accordo con una sola puntualizzazione: vediamo pure, oltre al curriculum della dirimpettaia, anche quello dello strapagato “capo” di Palazzo dei Normanni (che, per la cronaca, comunque guadagna davvero parecchio di più). Chissà che non ci sia pure lì da scoprire qualcosa d’interessante…

    UNA COSA E ‘ COMUNQUE CERTA. SAPERE CHE UN SEMPLICE USCIERE GUADAGNA SETTEMILA EURO AL MESE, IN ALTRO PAESE DEL MONDO AVREBBE SOLLEVATO UNA SOMMOSSA POPOLARE. QUI DA NOI NON E’ SUCCESSO NIENTE. DELLA SERIE : ALLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI POCO IMPORTA TUTTO CIO’ E SONO FELICI E CONTENTI CON QUEL POCO CHE HANNO PER SOPRAVVIVERE.

    anzichè fare il poliziotto perchè non pensa a governare e togliere la sicilia dalla palude in cui siamo

    è lui che deve liberare la Sicilia dimettendosi.

    In questo momento il più grande problema della Sicilia è crocetta.

    Evidentemente non hai letto bene l’articolo. Ti sembra normale per un burocrate guadagnare 600 mila euro?

    come mai non parla dei 200 che ha “infilato” tra gli sportellisti lasciandone fuori quelli che ne avevano il diritto

    arriva questo politico (di vecchia data immagino) e parla come il primo ventenne cinquestelle!!! Ma si stia zitto ca ci fa chiu cumpassa

    Le capre saltano quando vedono l’acqua il governatore e’ invece sciarriato con le norme legislative e spiego perche’ , basta che chiedesse al governo centrale di adoperarsi per l’applicazione del decreto 138/2011 ed in particolare l’art. 14 dello stesso e autonaticamente la Regione Sicilia sarebbe uniformata alle altre regioni virtuose della Nazione in tutto e per tutto.

    cosa abbiamo fatto di male noi siciliani per meritarci questo politico presidente gelese? cosaaaaaa???????????????????

    Bravooooooooooooooooooooooo

    Grandeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    La cosa grave è che per l’anno in corso le 600 mila euro si sono moltiplicate per due.
    Ardizzone ha nominato il suo capo di gabinetto segretario generale, sostituendo uno competente è preparato con un funzionario che con la laurea in filosofia nei vari ruoli all’ARS aveva solo curato i suoi interessi(produttore di vini e lobbista per conto dei cavatori di marmi siciliani). Il solito Ardizzone, moralista per gli altri, ha altresì nominato una signora incompetente,come il senza quid Di Bella, di legislativo(settore che ha l’unica valenza in un Parlamento) vicesegretario generale. Quest’ultima garantisce solo le nomine costosissime di personale esterno che collaborano con i componenti l’ufficio di presidenza….. Inutili…
    Le auto blu a differenza della camera e del senato, dove vengono utilizzate per motivi strettamente Istituzionali, sono usate 24 ore su 24 per scarrozzare vicepresidenti e questori per le loro attività politiche nelle loro province. Crocetta spara nel mucchio per nascondere anche lui gli imbrogli della sua giunta inefficiente ed incompetente che utilizzano auto indennità e cariche senza titoli e quid………. I siciliani disoccupati e i precari della formazione e degli enti locali …… Stanno a guardare….

    SEH… LA MAGISTRATURA A OROLOGERIA
    FUNZIONA SOLO CONTRO BERLUSCONI
    NON CONTRO LO STRAPOTERE MAFIOSO DELLA BUROCRAZIA

    @ Tommy
    IO LA PASSEGGIATA POSSO FARMELA PURE AL BUIO
    TU CHE PROBLEMI HAI? … PERCHE’ TI BRUCIA LA VERITA’?

    Di peculato non puo’ rispondere solo il Sindaco di Trapaninma anche i cosidetti deputati che orr fini non istituzionali usano l’auto blu.
    Il gruppo della Magistratura che si occupa di pubblica amministrazione cosa pensa?

    mi scusi sigPresidente, ma dove sei stato ad oggi, i segretari generali di regione, province e comuni guasdagnano un fottione di soldi alle spalle dei contribuenti. I dirrigenti (diciamolo che solo pochissimi si meritano quello che guadagnano) con la compiacenza dei politici e delle inutili commissioni di valutazione, guadagna a blle spalle di tuttti noi contribuenti e poveri mortali applica veramente la rivoluzione riduzxi se hai i cosidetti….. gli stipendi che ru……no a questa gentaglia che vive all’ombra dei corrotti e corruttori sotto le bandiere politiche. Altro che risanamento e troceresti pure i quattrini dei contratti ai precari. CHI DICI………

    Pero’ farci credere che il precedente era competente e preparato e’ una esagerazione, la verita’ che sono tutti ruffiani/e ,impreparati/e e cultori dei loro interessi paralleli personali: basta farsi fare il rendiconto della loro mission e leggere i risultati.

    Parla del segretario generale dell’ARS ma questa persona almeno ha una laurea in giurisprudenza ha fatto un concorso pubblico. Nella Regione Sicilia ci sono dirigenti Generali che non hanno la laurea in giurisprudenza e nemmeno ls laurea e non hanno fatto un becco di un concorso pubblico.

    CROCETTA PIÙ CHE UN PRESIDENTE È UN “OSTENSORIO”!!!

    I tagli alle indennità dei dipendenti ars in servizio sono stati fatti ben prima di quelli annunciati dal presidente Crocetta. Il personale neo assunto ha subito tagli sul trattamento economico fondamentale del 20%. Le pensioni Ars non saranno più erogate se non con il metodo di calcolo contributivo. Si ha la sensazione che il presidente Crocetta tenti, riuscendoci, di distogliere l’attenzione dai problemi reali della Sicilia, che si chiamano “inefficienza”, per concentrarla su questioni che non hanno alcuna ricaduta sostanziale sul bilancio regionale. Così facendo alimenta odio ed invidia sociale e prova a distruggere l’unica istituzione pubblica che ancora funziona in Sicilia.

    se come dice l’ars ha un costo così elevato ripeto l’ars e non 8l’amministrazione regionale sono due cose diverse9, invece di fare plocami televisivi perchè non passa hai fatti.

    Poverini lascimoli giocare in pace stanno avendo il loro momento di gloria in tv …..

    vi pare normale che una “persona” percepisca una cifra del genere? Però si stanno impegnando per eliminare i cd dei gruppi, ottimo lavoro!

    Crocetta guarda che il 20% lo hai ridotto alla gente comune, i furbetti hanno contemporaneamente, visto peraltro che si rendeveano disponibili somme sottratte ai miseri e sprezzabili trombati, rei di non avere AMICI, anche aumentato il proprio stipendio con banali e fantasiosi metodi, ovviamente con solide coperture politiche.

    Hai ragione. Ci sono dirigenti bravi e preparati che sono ai minimi contrattuali, altri che immeritatamente, solo perchè hanno qualche santo, guadagnano di più. La legge 10 fa acqua da tutte le parti, ha solo favorito clientele e politiche a danno del lavoro. La retribuzione è solo determinate dalle scelte politiche e non dalla professionalità, dall’impegno e dai risultati. Andrebbe rivista, ma che ovviamente ne trae privilegi se la protegge bene!

    E’ una offesa alla società anche perché è noto che questi burocrati regionali non sanno fare assolutamente niente! Crocetta ha i poteri per intervenire o per cercare di farlo ma non ha mai fatto niente di concreto. Chi se ne frega se si prostituiscono alla formazione professionale di Buenos Aires, quello che importa è lo stato fognario della formazione in Sicilia. Su questo punto Crocetta ripete esattamente quello che hanno fatto gli altri perché è un imbonitore bugiardo.

    Matrix mancava, manca solo di andare sulla luna se c’è TV. Ma ha dimenticato di dire che una regista di questo sistema malato è proprio il segretario generale della regione. Le denunce televisive nn portano soluzioni. Dica cosa ha risolto di concreto!

    da quando è presidente nn fa altro che attaccare la figura del segretario generale ars, mai una soluzione, anzi cambi repentini ed innovatori. Fuori uno da 57 anni subentra uno da 60. Fa parte della legge monti? Dimenticavo hanno vinto un concorso quindi nessun sacrificio. Avete completamente perso ogni valore cristiano, divertitevi finchè dura!

    Sono curioso di sapere se al tuo dante causa ex dirigente generale del Dipartimento Azienda hanno ridotto l’indennità oppure è riuscito a riciclarsi.

    devi lavorare e cambiare queste cosedato che hai il potere di farlo,no parlare e proclamare sempre da un anno come un semplicecittadino!vai a lavorare e nn andare piu in tv,devi pretendere I cambiamenti no commentare!vai a travaillerrrrrrr…io adpetterei sempre I miei 20 stipendi della formazione..magari me li faccio dare dal segretario dell ars….

    Sbaglio o chi parla è un politico di vecchia data?
    Comunque per combattere i privilegi di qualsiasi natura ricordi, la prego, l’introduzione dell’obbligo per tutte le confederazioni sindacali di una trasparenza di bilancio identica a quella delle società per azioni e ancora il divieto “di ogni trattenuta sindacale, anche se derivante da contratto di lavoro” (disegno di legge Bonino – radicali del 2010).

    continuano con le trasmissioni televisive che non portano a nulla, solo a fare terrorismo sulla sciagurata formazione siciliana, ma Vi chiedo non sarebbe meglio da parte della giunta Crocetta dire a chiare lettere che vogliono annientare la formazione spiegandoci come intendono muoversi successivamente a questo annoso problema basta attirare l’attenzione su un problema, la veritá è che sono beati coloro che non sanno quello che fanno, e a questo punto sembra proprio chiaro. A Natale i siciliani difficilmente mangeranno il panettone e il governo Crocetta? grazie

    LE SOLITE “SPARATE PRO TELECAMERE”
    VOGLIO VEDERE COSA FARA’ DI CONCRETO
    …OLTRE A CONTINUARE A SMINCHIARE CAVOLATE
    SENZA FARE NIENTE DI NIENTE

    L’ARS E’ AUTONOMA???
    E IL GRUPPO MEGAFONO ALL’ARS NON PUO’ PROPORRE LEGGI
    CHE MODIFICHINO QUESTE SCHIFEZZE???

    COME SEMPRE A CHIACCHIERE E’ IMBATTIBILE
    …E’ NEI FATTI CHE…

    SI … BRAVA COME NO … A SPARARE MINCHIATE COME IL SUO CAPO
    …E’ NEI FATTI CHE POI…

    Perche’ anche in questo mente , sono 585mila euro e non 600mila ……………vera a virita’.

    (Spero di essere letto)
    Votate e fate votare il Movimento 5 Stelle,affinchè ci sia diminuzione dei costi della Casta Politica(con diminuzione nettissima dei costi dei politici Nazionali tipo i Parlamentari e non solo dei loro stipendi e l’eliminazione di tutti i loro privilegi economici compreso quello che vanno in pensione dopo 2 anni e mezzo con lo stipendio intero)e di quella Burocratica(contro i lauti e altissimi compensi dei Burocrati ed in particolar modo contro i costi dei vari Manager pubblici e soprattutto dei vari Manager Pubblici più pagati,tipo quello dell’Inps Mastrapascqua che prende 1 milione 200 mila Euro l’anno)e i militanti del Movimento 5 Stelle vogliono fare anche una diminuzione nettissima dei costi degli stipendi dei vari impiegati di Camera e Senato che sono circa 2300 e in media ciascuno di loro guadagna 11mila Euro al mese,e ci sono anche alcuni di loro che guadagnano fino a 27 mila Euro al mese,stop atutto ciò,per potere fare della Giustizia Sociale tramite delle leggi apposite per fare ridistribuzione del reddito di tutti quegli individui di quelle due caste che in questi decenni tramite quelle due caste si sono arricchiti tantissimi a discapito di noi comuni cittadini con soldi pubblici,e i militanti del Movimento 5 Stelle sono contro tutti i vari sperperi di denaro pubblico tipo quello della Rai con i loro presentatori che guadagnano tantissimo,tipo Fazio che guadagna 2 milioni di Euro netti annuali,stop a tutto ciò,stop ai finanziamenti pubblici ai giornali(per esempio il Foglio percepisce una sovvenzione pubblica di 5 Milioni di Euro da parte dello Stato Italiano ogni anno,L’Unità del PD 6 milioni di Euro di soldi pubblici e il Sole 24 Ore prende 22 milioni di Euro di soldi pubblici ogni anno),abolizioni Province(in ambito amministrativo essendo che le Province ogni anno costano allo Stato 30 Miliardi di soldi Pubblici),accorpamento piccoli Comuni,Reddito di cittadinanza(per i cittadini che si trovano in una fascia di povertà e miseria).Votate il Movimento 5 Stelle loro sono gli unici che non prendono soldi pubblici(si autofinanziano)e i Parlamentari prendono 2500 Euro al mese anzichè 20Mila,senza alcun privilegio economico(si pagano di tasca loro le spese Istituzionali),ed hanno rinunciato a prendere 42 Milioni di Euro di soldi pubblici per i Rimborsi elettorali e loro sono stati gli unici ad avere fatto ciò in tutta la Storia della Repubblica Italiana e per una regola del loro Statuto politico dopo 2 legislature per una qualsiasi carica politica loro lasciano la politica per sempre,a differenza di tutti i politici che in alcuni casi sono nel Parlamento e nelle Istituzioni politiche in generale anche da 30 e 35 anni ed anche di più,inoltre i militanti del Movimento 5 Stelle pensano alle tematiche delle energie alternative per fare risparmiare i cittadini,e le tematiche di sicurezza e legalità contro ogni tipo di reato,di crimine e di illegalità(compresi i reati fiscali,economici e finanziari dei vari colletti bianchi,solo l’evasione fiscale soltanto ogni anno costa allo Stato Italiano 180 miliardi sottratti alla Giustizia Sociale,allo Sviluppo Economico,e al Potere d’Acquisto dei cittadini italiani e la corruzione che nasconde i vari reati fiscali,finanziari ed economici dei colletti bianchi per i medesimi motivi crea danni ai cittadini italiani perchè sottrae ogni anno 70 miliardi di soldi allo Stato Italiano,più tutte le mafie che soltanto ogni anno fatturano tramite il riciclaggio di denaro sporco provento di attività tipicamente illeciti tante centinaia di Miliardi di Euro illeciti ),fate passaparola di queste notizie a più persone possibili,copiate e incollate questo messaggio nelle vostre bacheche di Facebook

    Gli stipendi degli enti locali sono maggiori di quelli della regione siciliana. Cosa diversa è l’ARS. Informatevi.

    Il panettone non lo mangera`neanche crocetta e soprattutto il ‘moralista”Ardizzone.

    C’è qualcuno che mi spiega per cortesia quali sono i vantaggi dell’autoùnomi della regione Siciliana .Perchè è evidente che gli unici vantaggi sono per quella pletora di privilegiati che beneficino di stipendi ed’oro e benefit di ogni tipo da fare impallidire le caste della politica nazionale.Quindi commissariamo la regione mandiamo a casa questi 90 incapaci e ricominciamo da zero

    Aspettiamo con.ansia la spending revuew.di Ardizzone. Vedremo a chi la applichera`.Gia`abbiamo visto i primi licenzienti!!?! Vergogna? Quanto guadagna il.suo Segretario Particolare e la sua faraonica segreteria? E noi paghiamo!! A casa!??!

    CARO CROCETTA, SMETTILA DI SBANDIERARE CHE HAI DIMINUITO IL COMPENSO DEI DIRIGENTI. O MENTI O NON SEI INFORMATO.

    VAI A GUARDARE I LORO CONTRATTI E VEDRAI CHE NON E’ DIMINUITO UN BEL NIENTE, COME BEN DICE ENZO1.

    Le solite esternalizzazioni di Crocetta che come al solito ,bisogna prendere meno del cinquanta per cento di quello che dice quando si trova a parlare in qualche trasmissione televisiva.

    Il Presidente dice delle grande bugie per il Ciapi Buenos Aires, e infanga persone oneste che hanno lavorato per il bene dei siciliani,si siciliani o voi credete che i siciliani vivono solo in Sicilia?dovete ricordare il doppoguerra quando tanti siciliani che sono andati al estero hanno sfamato tanti amici con le sue rimese,lo debe sapere che questi hanno inviato in Italia circa 50 mila milioni di dollari che nei confronti di quanto si dice non ce paragone,questo Presidente e uno che non capisce e non consoce niente del mondo,farebbe un grande favore di andaresene a casa con il suo fidanzato.Il lavoro svolto al Ciapi e a dispiszione i chi vuole vederlo,e non e stato una agenzia di Escort,questo infanga l’onore delle persone che hanno fatto conoscere la Sicilia, Personaggi come la Consoli,e altre possono dire come si lavoraba al Ciapi di Buenos Aires,creo che queste persone importanti della cultura siciliana ,non sono Escort, no la mafia che parla il Presidente, si e consociuto tutta la belleza , il turismo e la colaborazione tra universita, Messina, Palermo ,ecc, cosa che questo Presidente ne anche sa fare,I siciliani d’Argentina siamo offesi con questo Presidente,non lo vogliamo in Argentina,con rispeto li dico che prima si debe informare e doppo parlare, e non ascoltare quello che li dice qualche amico suo, con le chiachiere non si va a nessun posto,e questo e quello che sta facendo questo povero personaggio,prima di fare la guerra e buttare tutto in terra si debe saper cosa si fara e come si fara , e con chi si fara, cari siciliani, questo personaggio funesto ancora non lo sa,sarebbe un patriota che decida andaresene a Casa per il bene di tutti i Siciliani che vivono in Sicilia e per i 20 milioni che vivono al estero. Per favore non Inganga piu alla persone per bene.Questo Presidente si e dimenticato che fuori della Sicilia ci sono 4 Sicilie,certo Lui solo consoce GELA,del mondo non sa che esiste.VADA A CASA PER FAVORE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *