Al via la “Festa de l’Unità”| Scerri: “Torniamo nelle piazze” - Live Sicilia

Al via la “Festa de l’Unità”| Scerri: “Torniamo nelle piazze”

Dal 27 settembre all’1 ottobre a villa Pacini.

1 Commenti Condividi

CATANIA – Al via la Festa de l’Unità. I Giovani Democratici e il Partito Democratico vogliono recuperare “anni di assenza nelle piazze” ripartendo dalla location classica delle feste del partito catanese: villa Pacini. Dal 27 settembre all’1 ottobre la comunità dem si riunirà per Festa provinciale de l’Unità. “L’evento, organizzato dai Giovani Democratici della Provincia di Catania, dal Partito Democratico della Provincia di Catania, con la collaborazione dei Giovani Democratici siciliani, si prefigge di riavvicinare il partito alle persone per potere ascoltare i problemi reali e quotidiani, ma anche elaborare delle soluzioni pratiche, condivise e lungimiranti”, spiega il segretario provinciale dei Gd, Gianluca Scerri. Un’impostazione politica che si riflette anche in termini organizzativi. “Per questi motivi i dibattiti si svolgeranno secondo una modalità ormai desueta ma ancora giusta: il confronto diretto tra cittadini e relatori, uno spazio in cui tutti possano davvero sentirsi partecipi e non solo spettatori”. “Noi Giovani Democratici della federazione di Catania ci siamo spesi anima e corpo per questa iniziativa: per riportare il focus delle discussioni sulla politica e non sui pretesti, per riaccendere la lotta sui diritti a discapito dei privilegi e per riportare il nostro Partito fuori dalle sue stanze, senza nessuna paura”, argomenta Scerri. Dopo l’amara defezione della segretaria del circolo Centro Storico, Adele Palazzo, il partito guarda avanti e si mette al lavoro in un momento elettorale molto delicato.

Ma andiamo al programma della cinque giorni dem. Il primo appuntamento è per oggi pomeriggio alle 18:30 con un dibattito su “odio e discriminazione” che vedrà tra i relatori Giovanni Caloggero (consigliere nazionale Arcigay), Antonietta Petrosino (coordinatrice Amnesty International), Eleonora Russo (esperta in tutela diritti LGBTI) e Anna Agosta del centro antiviolenza “Thamaia”. Alle 20:30 si terrà l’apertura ufficiale della festa con i saluti istituzionali. Domani alle 16:00 sarà la volta del panel “Barriere Architettoniche” con gli interventi degli assessori Salvo Di Salvo e Michele Giorgianni e Gaetano Palumbo (Segretario Circolo Universitario PD). A seguire sul palco di villa Pacini si alterneranno Tino Lipera e Salvatore Alessandro, relatori del panel sulla “soluzione all’indebitamento delle famiglie e delle imprese” e a seguire la depuata Maria Luisa Gnecchi e Giovanni Battafarano discuteranno di “lavoro”. Venerdì pomeriggio è previsto un incontro su “rifiuti e ambiente” che vedrà protagonisti l’ingegnere Salvo Cocina e Alfio Bonaventura e un panel sul tema dell’accoglienza che vedrà tra i relatori Sebastian Intelisano della comunità di Sant’Egidio Catania,  Dario Gulisano, Emanuel Sammartino e il vice sindaco di San Michele di Ganzaria Michele Giongrandi. Sabato pomeriggio si parlerà di sanità con Massimo Buscema (Presidente Ordine dei Medici etneo), il sottosegretario Davide Faraone e il dottor Angelo Murgo. Domenica, invece, Livio Gigliuto, Loretta Nicolosi e Beppe Manno si confronteranno sul tema della Cultura, i Gd terranno un’assemblea sul diritto allo studio, il sindaco Enzo Bianco farà il punto sulla città e i circoli si confronteranno pubblicamente con il segretario dei Gd Scerri e il segretario del Pd Enzo Napoli. La chiusura sarò affidata al candidato alla presidenza della Regione Fabrizio Micari.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Spero sia un totale insuccesso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *