Andò, dubbi su legittimità nomina |In contrasto con legge del 2013 - Live Sicilia

Andò, dubbi su legittimità nomina |In contrasto con legge del 2013

Eventualità smentita da Palazzo degli elefanti.

il neo assessore
di
2 Commenti Condividi

CATANIA – Potrebbe essere illegittima la nomina del neo assessore al bilancio del Comune di Catania, Salvo Andò. Secondo l’articolo 4 del decreto legislativo 39 del 2013, infatti, pare che il professionista non possa ricoprire la carica amministrativa, essendo stato nominato poco tempo fa, commissario liquidatore della vecchia Amt, dopo le dimissioni del ragioniere Roberto Giordano.

Secondo quanto scritto nel testo del decreto legislativo, “A coloro che, nei due anni precedenti, abbiano svolto incarichi e ricoperto cariche in enti di diritto privato o finanziati dall’amministrazione o dall’ente pubblico che conferisce l’incarico ovvero abbiano svolto in proprio attività professionali, se queste sono regolate, finanziate o comunque retribuite dall’amministrazione o ente che conferisce l’incarico, non possono essere conferiti: a) gli incarichi amministrativi di vertice nelle amministrazioni statali, regionali e locali; b) gli incarichi di amministratore di ente pubblico, di livello nazionale, regionale e locale; c) gli incarichi dirigenziali esterni, comunque denominati, nelle pubbliche amministrazioni, negli enti pubblici che siano relativi allo specifico settore o ufficio dell’amministrazione che esercita i poteri di regolazione e finanziamento.

Insomma, seppur commissario della bad company per qualche settimana, Andò  non potrebbe essere assessore, carica formalizzata con provvedimento del sindaco lo scorso 11 febbraio. Il condizionale è d’obbligo però, dal momento che, fanno sapere dagli uffici di Palazzo degli elefanti, il professionista, seppur nominato, non si sarebbe mai insediato come commissario presso la bad company Amt. Non ricoprendo così alcun incarico prima della nomina a rappresentante della Giunta per i temi di bilancio, annunciata dal sindaco il 6 febbraio, ma formalizzata solo sabato scorso.

A chiedere di vederci chiaro è il Movimento 5 Stelle. “Le “incertezze”, per usare un eufemismo, della giunta Bianco sembrano non avere fine. Piovono, infatti, dubbi sulla nomina del terzo assessore al Bilancio della giunta – scrivono i portavoce. Nell’attesa di conoscere il parere ufficiale su tale nomina, da parte del responsabile prevenzione della Corruzione del Comune di Catania, Antonina Liotta, Il Movimento 5 Stelle, con i suoi portavoce in Parlamento, invierà immediatamente una segnalazione all’ANAC chiedendo al Presidente Cantone di esprimersi con solerzia sulla questione.

 

 

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Sempre in tema di semplici, trasparenti spontanee e non offensive domande

    Ci rivolgiamo direttamente alla Dott.ssa Antonina Liotta :

    1) Sono state effettuate tutte le verifiche in relazione all’inconferibilità e incompatibilità del neo Assessore Andò ?

    2) Puo’ relazionare con un documento scritto ?

    e indirettamente al Neo Assessore Andò:

    1) Ha avuto incontri e riunioni con persone e dipendenti nell’ultimo mese presso la Bad Company AMT in Liquidazione ?

    2) Ha dichiarato ad altri di essere il nuovo commissario della Bad Company AMT in Liquidazione ?

    3) Le risulta che il Dr. Roberto Giordano si è dimesso diceci giorni prima della Sua nomina alla Bad Company AMT in liquidazione ? .

    Grazie,

    Inoltre, ricordiamo ai Catanesi che siamo ancora in attesa di ricevere risposte dal Sindaco ed esattamente:

    1) Cosa ne pensa di istituire un collegio di revisori ( tramite sorteggio ) per controllare i bilanci del Comitato di Sant’Agata ?

    2) Pensa di poter pubblicare un documento in ordine alfabetico e relazionare con chiarezza quanto spende il Comune di Catania per i compensi sulle ore di straordinario e incarichi a progetto svolte dai dipendenti dal Comune di Catania ?

    3) Esistono più delibere di Giunta in materia di diminuzione delle società partecipate, ovviamente inapplicate. Pensa di poter intervenire con i fatti e diminuire nel 2017 le società partecipate del Comune di Catania ?

    4) può relazionare ai Signori Consiglieri Comunali e a noi Catanesi con un documento riepilogativo complessivo in ordine alfabetico , sulle spese effettuate ogni anno
    ( ultimi tre ) dalle Società Partecipate del Comune di Catania per incarichi di Consulenze a vario titolo con nomi e importi percepiti ?

    5) Ha notizie in merito all’approvazione del Ministero dell’Interno del nuovo piano di riequilibrio ?

    Grazie, confidiamo nelle pubbliche risposte .

    Carlo Cittadino n.q. di Presidente dell’Associazione Kataneconomie
    ( l’economia professionale e intellettuale al servizio degli altri e della società civile ).
    carlocitt@gmail.com

    Su Andò non ci sono dubbi: c’è incompatibilità.
    L’ennesimo errore!
    Resistiamo ancora un anno fino alle prossime elezioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.