Tragedia a Capaci: muore dopo aver salvato un ragazzo -

Tragedia a Capaci: muore dopo aver salvato un ragazzo

Il retroscena dietro l'annegamento. Il 21enne di Torretta era sfinito. Ecco cosa è accaduto
AVEVA 21 ANNI
di
3 Commenti Condividi

CAPACI (PA) – Annegamento a Capaci, Luca è morto dopo aver salvato un ragazzo. C’è un retroscena che trasforma il decesso per annegamento di Luca Carollo, 21enne originario di Torretta, nella morte di un piccolo eroe.

Mare in tempesta

Il mare era da bandiera rossa, un gruppo di ragazzi decide di sfidare le onde. Alcuni di loro sono in difficoltà, uno in particolare. Per soccorrerlo si tuffa Luca Carollo, poco più che ventenne.

Secondo le prime ricostruzioni, Carollo sarebbe riuscito a trascinare a pochi metri dalla riva il suo coetaneo, lo avrebbe salvato.

Intervento dei bagnini

Sarebbero intervenuti anche i bagnini dei due lidi più vicini, il Club13 e l’Essai Sport che hanno completato il salvataggio iniziato da Luca.

A quel punto, però, stremato, Carollo avrebbe perso i sensi, in mezzo alle onde, stremato.

La rianimazione

Numerosi i tentativi di rianimarlo da parte del 118. Ma per Luca non c’è stato nulla da fare. È morto dopo aver salvato un altro ragazzo.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    La gioventù non è così menefreghista e godereccia come in tanti dicono , ci sono molti ragazzi altruisti è profondamente generosi !

    Riposa in Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.