"Appropriazione indebita" | Indagato Giammarinaro - Live Sicilia

“Appropriazione indebita” | Indagato Giammarinaro

Pino Giammarinaro (archivio)

Sotto accusa l'ex deputato regionale della Dc Pino Giammarinaro (nella foto) e altre cinque persone, tra cui anche la moglie del 69enne uomo politico di Salemi.

L'ex deputato Dc
di
0 Commenti Condividi

 MARSALA (TRAPANI) – Appropriazione indebita aggravata in concorso è il reato ipotizzato dalla Procura di Marsala per l’ex deputato regionale della Dc Pino Giammarinaro e altre cinque persone, tra cui anche la moglie del 69enne uomo politico di Salemi (Tp), Giovanna Calistro, di 57 anni. Gli altri indagati sono Antonio Maniscalco, di 52 anni, Giuseppe Angelo, di 37, Fabrizio Chianetta, di 44, e Antonio Inzirillo, di 48, avvocato. Tranne quest’ultimo, che è di Gibellina (Tp), gli altri sono tutti di Salemi. L’accusa è quella di essersi appropriati di somme, per oltre un milione e 200 mila euro, prelevate dalle casse di centri medici e di fisiokinesiterapia di cui Giammarinaro sarebbe stato “amministratore di fatto” e gli altri formalmente amministratori, soci o dipendenti (è questo il caso di Angelo).

Ai sei protagonisti della vicenda è stato notificato l’avviso conclusioni indagini preliminari. L’indagine è stata condotta dalla sezione di pg della Guardia di finanza della Procura di Marsala e coordinata dal procuratore Alberto Di Pisa e dal sostituto Nicola Scalabrini. Le società dalle quali sarebbero state prelevate le somme sono il “Centro Emodialisi Mazarese”, di cui risultava amministratore Antonio Maniscalco, il “Ginnic Club Alicia – Centro di Fsk di Calistro Giovanna” e la “Salus” di Gibellina, di cui era amministratore unico l’avvocato Inzirillo. I fatti contestati sono relativi al periodo compreso tra il 2008 e il 2011. Fino a poco tempo prima, dunque, del maxi sequestro di beni (maggio 2011) subito da Giammarinaro con l’operazione di polizia e guardia di finanza “Salus iniqua”.

(Fonte ANSA)


0 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

    Ben vengano le indagini. Soprattutto, Sammartino dovrà dimostrare che non era a conoscenza del modo in cui gli sono arrivati determinati voti …

    Mxxx.. se è dovuto…

    Scusate, ma da questi individui cosa ci si può aspettare ? Ritengo che il quadro deprecabile sia soprattutto per i parenti servi di un non sistema che continuano a prestarsi a questo massacro culturale, economico in un paese massacrato.

    Certo è che 32000 preferenze non li ha presi perchè bello,bravo,forte,simpatico.No?Qualcosa anche egli avrà promesso .Magari qualche inpiego in qualche cooperativa ospedaliera?O in qualche struttura di accoglienza?Qualche lavoretto in Aeroporto?Booohhh,vedremo.

    LA QUESTIONE PENALE MI INTERESSA POCO E RIGUARDA LA MAGISTRATURA,QUELLO CHE MI FA RABBIA E’ CHE QUESTA GENTE HA DISTRUTTO QUELLO CHE ERA IL MIO PARTITO.

    Vergogna! Il Pd doveva quantomeno sospenderlo dopo quello che è successo, invece questo continua a fare quello che vuole a Catania!

    alle precedenti elezioni regionali (2012) striscia la notizia aveva pubblicato altro servizio sulle modalità di propaganda elettorale dei sostenitori di questo signore sembre in ambiente sanitario mahh…

    COSA INUTILE ALL’ ARS CON I VOTI DEGLI ANZIANI NON AUTOSUFFICENTI DI VARI CASE DI CURA CON COMPLICITA’ DEI RESPONSABILI DELLE STESSE CASE DI CURA .
    LA MAGISTRATURA DOVREBBE FARE IL SUO DOVERE CHE AD OGGI NON HA FATTO IN GALERA

    Dopo due anni di incredibile silenzio, lunedi sera si riunirà la direzione provinciale del Pd di Catania.

    Quale migliore occasione per parlare di questo problema politico?

    O forse per non parlarne…

    telefonate ai pazienti dall’humanitas ….

    PRENDITI IL PD E PORTALO A CASA…

    Tengo a precisare che non simpatizzo per Sammartino, anzi. Magari le indagini portassero all’invalidazione di molti dei voti che ha ottenuto …

    senza questo Signore il Pd sarebbe scomparso dalla cartina dei partiti per cui se ancora ogg ise il PD in provincia di Catania esiste il merito lo deve a questo Signore.Tutto questo rumor mi sembra esagerato per un candidato che prende 32.500, forse per altri che per pochi voti sono riusciti a diventare deputati i 20 voti delle vecchiette sarebbero deteminanti ma nel caso specifico mi sembra irrisorio.Sicuramente Luca Sammartino sta dando fastidio a qualcuno,la Magistratura farà chiarezza in merito.

    Questo è facile da dimostrare.Ma perchè tutti si adoperavano a cercargli voti?

    Quello che promettono i suoi galoppini è noto a tutti.Prima o poi qualcosa uscirà fuori e questo “bulletto” uscirà dalla scena politica di colpo. Renzino docet.

    Discorso allucinante! Poteva essere anche un solo voto, una persona che fa politica in questo modo non merita di fare politica. Ma ormai ci siamo assuefatti a essere pecore e a vivere nel degrado come se fosse normalità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *