Arrestato pastore: accoltella | la compagna e il fratello di lei - Live Sicilia

Arrestato pastore: accoltella | la compagna e il fratello di lei

Accoltellamento a Gela (archivio)

Ai militari la donna ha raccontato che in casa il compagno l'aveva dapprima minacciata e poi colpito al braccio con un grosso coltello da cucina.

Gela
di
1 Commenti Condividi

GELA (CALTANISSETTA) – La notte scorsa a Gela (Caltanissetta) un pastore di 36 anni, Giuseppe Scilleri, al culmine di una lite avrebbe accoltellato la compagna di 24 anni ed il fratello di quest’ultima, di 31. E’ stato arrestato dai carabinieri per tentativo di omicidio, lesioni personali e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Le due vittime hanno raggiunto poco dopo la mezzanotte il pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele, lei con una vistosa ferita d’arma da taglio al braccio, lui con una profonda ferita al fianco ed una copiosa perdita di sangue. La donna è stata giudicata guaribile in cinque giorni. Il fratello è stato ricoverato nel reparto di Chirurgia in prognosi riservata a causa di una grave lesione al fegato.

Ai militari la donna ha raccontato che in casa il compagno l’aveva dapprima minacciata e poi colpito al braccio con un grosso coltello da cucina e poi aveva inseguito per strada, in Via Agatocle, il cognato, prima di colpirlo con una coltellata all’addome. Scilleri, che era poi fuggito, si è nascosto nel fienile dove lavorava, in contrada Piano Mendola, dove è stato bloccato dai carabinieri. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Gela.

(Fonte ANSA)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *