Bando per le periferie cancellato |Bianco: "Ignobile scelta del governo" - Live Sicilia

Bando per le periferie cancellato |Bianco: “Ignobile scelta del governo”

L'ex sindaco di Catania e Presidente dell'Assemblea Nazionale dell'Anci commenta così la decisione.

LA NOTA
di
3 Commenti Condividi
CATANIA – L’ex sindaco di Catania e Presidente dell’Assemblea Nazionale dell’Anci commenta così la decisione del Governo nazionale di cancellare il Bando per le periferie. “Catania è tra le città che ha ottenuto di più dal bando Periferie. Con ben 58 milioni di euro suddivisi tra Comune capoluogo e comuni del territorio della Città Metropolitana. Interventi nella periferia nord, a Trappeto e San Giovanni Galermo, con la realizzazione di un Parco e il completamento di Piazza Beppe Montana. A Librino con il restauro della Brancati destinata a diventare Scuola superiore. E alla Civita. E la ristrutturazione delle Ciminiere. E, inoltre, interventi a Paternò ed a Camporotondo”, ha detto.  “Oggi una scelta del Governo cancella la gran parte di essi. Incredibile. Ignobile. Dove sono finiti i proclami sulle periferie? Ma ce la faremo. C’è mobilitazione in tutte le Città. Al di fuori del colore politico. Faremo fare marcia indietro al Governo. Ma occorre far sentire la nostra voce. A Catania come a Venezia, a Palermo come a Torino”, conclude.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Se è vero che Catania ha ottenuto grandi cifre devo dire che l’unica cosa che mi viene da pensare è: ma dove sono finite? Nelle periferie il disastro è totale. Chissà se un giorno riusciremo ad avere la fortuna “zero proclami, mille fatti”… nessuna fontana però

    Perchè non pensa al dissesto provocato alle casse comunali

    Il Cervo da del Cornuto al Toro.Pazzesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *