Castelvetrano, la scuola elementare sarà intitolata al piccolo Di Matteo - Live Sicilia

Castelvetrano, la scuola elementare sarà intitolata al piccolo Di Matteo

E' la scuola che frequentò da bambino Matteo Messina Denaro, tra i responsabili del sequestro e dell'uccisione del 12enne
MAFIA
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – La scuola elementare Ruggero Settimo di Castelvetrano, che Matteo Messina Denaro frequentò da bambino e che si trova a pochi passi dall’abitazione della famiglia del boss, potrebbe essere intitolata a Giuseppe Di Matteo, rapito all’età di 12 anni prima di essere ucciso e sciolto nell’acido dopo due anni di prigionia. Tra i responsabili del sequestro e dell’omicidio, oltre a Giovanni Brusca, figura lo stesso Messina Denaro.

La proposta, dal valore fortemente simbolico, è stata avanzata pochi giorni fa dal presidente della sezione di Marsala dell’Anm, Fabrizio Guercio, con il sostegno del procuratore della Repubblica Fernando Asaro. L’iter per la intitolazione dell’istituto comprensivo sarà avviato il 15 marzo prossimo nel corso di un collegio dei docenti che esprimerà un parere non vincolante prima di un consiglio d’istituto allargato ai genitori. Lo rende noto la dirigente scolastica Maria Luisa Simanella, che smentisce la contrarietà da parte di alcune famiglie di alunni.

“E’ infondato quanto sostenuto da alcuni organi di stampa – dice la preside – circa resistenze da parte dei genitori alla nuova intitolazione. Non ho dubbi che la proposta sarà accolta da tutti i componenti del consiglio d’istituto”. Il 2 marzo scorso una delegazione di alunni della scuola aveva partecipato alla Collegiata dei Ss. Pietro e Paolo all’inaugurazione della mostra fotografica dell’ANSA “L’eredità di Falcone e Borsellino” che documenta anche la recente cattura di Matteo Messina Denaro.


0 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

    Povero Falcone non è cambiato niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *