Catania, stasera l'autopsia sul militare morto a Misterbianco - Live Sicilia

Catania, stasera l’autopsia sul militare morto a Misterbianco

Le richieste del pm ai periti.
IL CASO
di
0 Commenti Condividi

SIRACUSA – Il sostituto procuratore Gaetano Bono ha conferito al quinto piano del palazzo di Giustizia di Siracusa l’incarico per eseguire l’autopsia sulla salma del sottufficiale della Marina militare Stefano Paternò di 43 anni, deceduto quattro giorni fa nella sua abitazione a Misterbianco (Catania). Il giorno prima si era sottoposto alla prima dose di vaccino Astrazeneca, il cui lotto è stato ritirato poi dall’Aifa. La Procura di Siracusa ha nominato un collegio peritale formato da quattro consulenti: uno specialista in medicina legale, Giuseppe Ragazzi, uno specialista in ematologia (esperto in emostasi e trombosi), Marco Marietta, un esperto in tossicologia medica Nunziata Barbera, e uno specialista in malattie infettive, Carmelo Iacobello. Adesso i periti, insieme ai consulenti nominati dai quattro indagati e agli specialisti nominati dalla famiglia del sottoufficiale, si trasferiranno all’ospedale Cannizzaro di Catania per eseguire l’autopsia, che comincerà in serata. Anche la parte lesa, la famiglia del sottuficiale rappresentata dallo studio legale Seminare di Catania, ha nominato dei propri esperti di parte.

“Accertare quale sia stata la causa, o le cause, i mezzi ed il tempo del decesso ed il determinismo causale della morte di Stefano Paternò” anche col “fine di indirizzare successivi ulteriori approfondimenti” . E’ il quesito posto dal sostituto procuratore di Siracusa, Gaetano Bono, ai periti ai quali ha conferito l’incarico per eseguire l’autopsia sulla salma del sottufficiale della Marina militare Stefano Paternò di 43 anni.

Il magistrato ha chiesto al collegio di periti di valutare anche “se il comportamento professionale dei medici e personale sanitario dell’ospedale militare e del 118 che l’hanno avuto in cura sia stato conforme alle attuali linee guida o se viceversa si ravvisino profili di colpa”. La perizia dovrà anche “stabilire se sussiste una correlazione eziologica tra il decesso e la somministrazione del vaccino anti Covid AstraZeneca del lotto ABV2856” inoculata al sottufficiale “nell’ospedale militare di Augusta l’8 marzo del 2021”. L’autopsia dovrebbe cominciare tra oltre un’ora.

(Ansa)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.