Chiedono denaro online ad un anziano: versati quasi 100mila euro - Live Sicilia

Chiedono denaro online ad un anziano: versati quasi 100mila euro

Il raggiro è durato circa due anni
TRUFFA
di
1 Commenti Condividi

Un anziano di 74 anni, rimasto vedovo dopo la morte della compagna, è stato vittima di una truffa online che gli è costata circa 100mila euro in due anni. A mettere la parola fine a questo raggiro è stata la guardia di finanza, che ha risposto alla segnalazione arrivata dall’istituto di credito dell’uomo, residente a Rimini.

Il raggiro è iniziato nel 2018 quando l’uomo, attraverso i social network, è stato contattato da una sedicente signora che ha avviato con lui una sorta di amicizia virtuale. Durante le conversazioni la truffatrice raccontava di vivere in Africa e ha raccontato storie sul suo stato di salute, chiedendo del denaro per curarsi.

L’anziana vittima è caduta nella trappola e ha iniziato a versare somme di denaro cospicue, senza che i truffatori si facessero alcuno scrupolo. Ai problemi di salute della presunta donna, all’uomo sono stati raccontati problemi riguardanti altri componenti del nucleo familiare inducendo l’anziano a versare denaro in  Costa d’Avorio, Mali, Gran Bretagna, Germania, Francia e l’invio di carte Postepay Evolution sulle quali effettuava continue ricariche.

La banca, accortasi di questi continui versamenti all’estero, ha fatto scattare una segnalazione alla Guardia di Finanza, che ha sospettato si potesse trattare di un giro di riciclaggio. Il vedovo era stato quindi chiamato in caserma per giustificare dei bonifici per oltre 7mila euro in Mali e in Costa d’Avorio a quattro presunte donne di origine africana. Il 74enne ha smentito le accuse di trasferire il denaro all’estero e raccontato che stava solo aiutando una amica che necessitava di cure mediche. Per tale motivo, non solo aveva inviato denaro in Africa a perfette sconosciute ed altri soggetti indicati dalla truffatrice, ma aveva anche attivato carte Postepay Evolution successivamente inviate all’estero e sulle quali regolarmente effettuava ricariche di denaro per una somma di circa 30mila euro. Soldi provenienti dalla pensione del 74enne e dalla vendita di una proprietà immobiliare.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Spiace per questa persona raggirata ma le amicizie “virtuali” non esistono affatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.