Basilotta, Lombardo | e l'affare dell'inceneritore - Live Sicilia

Basilotta, Lombardo | e l’affare dell’inceneritore

C'è un primo riscontro alle parole del geologo Giovanni Barbagallo sul termovalorizzatore di Paternò. Barbagallo, infatti, aveva raccontato ai magistrati che ad eseguire i lavori di sbancamento nell'area sarebbe stata la ditta riconducibile ai fratelli Basilotta, uno dei quali, Vincenzo, è stato condannato in primo grado per associazione mafiosa. (CLICCA SULLA FOTO E GUARDA L'INCHIESTA DI ANTONIO CONDORELLI)
Esclusiva. Primi riscontri a Barbagallo
di
27 Commenti Condividi

C’è un primo riscontro alle parole del geologo Giovanni Barbagallo sul termovalorizzatore di Paternò. Barbagallo, infatti, aveva raccontato ai magistrati che ad eseguire i lavori di sbancamento nell’area sarebbe stata la ditta riconducibile ai fratelli Basilotta, uno dei quali, Vincenzo, è stato condannato in primo grado per associazione mafiosa. C’è una foto che LiveSicilia può mostrarvi in esclusiva che prova che quando dice Barbagallo era vero: i subappalti legati all’inceneritore erano stati assegnati all’“Impresa F.lli Basilotta spa”, proprio l’azienda citata dal geologo autonomista, che è stato consulente per la costruzione dell’impianto.

A lui, come rivela il numero in edicola di “S” Catania, si sarebbe rivolto Raffaele Lombardo. Lo scopo, secondo Barbagallo, era quello di favorire la nascita dell’inceneritore nella zona industriale di Catania, come prevedeva il bando originario. Fra i soci c’era l’industriale Alessandro Di Bella, vicino secondo Barbagallo al senatore del Pdl Pino Firrarello.

Cosa nostra aveva cercato di entrare a gamba tesa nell’affare. Nelle intercettazioni Enzo Aiello e Giovanni Barbagallo ne parlano ampiamente: “Invece una cosa, io ti volevo parlare – esordisce il capomafia Aiello – Di Bella ha il parco eolico con la Provincia di Enna”. “Di Bella chi?”, risponde Barbagallo. “Quello dell’inceneritore – spiega Aiello – Con lui, con Di Bella, ha il parco eolico qua, perché non ti muovi ddocu?!”. Secondo i pm dell’operazione Iblis, “Aiello invitava Barbagallo a contattare Di Bella” tramite Mariano Incarbone, “altro imprenditore a disposizione dell’associazione mafiosa”, che a “S” ha fatto sapere di “non aver mai incontrato Vincenzo Aiello” e di attendere con serenità il responso della magistratura dopo la liberazione dagli arresti domiciliari.

Proprio a Di Bella è intestata la Db Group, un’azienda che si trova nel territorio di Paternò. La sua cava, prima di essere scelta per ospitare uno dei termovalorizzatori previsti dal piano rifiuti varato dal governo Cuffaro, è stata utilizzata per anni per trasformare in mattoni i rifiuti pericolosi provenienti anche dai petrolchimici siciliani, ma a lungo è rimasta a disposizione degli allevatori per il pascolo. Al pascolo del bestiame fra i rifiuti tossici è dedicata la video-inchiesta di “S” per LiveSicilia: la cava, adesso, è stata bonificata dopo essere finita sotto sequestro su disposizione della Procura di Catania, secondo la quale nell’area di contrada Cannizzola sarebbero avvenute “gravi violazioni della normativa in materia ambientale e delle autorizzazioni regionali in precedenza rilasciate”. Un ciclo produttivo “condotto in difformità delle autorizzazioni e senza i necessari accorgimenti intesi ad evitare le dispersioni nell’ambiente dei rifiuti utilizzati, per loro natura estremamente pulverulenti (come il borotalco)” che avrebbe provocato “seri pericoli di contaminazione dei suoli limitrofi”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

27 Commenti Condividi

Commenti

    Dove sono i Paladini Democratici?

    Resto senza parole. Non riusciamo a fare a meno come siciliani della mafia, non sappiamo eleggere un presidente non mafioso o non amico dei mafiosi o non in affari coi mafiosi. Mai un nemico della mafia.

    Poi a leggere i commenti, per lo più un pò di tifosi di quello e un pò di tifosi di questo. Ci colpa sempre Cracolici. Blablabla.

    Questo, quello e i rispettivi stuoli di lacchè e servi sciocchi li chiuderei in un’arena coi leoni, stile antichi romani. Sarebbe una liberazione per la Sicilia tutta.

    Scusate lo sfogo ed il disturbo.

    Grazie Livesicilia, grazie Condorelli.

    Ecco, il primo blablabla cicolpacracolici è arrivato, bravo livefan, dimmi sei con quello vero?

    Io non sono con nessuno Orazio, piuttosto la vera mafia è il silenzio dei giornali siculi
    Sono convinto che Cracolici è un buon stratega ma sta sbagliando a continuare con Lombardo

    Cracolici è solo un opportunista che ha sete di potere, quel potere che i siciliani non gli hanno voluto dare ma che lui insieme all’atro opportunista Lumia stanno elemosinando a Lombardo facendogli rimanere in piedi il governo per qualche assessorato o posto di sottogoverno. Crredo che abbiano fatto i calcoli male però perchè con le loro clientele non riusciranno a tamponare l’enorme emorragia di voti che stanno provocando con il loro ribaltone. A volte immagino un elettore del pd che dopo le elezioni regionali del 2008 si è addormentato…dopo quasi 3 anni si risveglia e cosa trova? trova che la coalizione con a capo Anna Finocchiaro che aveva appoggiato si ritrova a governare con Lombardo. Tutto ciò è inammisibile in una democrazia. Saluti

    Io invece resto sconvolto dalle considerazioni che ho scritto sopra e francamente degli sbagli (dei nani) del PD interessa davvero poco ed inoltre mi sembrano davvero poco rilevanti in proporzione alla portata di questo fatto di cronaca giudiziaria che dipinge pure questo presidente come in affari con la mafia e per di più su una vicenda cardine del suo programma (il no agli inceneritori). Pure bugiardo. Ma siccome il tema di tutti è il Pd, evidentemente quello che non capisce sono io.
    Ce ne saranno ancora decine di commenti che parleranno di PD anche se il PD nel pezzo e nella video intervista non è nemmeno citato.

    @Orazio, il problema del PD è ovvio che non si può legare ai fatti contestati a Lombardo, ma il PD si mise a capo della rivolta dei cannoli da partito di opposizione anche se con Cuffaro viveva in pieno clima consociativo e Cracolici era il fulcro del sistema. Certo Lombardo è avvisato di una chiusura di indagine, gli indizi sono pesanti ma il PD stavolta è in maggioranza e non per scelta popolare, ma per ribaltone di palazzo. quali gli effetti di questo ribaltone? da un lato un PD che si aggiunge ad una schiera di schermi mediatici e non solo che Lombardo, si è furbamente procurati ( massimo russo, chinnici, marino ecc.), dall’altro lo stesso PD che però, mi si dirà singoli episodi,non disdegna gli affari, Vitrano docet. E siccome sono portato a pensare male, devo dirti che proprio la questione Vitrano ha indotto a maggiore prudenza (lo chiamerei “scantu”), i padroni del vapore. Da qui la richiesta di chiarezza di comportamenti da parte del PD. E aggiungerei ancora una cosa: Lombardo non lo si conosce ora. il PD ne è stato oppositore alla provincia di CAtania, e molte cose si sentivano in aria, e allora perchè questo accordo? per le riforme? ma a chi la si vuole dare a bere? Ecco perchè, almeno da parte mia si guarda al PD. Lombrdo è comunque destinato a chiudere la sua vicenda politica, anche perchè questo abbraccio a sinistra non piace per nulla alla gran parte dei suoi. Ma il PD che resta il maggiore partito dell’area di centrosinistra perchè si ostina in questa scelta suicida? Il mio vuole essere solo un ragionamento, perchè non si capisce il senso della scelta.

    Non vedo commenti nè prese di posizione degli ambientalisti siciliani. Si sono addormentati? Col sostegno a Lombardo hanno messo in conto anche la copertura di vicende relative a rifiuti tossici ed ecomafie? È mai possibile che il proprietario del terreno contaminato se l’è cavata con una sanzione economica? Di cosa parlano oggi i giornali? Del governo della riforme? Di Ruby? Legambiente, rifiuti zero ? Tarallucci e vino
    Grazie ancora a Livesicilia e dl direttore per questo miracolo nell’informazione siciliana
    Un vostro fan

    La guerra alla mafia non si fa con i proclami (certo servono anche quelli, ma da soli non bastano), ma si fa soprattutto con gli atti e i provvedimenti amministrativi. E gli atti dell’amministrazione regionale dicono che Lombardo ha sempre contrastato i termovalorizzatori . E se questo non vi convince, andate a guardarvi le azioni di contrasto poste in essere da Rossana Interlandi, prima come assessore regionale all’Ambiente e poi come direttore generale Territorio e Ambiente. Possibile che in questo blog non scriva nessuno degli ambientalisti che parteciparono alle conferenze dei servizi e che trovarono nella Interlandi l’unico baluardo per dire No ai termovalorizzatori? Beh, io c’ero. Interi pullman di ambientalisti e di gente comiune arrivavano dalle provincie, da Adrano e da Paterno’ per chiedere aiuto alla Regione. E la Interlandi fece una cosa semplice, oserei dire banale: applico’ la legge. Sapeva che prevedere la costruzione di un termovalorizzatore a ridosso dell’ansa del fiume Simeto, non avrebbe mai e poi mai potuto superare il vaglio delle procedure di valutazione di impatto ambientale e delle norme preposte alla tutela dei territori naturalisticamente di pregio, quindi ci disse serenamente che al di la’ di ogni punto di vista individuale o politico sull’argomento, bastava solo applicare le leggi. Punto. E’ così che ci si rende impermeabili alle infiltrazioni mafiose : facendo il proprio dovere quotidiano, spesso in silenzio, senza mai grandi proclami che non trovino poi riscontro nei comportamenti quotidiani. Come si puo’ dare credito ai Barbagallo o agli Aiello di turno ? I mafiosi possono dire ciò che vogliono, molto spesso le loro dichiarazioni equivalgono alle loro malefiche speranze, si avvicinano a chi detiene il potere cercando le maniere piu’ subdole, nascondendosi spesso con successo dietro colletto bianchi insospettabili (ricordate Liga? Per tutti era il rispettabilissimo presidente del Movimento Cristiano Lavoratori). E come si fa a riconoscerli costoro? Come si fa a non fargli varcare nemmeno la porta dell’ingresso? E allora c’e solo una soluzione: Se costoro li conosci come mafiosi , li eviti tout court; se non li conosci, beh, dal momento che non puoi stare sotto una campana di cristallo e non parlare con nessuno per paura di imbatterti in un mafioso, allora devi fare una sola cosa: Applicare la Legge. Imporre il primato del diritto . Fare il proprio dovere e vigilare che tutti facciano il proprio dovere. Non bisogna fare altro. Questi sono i riscontri che contano, non le dichiarazioni di questo o quello, buone solo per demolire o esaltare qualcuno facendo leva sull’emotivita della gente e non sulla valutazione di comportamenti amministrativi concreti. Di queste cose bisogna parlare , non dei colpi di teatro di malfattori che non meritano nemmeno un rigo dell’attenzione giornalistica di Live Sicilia. Buona Pasqua di sereno discernimento a tutti.

    L’unica cosa davvero buona che ha inconsapevolmente fatto Lombardo è stato l’avere scoperchiato i sepolcri imbiancati.
    Ce n’è per tutti i partiti. Mi dispiace per Orazio ma si parla di PD perchè è la delusione maggiore. Lumia, Lupo e Cracolici +26 hanno mostrato il vero volto.
    Uno è pure agli arresti domiciliari.
    Lombardo in altre parole ha dato la dimostrazione del prezzo di ciascuno.
    Perfino sulle bugie sugli inceneritori. Nessuno parla. Nessuno dice nulla. Niente. Legambiente e simili compresi.

    Altro che politica e bene dei siciliani!

    Grande Interlandi! Ambientalista di ferro e antinuclearista di acciaio. Come mai non la vedo in giro a parlare del referendum contro il nucleare di giugno ?

    @giuseppe rossi

    (@per gli altri che blaterano QUI E ORA sul PD)

    la delusione maggiore, è avere due presidenti quantomeno vicini alla mafia, avere un terreno contaminato da cui sono derivati laterizi contaminati che stanno nelle nostre case e latticini tossici che sono stati nelle nostre mense. Niente e nessuno potrà razionalmente convincermi che i nani Cracolici & Lupo siano la notizia del giorno. Loro (i nani) passeranno, la mafia e la mafiosità al potere resta, così come restano i veleni attorno a noi.

    @livefan

    ah… si mancavano gli ambientalisti… boh? Che vuoi dire? Che amano le discariche tossiche? Che hanno sostenuto Lombardo? E come? Boh… si imparano sempre cose nuove.

    Certo Giuseppe confermo quello che ho detto: dove sono gli ambientalisti? Ancora ringraziano Lombardo che per evitare sanzioni dall’Europa ha fatto un atto dovuto sbandierato populisticamente. Il problema non è Cuffaro, ma il sistema che oggi è più forte di prima. Da elettore storico del centrosinistra penso che dovrò votare Beppe Grillo

    Gentile Orazio,
    capisco la sua amarezza che le assicuro è anche la mia.
    Vorrei dirle che Cracolici&Lupo (ma ci metta anche Lumia che è l’eminenza grigia) saranno pure nani, come dice lei, ma consentono che Lombardo resti dov’è. Faccia le sue considerazioni.
    Riguardo agli “ambientalisti” mi pare che abbiano smesso da un pezzo di farsi sentire, visto che il PD è al governo. A mio parere chi tace acconsente.
    Le auguro una serena Pasqua.

    dimostrare i teoremi, arrivando a risultati concreti, è una regola numerica fondamentale. gli ambientalisti hanno avuto l’onere di non aver fatto realizzare il termovalorizzatore in area SIC. chi ha lavorato per questo l’ha fatto in silenzio, senza clamore e applicando leggi, disposizioni e direttive europee!
    e allora, quando si fanno le inchieste bisogna percorre le strade a doppio senso di marcia!
    serena Pasqua.

    La verità viene sempre a galla.E sono questi i “commenti” veri e che contano.
    E proprio così,per contrastare la mafia bisogna solamente applicare la legge. Solo così questi lerci personaggi scompariranno dalla circolazione….per sempre.
    La mafia fa schifo ma si combatte con le persone migliori che ha questa terra e penso proprio(Io non la conosco personalmente ma ne ho sentito parlare qui a Palermo) che una persona come Rossana interlandi,una donna come lei(che pare non li mandi a dire) e’ senza dubbio un baluardo contro la criminalità organizzata xchè è intelligente e xchè è sopratutto una Donna e la mafia con le donne non tratta.Non tratterà mai.
    ùSi potrebbe pensare ad un primo presidente della regione DONNA per il dopo Lombardo.Dobbiamo augurarci questo per tutti i siciliani di questa nostra amata terra.
    Auguri di Pasqua a tutti i lettori di live sicilia.

    ahahahahhahahah! Questo articolo è il più formidabile strumento utilizzabile in difesa del Presidente Lombardo! Non so se chi l’ha scritto lo abbia scritto consapevolmente o meno ma è un vero capolavoro! Prima si dice che i Basilotta hanno vinto una gara nel terreno del Di Bella( noto amico di Firrarello) grazie a Lombardo… riscontrando non si capisce cosa.. poi si dice che questi pseudo-mafiosi ( naturalmente secondo l’accusa fedelissimi di Lombardo ma prima dell’inchiesta Iblis circolavano liberi e nessuno li bollava come mafiosi come ora fanno i sapienti commentatori di Ls) cercano un accordo con di bella SAPENDO CHE FOSSE UOMO DEL SEN FIRRARELLO.. Giusto per completare il capolavoro infine viene accusato lombardo di essere stato il fautore o a conoscenza dello scempio ambientale di cannizzolla quando è stato lombardo il primo a denunciarlo nel famoso discorso pronunciato all’ars esattamente un anno fa quando annunciò di fare i nomi di alcuni mafiosi e delle collusioni…e li fece… se utilizzate l’articolo che il gentile giornalista ha scritto! (Ma naturalemente all’indomani bollarono lombardo come bugiardo in quanto non fece nessun nome… i soliti pagliacci)! ECCOME! il più grande scandalo della Sicilia è saltato grazie a uomini liberi Come Raffaele Lombardo, Massimo Russo, Caterini Chinnici, Giosuè Marino, Pier Carmelo Russo che nel governo di questa terra, saccheggiata dai mafiosi, tutti assieme non c’erano mai stati!

    Solo per questo la Sicilia Onesto e Libera dalla Mafia ringrazieranno Raffaele Lombardo.

    E vai Rossana.Vai,grande donna prima di tutto,perbene,capace ed onesta.
    Queste persone devono in futuro guidare questa terra.
    Tutti gli altri li abbiamo già visti….purtroppo.
    W le donne e gli uomini oneste di Sicilia.
    W rossana Interlandi che rappresenta laSicilia che vuole voltare pagina.
    Auguri a tutti in questa Santa notte.

    Rossana interlandi for President!
    Buona Pasqua a tutti

    @annamaria

    Ciccio Lodi uno di noi.

    Domenico, adesso non esagerare: non crederai di farci credere che Lombardo è un Di Pietro siciliano? Cerchiamo di essere un pò più concreti

    mi chiedo come mai si parla ancora di spazzatura e non si mette in atto una vera e propria rivoluzione imbrattando di sterco tutti i responsabili delle città siciliane ? Misterbianco è un paesino immerso nel cattivo odore di una discarica che ha reso ricchi e multimiliadari una famiglia del luogo ed invivibile un intero paese. Cosa si aspetta ad allontanare questa nuova genia di poveracci che ha guadagnato certamente in modo non degno tanto denaro a scapito di una comunità che vive immersa nel fetore? e il sindaco di quel luogo insieme agli assessori perchè non vengono trascinati in catene nelle pubbliche piazze? Ci vogliono giornalisti ed eroi per fare una rivoluzione pacifica ? Le parole di Asor Rosa ( terrorismo palese e criminale ) possono essere messe in atto con mezzi pacifici facendo capire alla gente che siamo governati da LADRONI o meglio da BRIGANTI.

    @linarena

    tutto giusto ma temo che lei non abbia letto l’articolo di Asor Rosa se no non parlerebbe di terrorismo.

    l’articolo l’ho letto e definisco terrorismo il proposito di chi mira a scalzare con ogni mezzo la maggioranza democraticamente eletta.Se non piace quel che fa il cavaliere bisogna criticarlo e mettere in atto tutti gli strumenti che l’ordinamento offre per far valere le proprie posizioni. Chiamare alle armi nel senso di invocare financo l’intervento della forza pubblica credo non solo che si tratti di un eccesso ma addirittura di un istigazione alla sovversione. Che lo faccia Asor Rosa non sorprende e non sorprende il fatto che tanti compagni, ancora legati alle vecchie idee picciste, non abbiano capito il proclama del vecchio intellettuale che ama definirsi ” comunista”.

    @linarena

    è lei che non ha capito il gusto del paradosso intellettuale e ancor più la carica sovversiva dell’ordine costituzionale di questo governo. Se il re avesse schierato l’esercito, forse non avremmo avuto il fascismo.
    Comunque, si parlava di tutt’altro in quest’articolo.

    Noto che la Procura di Catania è molto sensibile solo per instaurare i processi per reati ambientali solo se provenienti le denunce da una certa parte sinistra. In generale, il cittadino comune rimane con un palmo di naso. Non succede nulla. E’ il caso della scogliera di Ognina dove solo dopo molte insistenze e pressioni da parte di cittadini comuni è stato promosso un processo contro i Testa. Ma è stato molto difficile e pericoloso. Perchè?E perchè non si procede contro il sindaco e contro l’Ufficio urbanistico gestito da persone poco raccomandabili per il fatto di consentire che la terrazza costruita sulla scogliera venga goduta solo dai Testa e non dalla città? E perchè il Club Yackting può aver colocato cemento arnmato sugli scogli e può utilizzare in via esclusiva una parte della scogliera? Non pè reato anche quello? Perchè i PM non vanno a vedere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *