"Hanno tentato di violentarmi" | La denuncia di una turista francese - Live Sicilia

“Hanno tentato di violentarmi” | La denuncia di una turista francese

La Cala

Il racconto di una ragazza francese di ventun anni: il tentativo di violenza sarebbe avvenuto sul prato del porticciolo della Cala.

Palermo
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Era in visita in città da qualche giorno, ma quelle della scorsa notte sono state ore da incubo per una turista francese di 21 anni. Erano da poco trascorse le 3 quando si trovava insieme ad un’amica nella zona del porticciolo della Cala. Dopo avere cenato e fatto un giro per i locali della movida palermitana, si era stesa sul prato vicino alle banchine, la compagna di viaggio si era allontanata un attimo.

All’improvviso la paura: due giovani si sarebbero avvicinati prendendola di mira. L’avrebbero aggredita, bloccandola per le braccia e stendendosi su di lei. Ci sarebbe stato l’inizio di un palpeggiamento, uno dei due le avrebbe abbassato i jeans. E probabilmente sarebbero andati avanti se la ragazza non avesse cominciato a gridare a squarciagola, richiamando l’attenzione di chi si trovava nei pub vicini a sorseggiare un drink e quella dell’amica, immediatamente corsa in suo soccorso.

In pochi secondi, i due uomini si sono dileguati. Sono fuggiti verso il Foro Italico e le due turiste, aiutate da alcuni passanti hanno lanciato l’allarme al 113. Impaurite e sotto choc hanno raccontato ai poliziotti quello che era successo. La ragazza finita nel mirino degli aggressori, in lacrime, ha raccontato che i due le avevano abbassato i pantaloni, che volevano strapparli. La turista ha anche fornito una descrizione dei due aggressori, in modo da permettere agli agenti di avviare le ricerche in tutta la zona, ma dei due non ci sarebbe più stata alcuna traccia.

Una notte movimentata alla Cala, dove poco prima un palermitano aveva chiamato la polizia perché un gruppo di turisti ubriachi aveva fatto finire in acqua il suo scooter. Le indagini sono in corso per risalire all’identità dei due aggressori.

Un episodio simile si era verificato tre settimane fa nella zona di Romagnolo, dove a finire nel mirino del branco era stata una minorenne. Si trovava al mare, nel tratto di spiaggia di fronte alla via Amedeo d’Aosta, quando alcuni compagni l’avrebbero aggredita pretendendo un rapporto sessuale. La ragazzina ha denunciato tutto alla polizia.

“Esprimo la mia condanna per l’inciviltà di alcuni palermitani che sono la vergogna della nostra città e di tantissimi palermitani civili. Alla turista francese la mia solidarietà e della città di Palermo”. Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando, dopo aver appreso del vergognoso tentativo di violenza sessuale ai danni di una giovane turista francese nella zona del porticciolo della Cala.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    BASTARDI! ECCO IN QUESTI CASI SONO FAVOREVOLE ALLA PENA DI MORTE!

    Quando un animale aggredisce un essere umano, viene istintivo abbatterlo in modo che non possa fare più del male.

    Questa città continua ad andare sempre più a fondo, ci sta troppa munnizza!!

    Orlando e Catania sono la vergogna di questa citta’ che ha toccato il fondo hanno consegnato Palermo alla malavita extracomunitari e non .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.