Iachini: "Aggressivi al punto giusto | Gilardino sta crescendo bene" - Live Sicilia

Iachini: “Aggressivi al punto giusto | Gilardino sta crescendo bene”

Il tecnico del Palermo ammette che la sua squadra, oggi come in altre occasioni, ha peccato di imprecisione nell'ultimo passaggio in diverse azioni d'attacco. E lamenta anche una mancata espulsione in casa nerazzurra, oltre a quella rifilata a Murillo.

calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Beppe Iachini accoglie in maniera tiepida il punto che il Palermo ha ottenuto dalla sfida contro l’Inter. Un risultato che fa seguito alla vittoria di Bologna, ma che il tecnico marchigiano non intende esaltare, visto che in più di un’occasione i rosa hanno avuto la chance di passare in vantaggio per primi: “In questo momento del campionato guardo molto il risultato, ciò che dobbiamo ancora migliorare è l’ultimo passaggio. Dobbiamo migliorare sulla precisione anche perché l’Inter è una squadra che ha grandi campioni che possono farti male in qualsiasi momento. Noi siamo stati aggressivi al punto giusto anche se i nostri avversari sapevano quando difendersi e ripartire. La nostra prestazione è stata molto buona e sono soddisfatto di ciò che è stato fatto”.

Potrebbe essere stato questo, finora, il miglior Palermo della stagione. Iachini nicchia ma al tempo stesso ammette che la squadra sta migliorando: “Stiamo crescendo sul piano della forma e abbiamo recuperato dei ragazzi che ad inizio stagione erano un po’ indietro, dobbiamo migliorare sull’ultimo passaggio ma per il resto stiamo andando bene. Credo che quello che ha dimostrato la crescita migliore è Gilardino, arrivato praticamente senza preparazione e che adesso gioca molto bene”.

Alla domanda se sia lui l’uomo giusto per guidare il Palermo in un futuro più lontano, Iachini risponde così: “Sono arrivato due anni fa con il Palermo al 14^ posto in serie A e il nostro gruppo si è modificato nel corso delle stagioni. Il presidente mi ha dato sempre fiducia garantendomi una crescita del progetto e dei giovani che abbiamo a disposizione. Quest’anno siamo partiti bene con sette punti in tre gare e poi dopo la sosta abbiamo trovato dei ragazzi con dei problemini fisici, abbiamo poi approfittato della sosta successiva per sistemare queste cose per tornare ad essere incisivi. In futuro potremmo tornare a cambiare il modulo anche se il 3-5-2 è quello che ci dà più equilibrio in difesa e ci rende pericolosi in attacco”.

Chiusura dedicata alle decisioni arbitrali, che hanno fatto discutere durante e al termine della gara. Se Mancini si rammarica per le simulazioni di Vazquez, Iachini protesta per una mancata espulsione, precedente a quella rifilata a Murillo: “Secondo me Kondogbia meritava il secondo giallo anche se ero molto lontano e non ho visto l’intervento. Non voglio polemizzare con la terna arbitrale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.