Il clistere e la perforazione: non fu colpa degli infermieri

Il clistere e la perforazione: non fu colpa degli infermieri

Due imputati sono stati assolti
TERMINI IMERESE
di
0 Commenti Condividi

Il giudice del Tribubale di Termini Imerese Erina Cirincione ha assolto con la formula perché il fatto non sussiste due infermieri professionali, imputati per lesioni colpose.

Era assistiti dagli avvocati Claudio Gallina Montana e Marco Lo Giudice. Secondo l’accusa, avrebbero provocato una lesione perforativa eseguendo un clistere su una paziente ricoverata presso il Pte di Palazzo Adriano.

Il dibattimento è iniziato nel 2015. Sono stati sentiti cinque consulenti di parte. Al termine del dibattimento il Tribunale ha disposto una perizia affidando l’incarico ad un professore dell’Università di Messina. La conclusione è che non ci fu correlazione fra il clistere, praticato diciassette giorni prima, e la perforazione.

Veniva contestato agli imputati di avere posizionato la paziente in posizione supina invece che in decubito laterale sinistro. Il dibattimento ha, invece, dimostrato che tutto si è svolto correttamente.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.