Il padrino della nuova mafia| L'incontro e il bacio in bocca - Live Sicilia

Il padrino della nuova mafia| L’incontro e il bacio in bocca

Il boss Settimo Mineo

I carabinieri l'anno scorso hanno monitorato un episodio dal forte valore simbolico

6 Commenti Condividi

PALERMO – Nella mafia degli incontri fra vecchi e nuovi boss ce n’è uno che ha un valore simbolico più forte di altri.

Il 7 maggio del 2018 i carabinieri del Nucleo investigativo di Palermo stavano monitorando gli spostamenti di Settimo Mineo, il boss di Pagliarelli che da lì a poco, il 29 maggio successivo, avrebbe presieduto la riunione della nuova cupola di Cosa Nostra in una palazzina a Baida. La commissione non si riuniva dall’arresto di Totò Riina.

Mineo, come ricostruisce il mensile S in edicola, si muoveva parecchio. Seguendo il padrino di Pagliarelli gli investigatori hanno registrato i contatti con Gregorio Di Giovanni di Porta Nuova, Francesco Colletti di Villabate, Leandro Greco di Ciaculli e Giovanni Buscemi di passo di Rigano, e cioè con coloro che avrebbero partecipato all’assise mafiosa. Ed è sempre seguendo l’anziano boss che sono emersi i rapporti con gli Inzerillo di Passo di Rigano.

Nel corso di una delle tante giornate piene di impegni, il suo appariva come un tour per aumentare prestigio e consenso, Mineo l’anno scorso ha fatto tappa alla Noce. Qui ha incontrato Salvatore Alfano, già condannato per mafia. Mineo era giunto in piazza principe di Camporeale a bordo di una Mercedes.

Ecco cosa hanno annotato gli investigatori: “Alle ore 11:24, si intratteneva per qualche minuto a conversare con Alfano Salvatore. All’atto di congedarsi, i due si salutavano con un abbraccio ed un bacio sulla bocca. Non può non sottovalutarsi questo gesto fortemente sintomatico della comune appartenenza all’associazione criminale di tipo mafioso”.

Tra Mineo, 81 anni, e Alfano, 63 anni, ci sono più di vent’anni di differenza. L’incontro del bacio non è l’unico monitorato dagli investigatori.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Tutti a fine corsa

    ok ma non potrebbe essere un normale incontro con 2 dell’arcobaleno? ne vedo tanti in strada che oramai non ci faccio piu’ caso. Non mi dite che con la scusa dell’arcobaleno sono tutti mafiosi!! allora si che mi spavento!!

    Secondo me è solo naturale omo-attrazione. Lo sanno tutti che fra picciotti e padrini spesso c’è anche tanta tenerezza….poi si sa…il carcere fa scoprire lati nascosti in molti di loro! Immagino che le microspie ci potrebbero raccontare tante cose ahahahhaahahha

    l’amore non ha età, che vuoi che siano 20 anni di differenza. Spero si possano sposare in carcerre

    A volte ritornano purtroppo!!!

    Meschini, parassiti e sanguisughe…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *