In Sicilia arriva il treno Pop |Collegherà Palermo con Termini - Live Sicilia

In Sicilia arriva il treno Pop |Collegherà Palermo con Termini

Oggi la cerimonia di consegna nel capoluogo

Trasporti
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Il nuovo treno Pop arriva in Sicilia, la prima regione nel Sud Italia dove i pendolari possono viaggiare sui convogli di ultima generazione di Trenitalia. Saranno cinque i Pop entro fine anno, parte dei nuovi 43 treni previsti per il rinnovo della flotta dell’isola. Il nuovo convoglio Pop sarà in circolazione sulla linea Palermo – Termini Imerese dal 15 dicembre, con l’avvio del nuovo orario invernale 2019-2020 di Trenitalia. Pop – dice Trenitalia – è il nuovo treno a mono piano e media capacità di trasporto, a 4 carrozze, con 4 motori di trazione. Viaggerà a una velocità massima di 160 km/h, avrà un’accelerazione maggiore di 1 m/s2 e potrà trasportare fino a circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere. Una capacità di trasporto fino al 15 per cento superiore rispetto alla precedente generazione, i Pop possiedono anche 8 porta biciclette di serie, che sui treni regionali dell’isola viaggiano gratis.

Alla cerimonia di consegna – oggi a Palermo – hanno partecipato Nello Musumeci e Marco Falcone, Presidente e assessore ai Trasporti della Regione Siciliana. Per Trenitalia, Orazio Iacono, Amministratore Delegato, e Sabrina De Filippis, Direttore Divisione Passeggeri Regionale. Presenti, inoltre, i rappresentanti della ditta costruttrice Alstom. I treni rientrano nel Contratto di Servizio decennale, sottoscritto a maggio 2018 da Regione Siciliana e Trenitalia, che prevede investimenti per oltre 426 milioni, di cui circa 325 destinati all’acquisto di nuovi treni per potenziare la mobilità regionale e metropolitana nell’isola. Il Pop è riciclabile fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni precedenti. Insieme a una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie) ed elevati standard di security (telecamere e monitor di bordo con riprese live), sono disponibili diverse configurazioni esterne e interne realizzate per rispondere alle esigenze individuate dal committente Regione.(ANSA).


2 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

    si sbrighino. mancano molte fermate, e il apssante non è ancora del tutto raddoppiato.

    Il servzio offerto da Trenitalia, è di gran lunga efficiente ed è una valita alternativa ai disagi e disservzi posti in essere dalla società Amat che fa subire passivamente ai cittadini senza mettere in campo azioni proattive a risolvere problemi già note inn azienda :corse che non rispettano le tabelle di marcia, vetture non idonee
    Amat purtroppo è una di quelle aziende che si ciulla del fatto di essere una municipalizzata creando pochi utili a differenza del suo competitor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *