Iscrizione e riqualificazione Celeste | Il Messina prova a stringere i tempi - Live Sicilia

Iscrizione e riqualificazione Celeste | Il Messina prova a stringere i tempi

Settimana importante per il club peloritano impegnato sui due fronti, determinanti per la prossima stagione.

calcio - lega pro
di
0 Commenti Condividi

MESSINA – Settimana importante per il Messina, chiamato a stringere i tempi sui due punti cruciali in vista della prossima stagione, vale a dire l’iscrizione e la riqualificazione dello stadio Celeste. A dir il vero, per quel che riguarda che quest’ultimo punto, la società ha già compiuto tutti i passi necessari, presentando la richiesta per la concessione trentennale dell’impianto e il progetto di ristrutturazione, corredato da tutti i dovuti allegati. Per quanto riguarda la durata dell’accordo, l’assessore allo Sport, Sebastiano Pino, ha fatto sapere che presumibilmente la concessione dovrebbe avere una durata inferiore, quindici o vent’anni. Poi tutte le carte dovranno essere approvate dalla Giunta e passare dalle commissioni, prima di approdare in Consiglio Comunale.

Per quanto riguarda l’iscrizione, tutto sembra procedere così come previsto dalla tabella di marcia della società, si sta lavorando per arginare il principale problema, ovvero il pagamento delle cinque mensilità. Buone notizie potrebbero arrivare dal fronte commerciale, già questa settimana si potrebbe conoscere il nome del main sponsor che dovrebbe accompagnare la società nell’arco della prossima stagione, mentre lo stesso presidente Franco Proto e il dg Lello Manfredi sono al lavoro anche su altri fronti, per assicurare l’ingresso di nuove partnership. L’ingresso di denaro fresco consentirebbe di pianificare al meglio anche l’aspetto sportivo, su tutti la scelta del nuovo tecnico.

Il direttore sportivo, Marcello Pitino, già questa settimana potrebbe sondare il terreno del mercato degli allenatori con maggior decisione. Il sogno della società si chiama Gaetano Auteri, legato a Proto da un comune passato all’Atletico Catania, una stima reciproca che però al momento non basta per rendere realizzabile l’approdo del tecnico di Floridia sulla panchina peloritana. La capacità di garantire un ingaggio importante e l’allestimento di un organico di valore, sono le garanzie che la società dovrà mettere sul piatto per realizzare quella che, al momento, sembra una vera e propria mission impossibile. Non mancano altri nomi, su tutti quello del messinese Antonio Venuto, che dopo gli ottimi risultati ottenuti nelle categorie dilettantistiche con Milazzo e Due Torri, sogna una meritata chance sulla panchina giallorossa tra i professionisti.

L’unica certezza, per il momento, è rappresentata dagli oltre 600 abbonamenti sottoscritti sin qui da quei tifosi che sognano di tornare sugli spalti dello storico impianto di via Oreto. Se da Palazzo Zanca dovesse arrivare quel colpo di acceleratore auspicato da tutti, allora si potrebbe raggiungere la “famosa” quota di 4mila tessere previste dalla società. A quest’ultima il compito di creare le basi economiche e tecniche per quella che deve essere la stagione del rilancio dopo un decennio di anonimato, per non vanificare il gesto d’amore compito da quei 600 tifosi che hanno firmato quella che sembra una vera e propria cambiale in bianco.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.